Articolo

Gravidanza: ti aiuta la naturopatia

La gravidanza è il momento più bello e naturale della vita della donna. Non è una malattia e non va considerata tale: quindi, se non ci sono particolari problemi, va affrontata con serenità e naturalezza e con rimedi naturali per far fronte ai piccoli disturbi. La naturopatia in gravidanza può fornire un valido supporto

naturopatia-in-gravidanza

Credit foto
©sborisov -123rf

La gravidanza porta con sé un periodo di ben 9 mesi di trasformazione. Un cambiamento progressivo del corpo della donna e una modificazione ormonale che porta a disequilibri anche umorali.

Questo arco di tempo a volte può essere vissuto con fatica a causa dei disturbi e disagi che la futura mamma deve sopportare.
La Ginecologia supporta la donna il più possibile e monitora la sua salute e quella del feto, attraverso un’agenda di controlli pianificati. La Naturopatia può inserirsi in questa programmazione attraverso l’integrazione di alcune pratiche e rimedi per alleggerire l’attesa e contrastare alcuni disturbi tipici della gravidanza, come le gambe gonfie, la nausea, l’eccesso di appetito, i disturbi del sonno.

La naturopatia educa ed accompagna nel cammino verso il benessere attraverso uno stile di vita naturale. Per affrontare nel modo giusto questo momento della nostra vita, ascoltiamo allora la voce della naturopatia sulla gravidanza.

 

Naturopatia in gravidanza: consigli generali

La naturopatia, in gravidanza e in ogni altra situazione, non si vuole né si deve sostituire al medico, ma può collaborare con la medicina “ufficiale” per consigliare come vivere al meglio la magia di questi nove mesi. In gravidanza ogni farmaco e rimedio fitoterapico (erbe, oli essenziali) va preso sotto controllo e approvazione del medico.

I suggerimenti della naturopatia sullo stile di vita e l'alimentazione corretta dovrebbero essere applicati fin dalla decisione del concepimento, per consentire al feto di svilupparsi in un corpo già sano e forte.

In sintesi qualche consiglio generale sull'alimentazione in gravidanza:

  • Ogni giorno sono necessarie circa 300 calorie in più, senza scendere mai sotto le 1600 soprattutto nell'ultimo trimestre;

  • attenzione quindi a non eccedere col cibo: a fine gravidanza l'aumento totale di peso dev'essere compreso tra 9 e 12 kg;

  • salvo diverse indicazioni del medico, non ci sono particolari restrizioni alimentari, vanno però evitati i pasti troppo abbondanti, i fritti e gli intingoli. Ricordarsi di masticare a lungo e mangiare in un ambiente rilassato;

  • saràbene fare 5 pasti al giorno, di cui 3 principali e 2 spuntini, con questi ritmi: colazione abbondante, pasto sostenuto e cena molto leggera, mai dopo le 21;

  • gli alimenti da preferire saranno cibi biologici freschi, frutta e verdura di stagione, no al cibo conservato e precotto, sì a carni bianche, pesce, proteine vegetali, semi oleosi, olio extravergine di oliva, cereali integrali;

  • da eliminare: caffè, alcool, fumo, zuccheri raffinati, eccesso di sale.

 

Scopri come vivere la gravidanza in maniera naturale

 

Naturopatia in gravidanza: suggerimenti pratici

Si consigliano attività di rilassamento, che rendono maggiormente consapevoli del proprio corpo, delle possibilità di contrazione e rilassamento dei nostri muscoli, utili al momento del parto.

A seconda delle inclinazioni e preferenze personali, le tecniche ed discipline motorie si potranno scegliere tra il nuoto, i massaggi, tecniche di respirazione, yoga, bioenergetica, Tai-Chi, oppure la danza del ventre. Anche il canto può essere utile per rilassarsi e permettere al bambino di sentire la voce e le vibrazioni sonore della mamma.


Un esercizio molto semplice e alla portata di tutte:

Sedute comode o sdraiate, in penombra e silenzio, oppure con una musica dolce, iniziamo con una serie di respiri profondi e rilassati.
Concentriamoci su ogni parte del corpo andando a rilassare le parti che sentiamo in tensione, cercando di percepire l'aria fredda che entra e l'aria calda che esce dalle nostre narici. Volendo, da questo stato di rilassamento, si può visualizzare il bambino e parlargli, come meglio ci piace.


Un quarto d'ora al giorno di questo “rilassamento meditato” fa normalizzare la pressione, l'ossigenazione del corpo, aumentare la produzione di endorfine, gli ormoni del benessere e “antidolorifici” naturali.

 

Principali disturbi della gravidanza e i rimedi naturali

  1. Nausea: soprattutto nel corso dei primi mesi, ma in alcuni casi anche per gran parte della gravidanza, la donna soffre di nausea, con manifestazioni di vomito più o meno gestibili.

    E’ sufficiente un odore, un alimento denso o liquido, un pasto un po’ più abbondante per sentire lo stomaco rispondere attivamente, con fastidio, sensazione di non riuscire a trattenere quanto mangiato o vomito vero e proprio.

    E’ importante dare la precedenza ad alimenti secchi e asciutti, come pane, crackers che assorbono eventuali succhi gastrici in eccesso, creano una sorta di “fondo” che consente di amalgamare meglio alimenti più densi.

    Se il ginecologo da il suo benestare è possibile assumere dello zenzero fresco o candito per sedare la nausea, grazie ai suoi componenti bioattivi che ne caratterizzano il sapore, come i gingeroli, amari e pungenti.
     
  2. Ritenzione idrica: gambe e braccia gonfie, dovute a cattiva circolazione linfatica, e ritenzione idrica sono disturbi tipici che si avvertono nei mesi più inoltrati, quando anche la pancia inizia ad assumere un volume importante e i movimenti sono un po’ più rallentati.

    In gravidanza una partica molto utile è il massaggio linfodrenante, che aiuta a riossigenare i tessuti, ad alleggerire gli arti inferiori, e ad eliminare le stasi. E’ importante che venga esercitato da un professionista accreditato e con molta delicatezza, poiché in gravidanza può presentarsi un problema di fragilità dei capillari.
     
  3. Fragilità dei capillari: in gravidanza la circolazione venosa può risultare rallentata e le gambe subire appesantimento anche per questo motivo. I vasi e capillari possono risentire di processi di indebolimento e fragilità.

    Rimedi sia topici sia da integrare previo parere del medico aiutano ad alleggerire gli arti inferiori, a rafforzare le pareti vasali e favorire il ritorno venoso. Le future mamme possono applicare sulle gambe gel a base di vite rossa ricca di flavonoidi e tannini dalle proprietà astringenti ed antinfiammatorie. Per sostenere il microcircolo dall’interno è consigliato assumere succo di mirtillo, ricco di antiossidanti, che aiuta anche in caso di stitichezza.
     
  4. Eccesso di appetito: è normale prendere peso in questo periodo, ma non deve essere una scusa per assecondare qualsiasi voglia ed eccedere in vizi di gola.

    Come già accennato è consigliabile suddividere in 5 pasti l’alimentazione quotidiana: questa strategia consente di non sedersi mai a tavola con la sensazione di fame, aiuta ad introiettare nutrienti di diverso tipo nell’arco della giornata, dedicare pasti specifici al consumo di frutta, senza mischiarla ad alimenti a base di proteine che potrebbero provocare gonfiore, meteorismo e difficoltà digestive. Alcuni alimenti devono essere sospesi durante la gravidanza: salumi e insaccati, alcol, caffè, eccessi di sale e zucchero.
     
  5. Cambiamenti d’umore: molte future mamme subiscono cambiamenti umorali, soffrono di ansia o di depressione, difficoltà a dormire, a concentrarsi. La Naturopatia può mettere a disposizione diverse tecniche e pratiche atte ad instradare verso il rilassamento, l’ascolto della respirazione e a sedare gli sbalzi d’umore.

    Pratiche di Yoga Pranayama per allungare il respiro e facilitare la respirazione diaframmatica, sono in grado di rilassare la muscolatura, calmare gli eccessi della mente, modificare le onde cerebrali. Tecniche di Meditazione per aiutare la mente a concentrarsi, a visualizzare a correggere i pensieri negativi.
     
  6. Smagliature e secchezza della pelle: prevenire è meglio che curare e prendersi cura del proprio corpo sin dai primi mesi di gravidanza per rendere la pelle elastica ai cambiamenti di peso è fondamentale. Olio di Mandorle Dolci oppure olio di Iperico sono strumenti utili per massaggiare gambe, addome e seno e contrastare la formazione di smagliature.
     

LEGGI ANCHE

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio