Articolo

Pulire l'argento in modo ecologico e naturale

Come pulire e lucidare l'argento di casa con in modo naturale ed ecologico senza prodotti chimici.

Pulire l'argento in modo ecologico e naturale

L’argento, a contatto con l’ossigeno dell’aria, si ossida diventando scuro e opaco.

Per rimuovere la patina dagli oggetti di argento non è necessario acquistare prodotti specifici o costosi: possiamo pulire l’argento in modo ecologico e naturale, senza fatica e divertendoci.

Non ci credete? Leggete i nostri consigli e sperimentateli!

 

Leggi anche Spugne per pulire casa, come conservarle >>

 

I rimedi della nonna per pulire l’argento

Per lucidare posate o oggetti d’argento di grandi dimensioni, come ad esempio piatti da portata, vassoi o stoviglie in generale potete utilizzare il succo di limone: sfregate un panno morbido imbevuto di acqua e succo di limone, aiutandovi con uno spazzolino per pulire le parti che presentano bordi o lavorazioni, poi risciacquate con acqua e asciugate con un panno in cotone.


In alternativa, per pulire e lucidare l’argento ossidato si può usare una pastella ottenuta con bicarbonato di sodio e acqua. Realizzarla è semplicissimo: è sufficiente mescolare al bicarbonato acqua quanto basta a ottenere una crema omogenea e densa.

La crema andrà poi strofinata sugli oggetti da pulire e i residui si risciacqueranno con acqua. Attenzione però all’azione abrasiva del bicarbonato di sodio, che potrebbe rigare e rovinare l’argenteria.

Se non volete rischiare di rovinare l’argenteria, potete provare a pulirla con un detergente ecologico per piatti o, come abbiamo già visto, con acqua calda e succo di limone.


Piccoli oggetti in argento come anelli, fedine o ciondoli possono essere puliti e lucidati con il dentifricio, leggermente abrasivo.

Se però l’argenteria da pulire è molto piccola o molto grande oppure particolamente lavorata, può essere difficoltoso lucidarla, raggiungere tutti i punti e ottenere un risultato soddisfacente; in questo caso potete ricorrere a uno spazzolino da denti o a uno scovolino oppure, se non volete fare fatica, sperimentate la soluzione che segue, che sfrutta una semplice reazione chimica per pulire l’argento in modo facile e veloce.

 

Pulire l’argento con acqua, sale e alluminio

Quello che segue è un metodo semplice, efficace, naturale e anche divertente per pulire l’argento e lucidarlo; si tratta di una tecnica particolarmente utile se si hanno molti oggetti da pulire, oppure se gli oggetti sono piccoli o molto lavorati e la cui pulizia richiederebbe troppo tempo.

Foderate una bacinella con uno o più fogli di alluminio; sistemate nella bacinella gli oggetti in argento che volete pulire e versate su di essi una soluzione di acqua calda in cui avete sciolto del sale da cucina (un cucchiaio di sale per ogni litro di acqua).

Lasciate l’argento a bagno nella soluzione di acqua e sale finché apparirà pulito, poi togliete gli oggetti dalla bacinella e asciugateli con un panno di cotone: vedrete che tutti gli oggetti saranno puliti e lucidi e non avrete fatto alcuna fatica.


Il motivo per cui questo metodo naturale per pulire l’argento funziona è che in presenza di sale, argento e alluminio si attiva una reazione elettrochimica di ossidoriduzione durante la quale l'argento si riduce e l’alluminio si ossida.

Il risultato visibile è che l’argento perderà la sua patina nera e la cederà all’alluminio; dunque, oltre a pulire l’argento, con questa tecnica potrete fare anche una piccola lezione pratica di chimica ai vostri figli.

 

Leggi anche Pulire i vetri in modo naturale, ecco come >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio