Articolo

Disturbo da panico: quando la paura travolge

Che cosa è il disturbo da panico e quali sono i sintomi, le sue cause e le possibili cure. Articolo tradotto da: National Institute of Mental Health (NIMH)

Disturbo da panico: quando la paura travolge

A volte hai improvvisi attacchi di paura che durano per diversi minuti? Ti senti come se stessi avendo un attacco di cuore o non riesci a respirare? Questi episodi si verificano in momenti imprevedibili facendoti preoccupare che possano ripresentarsi ancora in qualsiasi momento? 

Se è così, potresti avere un tipo di disturbo d'ansia chiamato disturbo da panico.

 

Che cosa è il disturbo da panico?

Le persone con un disturbo da panico hanno attacchi improvvisi e ripetuti di paura che durano per diversi minuti o più. Questi sono chiamati attacchi di panico.

Gli attacchi di panico sono caratterizzati dal timore di un disastro imminente o di perdere il controllo, anche quando non vi è alcun pericolo reale. Una persona può avere anche una forte reazione fisica durante un attacco di panico. Si può sentire come in preda ad un attacco di cuore.

Gli attacchi di panico possono verificarsi in qualsiasi momento, e molte persone affette da disturbo da panico possono preoccuparsi e temere la possibilità di avere altri episodi.

Una persona con disturbo da panico potrebbe sentirsi scoraggiata o vergognarsi della propria condizione, perché, lui o lei, potrebbe avere difficoltà anche nello svolgere semplici azioni di routine come andare a fare la spesa o guidare. Un disturbo da panico può anche interferire con la scuola o il lavoro.

Spesso inizia nella tarda adolescenza o all'inizio dell'età adulta. Più donne che uomini presentano questo disturbo. Ma non tutti quelli che soffrono di attacchi di panico sviluppano necessariamente un disturbo da panico.

 

Quali sono le cause del disturbo da panico?

Il disturbo da panico a volte può essere ricorrente nelle famiglie, ma nessuno sa per certo perché alcune persone lo presentano, mentre altre no. I ricercatori hanno scoperto che diverse parti del cervello sono coinvolte nella paura e nell’ansia.

Ritengono che le persone con disturbo da panico interpretino alcune sensazioni corporee innocue come minacce. I ricercatori sono anche alla ricerca di modi in cui stress e fattori ambientali possano essere coinvolti.

 

Quali sono i segni e i sintomi del disturbo da panico?

Le persone con un disturbo di panico possono avere:

  • Attacchi improvvisi e ripetuti di paura
  • Una sensazione di essere fuori controllo durante un attacco di panico.
  • Una preoccupazione intensa di quando il prossimo attacco avverrà.
  • La paura o il bisogno di evitare i luoghi in cui gli attacchi di panico si sono verificati in passato.
  • Sintomi fisici durante un attacco, come ad esempio un martellamento al cuore o un acceleramento del battito cardiaco, sudorazione, difficoltà respiratorie, debolezza o vertigini, sensazione di caldo o un brivido freddo, formicolio o mani intorpidite, dolore al petto, o mal di stomaco.

 

Come si cura il disturbo da panico?

In primo luogo, è bene parlare al medico dei tuoi sintomi. Il medico dovrebbe fare un esame per escludere che un altro problema fisico non sia la causa dei sintomi e riferirti ad uno specialista della salute mentale.

Il disturbo da panico è generalmente trattato con psicoterapia, farmaci, o entrambi.

Psicoterapia. Un tipo di psicoterapia chiamato terapia cognitivo-comportamentale (CBT) è particolarmente utile nel trattamento del disturbo da panico. Il tuo medico dovrebbe fare un esame per essere sicuro che un problema fisico non correlato non sia la causa dei sintomi.

Farmaci. I medici possono anche prescrivere farmaci per aiutare a trattare il disturbo da panico. I farmaci più comunemente prescritti per il disturbo da panico sono farmaci anti-ansia e antidepressivi. I farmaci anti-ansia sono potenti ed esistono diversi tipi. Molti tipi fanno subito effetto, ma in genere non dovrebbero essere prese per lunghi periodi.

Gli antidepressivi, invece, sono usati per curare la depressione, ma sono anche utili per il disturbo da panico. Essi possono richiedere diverse settimane per cominciare a ottenere l’effetto desiderato. Alcuni di questi farmaci possono causare effetti collaterali come mal di testa, nausea o disturbi del sonno.

Questi effetti collaterali di solito non sono un problema per molte persone, specialmente se la dose iniziale è bassa ed è poi aumentata lentamente nel tempo. Parla con il tuo medico qualora dovessero verificarsi di eventuali effetti collaterali.

È importante sapere che, anche se gli antidepressivi possono essere sicuri ed efficaci per molte persone, possono tuttavia essere rischiosi per altri, specialmente per bambini, adolescenti e giovani adulti.

Una “scatola nera” (vedi nota 1. a fine articolo) – il più serio avvertimento che un farmaco di prescrizione può avere - è stata aggiunta alle etichette dei farmaci antidepressivi. Queste etichette avvertono le persone che gli antidepressivi possono causare in alcuni soggetti pensieri suicidi o tentativi di suicidio. Chiunque assuma antidepressivi deve essere monitorato da vicino, soprattutto quando s’inizia il trattamento con i farmaci.

Un altro tipo di farmaco chiamato beta-bloccante può aiutare a controllare alcuni dei sintomi fisici del disturbo da panico come la sudorazione eccessiva, il cuore che batte forte o le vertigini. Anche se i beta-bloccanti non sono comunemente prescritti, possono essere utili in alcune situazioni che portano poi a un attacco di panico.

Alcune persone traggono maggiori benefici con i farmaci CBT, mentre altri ricevono un vantaggio maggiore da farmaci differenti. Per altri ancora è preferibile una combinazione dei due. Parla con il tuo medico per trovare il trattamento migliore per te.

 

Com'è avere un disturbo da panico?

“Un giorno, senza alcun preavviso o ragione, mi sono sentita terrorizzata. Avevo tanta paura, ho pensato che stessi per morire. Il mio cuore batteva forte e mi girava la testa. Vorrei non avere queste sensazioni ogni paio di settimane. Pensavo di impazzire ”

“Più attacchi avevo, più la paura cresceva. Ho sempre vissuto nella paura. Non so quando potrei avere un altro attacco. Sono diventato così spaventato da non voler più lasciare la mia casa.“

“Il mio amico ha visto quanta paura avevo e mi ha detto di chiamare il mio medico per chiedere aiuto. Il medico mi ha detto che ero fisicamente sano, ma che avevo disturbo da panico. Mi ha dato una medicina che mi aiuta a sentire meno paura. Ho lavorato anche con  con un consulente per capire in che modo far fronte alla mia paura. Ho dovuto lavorare duro, ma dopo pochi mesi di medicina e terapia, sto iniziando a sentirmi nuovamente me stesso ”.

 

Fonte: Panic Disorder: When Fear Overwhelms


NOTE
1. Informazione valida per gli Stati Uniti. Un black box warning (scatola nera) è un avviso presente sul foglietto illustrativo di alcuni farmaci da prescrizione e significa che il farmaco comporta un rischio significativo di effetti avversi gravi o addirittura letali. La dicitura è voluta dallFood and Drug Administration, l'organo del governo americano che si occupa di regolamentare i prodotti che vengono immessi in commercio, dagli alimenti fino ai farmaci etici.