Articolo

Cos’è il Falun Gong?

Falun Gong o Falun Dafa, una pratica non facile da definire, a metà strada tra disciplina fisica, tradizione morale, conoscenza metafisica con aspetti religiosi. Scopriamone qualcosa di più.

Cos’è il Falun Gong?

In Italia raramente si sente parlare di Falun Gong o Falun Dafa. Qualche volta si riesce a leggerne qualcosa su internet, ma non così frequentemente a dire il vero. Più che altro girano vaghe voci di corridoio a riguardo.

Il Falun Gong è una pratica spirituale nata in Cina, che combina elementi morali delle filosofie taoista e buddhista come la compassione, l’aderenza alla verità, l’equanimità e la temperanza; esercizi pratici di discipline marziali dolci cinesi come qigong e taiqi; ed infine la pratica della meditazione tipica dello yoga indiano.

Li Hongzi, il fondatore, sviluppò questa pratica negli anni Ottanta in Cina, per poi trasferirsi negli Stati Uniti e continuare là, evitando quella che a fine anni Novanta venne funestemente nota come la persecuzione ai danni dei praticanti di Falun Gong da parte del partito comunista cinese.

Le autorità cinesi, visto il veloce diffondersi di tale pratica spirituale, cominciarono a spaventarsi quando si resero conto che il numero dei suoi adepti avrebbe presto superato quello degli iscritti al partito comunista e che, quindi, avrebbe potuto diventare un potente antagonista politico nel caso il suo leader avesse voluto farne una setta con finalità politiche.

Per prevenire tutto questo, una terribile campagna anti Falun Gong ebbe inizio, con tanto di detenzioni in centri “ri-educativi”, veri e propri campi di lavoro forzato.

 

I fondamenti del Falun Gong

Nelle sue biografie Li Hongzi rivela di aver imparato questa disciplina da monaci buddhisti e da maestri sia taoisti che confuciani. Descrive il Falun Gong come una “tradizione del coltivare se stessi antica secoli”.

La principale differenza tra il Falun Gong e il qigong è che oltre all’aspetto degli esercizi fisici ed energetici del qigong, nel Falun Gong troviamo anche tutto un apparato metafisico, teologico e cosmogonico tipico delle religioni morali cinesi.

Il triplice asse morale del Falun Gong si basa sulla coltivazione di tre virtù principali: compassione, aderenza alla verità, tolleranza. Queste tre virtù sarebbero attributi cosmici fondamentali ed immutabli, nonostante tutti gli altri aspetti della moralità umana siano invece soggetti a mutamento a secondo dei cambiamenti culturali, storici e geografici. Pratica costante della disciplina e continuo perfezionamento e raffinamento del carattere morale sono i principali mezzi del Falun Gong.

 

Leggi anche Consigli pratici per il chakra >>

 

Gli esercizi del Falun Gong

L’aspetto pratico si basa su cinque esercizi o posture, quattro in piedi ed una da eseguire seduti. Questi esercizi permetterebbero di riconnettere l’essere umano, la cui natura è originariamente divina, all’universo, purificandone il carattere e eliminando il karma negativo accumulato nelle precedente vite.

Gli esperti di Falun Gong affermano di poter sviluppare particolari poteri con l’avanzare della pratica, simili alle siddhi dello yoga. Telepatia, chiaroveggenza, precognizione, apertura del cosiddetto “occhio celestial”, concetto simile al terzo occhio, levitazione, ed altri poteri del genere rientrano nel novero di quelli citati nei testi di Falun Gong.

 

Falun, il simbolo

Il simbolo tipico del Falun Gong è il Falun, la ruota del dharma o ruota della legge. E’ un simbolo originariamente buddhista, con all’interno una svastika centrale antioraria più 4 altre svastika periferiche e quattro taiji, simboli taoisti, con colori alterni rosso-nero e rosso-blu. L’intero emblema del Falun Gong è un riferimento sincretico al buddhismo, al taosimo e alle discipline dharmiche.

 

Aspetti controversi

Tra gli aspetti controversi del Falun Gong vanno citate due credenze di questa corrente spirituale. La prima, quella che gli fa prendere la maggiore distanza da tutte le altre scuole di qigong, è l’assunto che il Maestro Li Hongzi sia l’unico in grado di stabilire i corretti esercizi, ad esclusione di tutti gli alti maestri.

L’altro aspetto considerabile controverso è una visione dell’universo materiale come campo di battaglia tra le forze del bene e quelle del male con tanto di civiltà aliene coinvolte in ripetute distruzioni dell’umanità. Anche se sempre uno scenario delirante new age, c’è da dire che questa credenza è comune a molte scuole segrete buddhiste e lamaiste antiche di secoli, per cui è da considerarsi controversa solo in apparenza.

 

Leggi anche La salute nella prospettiva del qi gong >>

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio