Articolo

Gonfiore di stomaco: le cause e i rimedi

Il gonfiore di stomaco vi perseguita? Ecco qui quali possono essere le cause e come si può trattare grazie a rimedi naturali

 Gonfiore di stomaco: le cause e i rimedi

Gonfiore addominale: una persona su tre ne soffre, in maggior numero le donne.

La pancia si gonfia come un palloncino durante la giornata, tanto che si avverte la necessità di slacciare il bottone: non si tratta di senso di pienezza del dopo pranzo, ma di un vero e proprio disturbo che sembra non dare pace: il tanto temuto gonfiore di stomaco.

Andare da uno specialista a far valutare la situazione è importante, ma nelle forme più lievi si può provare con qualche rimedio naturale. Ecco un paio di consigli.

 

Le cause del gonfiore di stomaco

Anzitutto va precisato che il gonfiore di stomaco può essere causato da svariati fattori, tra i quali vi sono:

  • Ansia e stress quotidiano.
  • Cattive abitudini alimentari, che includono anche velocità nel consumare i pasti. Inoltre, l'ingestione di troppi zuccheri raffinati, bevande gassate o troppi carboidrati, causa produzione di gas intestinali (metano, idrogeno, anidride carbonica) che, invece di venire eliminati naturalmente, si accumulano nell'addome, provocando gonfiore e tensione.
  • Sedentarietà. Anche la vita sedentaria e la mancanza di esercizio fisico quotidiano possono originare disturbi di questo tipo.  Non dimentichiamo quanto sia dannoso anche il fumo e l'eccessivo consumo di alcolici.
  • Assunzione prolungata di certi farmaci.

 

Aria nell’intestino? Ecco i rimedi

 

I rimedi naturali per il gonfiore di stomaco

Molto utili possono essere rimedi naturali che contribuiscono ad alleviare il senso di gonfiore, ma anche nausee e altri fastidi che possono comparire in concomitanza con un cattivo funzionamento del sistema stomaco-intestino.

Chiaramente bisogna ascoltarsi e capire cosa non va, per trovare il rimedio naturale che più fa al caso proprio. Scopriamo, in ordine di causa, qualche utile consiglio.

 

Dedicare del tempo a se stessi

Per il gonfiore causato da ansia e stress, si consiglia di...Respirare! In senso lato ma non solo! Dedicare un po' di tempo per sé la sera, prima di cena o dopo, è fondamentale.

Correre, per andare dove? In ansia, per cosa? Cercate di ritrovare il vostro equilibrio, di rimettervi al centro, per riuscire a vedere e a prendere tutto con le dovute misure.

Yoga, meditazione, un'ora di piscina, una corsa o una camminata all'aria aperta vi riporteranno dove tutto il resto sembra volervi allonanare.

La sera, prima di dormire, concedetevi una calda e profumata tisana sgonfiante: a base di semi di finocchio, semi di cumino e zenzero, oppure semi di finocchio e camomilla: oltre a digerire, vi aiuterà ad espellere i tanto odiati gas.

 

L'alimentazione contro il gonfiore di stomaco

Per quanto riguarda l'alimentazione, il primo e importante consiglio riguarda l'assunzione degli zuccheri: provate anche solo a fare un paio di settimane consumando dolcificanti naturali, invece di zuccheri raffinati, come per esempio miele, malto, sciroppo d'agave, concentrato di succo di uva o di mele.

Questo tanto nel tè o caffè, quanto nel preparare dolci, torte e biscotti. In secondo luogo provate a diminuire l'apporto di carboidrati, integrando invece con proteine e verdure di stagione, sempre in misura corretta e considerando che anche patate e topinambur incrementano il meteorismo. Cercate di passare i legumi con il passaverdure o il mixer, tritate anche frutta secca, noci e mandorle.

Limitate i lieviti: invece del pane classico provate a consumare pane azzimo o carasau, oppure fatevi da soli delle simil piadine con farine non raffinate e senza lievito. E se mangiate la pizza una volta a settimana, assicuratevi che l'impasto sia a doppia o lunga lievitazione.

No categorico a bevande zuccherate e gassate, tantomeno alla birra; no alle gomme da masticare e alle caramelle. Sì alla frutta, ma consumata lontano dai pasti.

 

Esercizio fisico e sane abitudini contro il gonfiore di stomaco

No alla sedentarietà: tanto l'ansia e lo stress, quanto la pigrizia fisica e psicologica nuocciono alla salute. Ecco quindi che è importante, a qualsiasi età e con le dovute modalità, regalarsi almeno trenta minuti di esercizio fisico al giorno.

Un programma di disintossicazione dalle cattive abitudini può essere associato e accompagnato da un programma mattutino di depurazione, che prevede, per rinforzare apparato digerente, diregolare il metabolismo e aiutare le difese immunitarie, un bicchiere di acqua minerale tiepida, un cucchiaino di succo di limone o aceto di mele bio, un cucchiaino di miele consumato a digiuno, prima di partire con il resto della giornata. 

 

Altre indicazioni per il gonfiore di stomaco

Se la causa è patologica o è legata a certi farmaci e il gonfiore è solo un sintomo, è necessario rivolgersi a uno specialista per una diagnosi certa e per decidere insieme la cura più adeguata al caso specifico.

Per esempio, seguendo una dieta per la celiachia se si è celiaci, oppure prediligendo latte di riso, di soia o di avena se si è intolleranti al lattosio.

Rimedio naturale noto, il farmacista o l'erborista di fiducia vi può anche proporre del carbone vegetale in compresse, utile perché la sua polvere è in grado di assorbire i gas.

 

Esercizi contro il gonfiore addominale

 

Per approfondire:

> Alimentazione per aerofagia: quali cibi assumere e quali evitare

> Aerofagia: sintomi, disturbi e rimedi

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio