Articolo

Impotenza cos’è e come si cura

L'impotenza è una disfunzione erettile che coinvolge molti uomini di tutte le età. L'Andrologo è la figura specialistica a cui rivolgersi per indagare sulle possibili cause e trovare il corretto rimedio. No al "fai da te", perché non sempre si può risolvere con le pillole blu!

Impotenza cos’è e come si cura

Argomento non facile da trattare e soprattutto insidioso laddove si vogliono individuare consigli naturali per curarne la sintomatologia.

Ma cos'è esattamente l'impotenza? Siamo nella sfera sessuale maschile e per impotenza si intende una disfunzione erettile che non consente un rapporto sessuale normale e soddisfacente per la coppia.

Molti uomini soffrono di impotenza, e spesso non necessariamente legata all’età, anche se dopo i 50 anni l’incidenza aumenta.

Alcune patologie possono portare con sé anche disfunzioni erettili: cardiopatici, diabetici, ipertesi, ma anche alcolisti e fumatori possono manifestare problematiche nella sfera sessuale, con situazioni di impotenza episodica, parziale o totale.

 

Impotenza, di cosa si tratta

Come accennato si tratta di una disfunzione erettile e per capirne cause e processi dobbiamo spiegare in cosa consiste l’erezione meccanicamente. Riporto quanto definito tecnicamente in andrologia: “L’erezione è un meccanismo neuro-emodinamico. Nel pene corrono per tutta la sua lunghezze due strutture spugnose, i corpi cavernosi, nei quali arriva il sangue arterioso ad una certa pressione dietro stimolo nervoso. Il flusso quindi aumenta e la muscolatura liscia dei corpi cavernosi si rilassa ospitando così un maggiore volume di sangue. Contemporaneamente le vene all’uscita dei corpi cavernosi si contraggono e li chiudono. Questa meccanica consente al pene di inturgidirsi e di aumentare le dimensioni. A eiaculazione avvenuta le vene si riaprono, il sangue defluisce e i corpi cavernosi si rilassano”.

Affinché questo processo avvenga devono innescarsi particolari stimoli nervosi promossi da due centri del midollo spinale: uno all’altezza tra la toracica 12 e la lombare 1 e l’altro tra la sacrale 2 e 4 governati dal sistema nervoso simpatico e parasimpatico che regolano l’erezione psicogena e quella fisico/tattile.

 

Cause dell’impotenza

> In caso di stress o di ansia le ghiandole surrenali producono un eccesso di adrenalina che non consente il rilassamento dei corpi cavernosi e una vasocostrizione delle arterie del pene, tale per cui non avviene il corretto afflusso di sangue e l’inturgidimento della parte.

A volte la vascolarizzazione è corretta ma esistono problematiche neurologiche: gli stimoli dal sistema nervoso simpatico e parasimpatico non vengono processati, l’erezione stenta a manifestarsi del tutto o è insufficiente. Neuropatie, diabete, lesioni del midollo e tumori cerebrali possono essere causa di impotenza.

> A livello endocrino vi possono essere squilibri ormonali che inibiscono la libido, per esempio l’eccesso di prolattina o un deficit di testosterone.

> Deficit arteriosi o venosi: pressione del sangue insufficiente, ostruzioni o indurimenti, lassità venose che non permettono di trattenere il sangue nei corpi cavernosi, sono tutte cause di mancata erezione.

 

Leggi anche Deficit di testosterone nei neopapà >>

 

Come si cura l’impotenza?

Innanzitutto rivolgendosi ad un andrologo: no al fai date, alla pillolina blu, a rimedi naturali palliativi senza una diagnosi ed una prescrizione medica. Abbiamo visto che le cause possono essere molte e di diversa natura, di conseguenza devono essere indagate, al fine di poter approntare la cura corretta. Non è sufficiente ingerire una pastiglia per risolvere il problema, anzi in caso di problematiche cardiache e di pressione si rischia anche la vita.

Cure vascolari: sotto controllo e prescrizione medica si cura in primis la pressione arteriosa in caso di ipertensione, correzione della dieta, riduzione fino a totale eliminazione del fumo, e poi introduzione di una terapia vascolare, come quella tanto rinomata.

Cure Ormonali: correzione di eventuali disequilibri di testosterone o prolattina per rigenerare la libido

Cure Nuerologiche: è possibile intervenire laddove non ci siano lesioni permanenti per controllare la funzionalità degli impulsi nervosi con diverse tecniche approntate da medici specialisti presso i centri che controllano il midollo spinale.

Cure Psicologiche: in caso di ansia da prestazione, condizioni di stress, impotenza non di natura meccanica e periodica la figura più indicata è lo psico-sessuologo che può approntare un percorso anche di coppia per rimodulare le pulsioni e contemporaneamente inserire una cura farmacologica sostitutiva a livello vascolare.

Cure chirurgiche: in base alle alterazioni morfologiche dell’apparato riproduttore maschile il chirurgo dispone di vari strumenti per intervenire e risolvere alcune disfunzioni , come il by-pass arterioso, il micro by-pass arterioso del pene, la chirurgia venosa peniena.

Esistono anche rimedi naturali che possono essere coadiuvanti nella cura dell'impotenza, l'importante è parlarne con il medico per vagliare le possibili sinergie. Qualunque possa essere la problematica che sottende la disfunzione erettile la parola d’ordine è “andrologo”, lo specialista che saprà consigliare il percorso migliore per risolvere i casi di impotenza.

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio