Articolo

Macchie di vino, come rimuoverle

Macchie di vino sulla tovaglia o sui vestiti che non vengono via? Detersivi e additivi in commercio promettono miracoli, ma nulla batte i rimedi naturali della nonna.

macchie-vino

Credit foto
©George Monbiot / 123rf.com

Le macchie di vino sono tra le più difficili da eliminare. Su tovaglie e tovaglioli, ma anche sugli indumenti, è difficile trattarle senza il rischio di rovinare definitivamente i tessuti.

 

Esistono però rimedi naturali, economici e semplici per eliminare la macchia (quella più ostile è, ovviamente, l'alone scuro da macchia di vino rosso).

 

A ciascuna macchia il suo rimedio

Macchie di vino fresche: se vi accorgete di una macchia fresca, quindi ancora umida, è più facile correre ai rimedi. Un classico è bagnare la macchia con dell'acqua frizzate e, se disponibile, poco sapone di Marsiglia, o poco detersivo per i piatti. 

 

La macchia sbiadirà e sarà poi semplice trattarla per metterla in lavatrice. 

 

macchia-vino-fresca

Credit foto
©belchonock / 123rf.com

Macchie di vino su abiti: quando a macchiarsi sono i vestiti e si è fuori casa è un po' più difficile ricorrere al sapone per i piatti o a quello di Marsiglia. 

 

Ricorrete allora all'acqua frizzante con un poco di limone. Abbiate cura di strofinare la stoffa con delicatezza e con un fazzoletto non colorato.

 

Macchie di vino già lavate e secche: capita, si mette tutto in lavatrice, si stende, e... Orrore! Una macchia violacea che pare essersi fusa con il tessuto. Questo è uno dei casi più difficile da trattare perché la macchia si è fissata nelle fibre. 

 

In questo caso dovete pretrattare il tessuto e poi rilavarlo: in una bacinella versate acqua e aceto di vino bianco, nella proporzione di due parti di acqua fredda (o tiepida, mai calda) per una di aceto (ad esempio per due bicchieri di acqua aggiungete un bicchiere di aceto). Lasciate agire per 20 minuti, poi lavate in lavatrice come al solito. 


 

macchia-vino-tappeto

Credit foto
©Andriy Popov / 123rf.com

Macchie di vino su tessuti bianchi: sui tessuti bianchi la macchia di vino è, paradossalmente, la più semplice da trattare. In questo caso i pretrattamenti sono molti: oltre al limone e al sapone di Marsiglia, si può usare il percarbonato di sodio, sbiancante naturale. 

 

Sui tessuti resistenti create una pasta con percarbonato e dentrifricio, e applicatelo sulla macchia per 20 minuti. Se invece il tessuto è delicato sciogliete un cucchiaino di percarbonato in un litro di acqua e lasciate in ammollo per 20 minuti. Controllate che la macchia se ne sia andata, in caso contrario prolungate il trattamento. Poi mettete tutto il lavatrice. 

 

Macchie di vino su capi colorati: trattare le macchie di vino sui capi colorati può risultare rischioso. Non si può usare il percarbonato perché sbianca, ma si può usare il bicarbonato insieme al sapone: sciogliete in un poco di acqua il qualche scaglia di sapone di Marsiglia (o di detersivo per i piatti), formate una pasta con del bicarbonato, e lasciate agire sulla macchia per almeno un'ora. 

 

Abbiate cura che la pasta resti umida, ripiegando il tessuto su se stesso oppure coprendolo con della pellicola. Controllate e poi lavate senza sciacquare.  

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio