Articolo

Che cosa causa depressione e disturbo dissociativo?

Studi recenti mostrano come alcune tossine, presenti in alimenti, farmaci, acqua e molti oggetti di uso quotidiano, possano essere responsabili di disturbi di tipo depressivo e dissociativo, sempre più frequenti nei bambini. Quanto siamo esposti a queste sostanze e quali sono le più pericolose? Articolo tradotto da Natural News Blogs.

Che cosa causa depressione e disturbo dissociativo?

I disturbi dissociativi consistono nella perdita dell'integrazione normale dei propri ricordi, percezioni e identità. Si dividono in amnesia dissociativa (grave ed estesa incapacità di ricordare importanti informazioni personali, solitamente di natura traumatica o stressante); fuga dissociativa (amnesia di alcune ore o mesi in cui si manifestano l’incapacità di ricordare una parte o la totalità del proprio passato); disturbo dissociativo dell’identità o di personalità multipla (scissione in due o più identità o personalità che alternativamente prendono il sopravvento nel comportamento); disturbo di depersonalizzazione (sensazione persistente o ricorrente di essere distaccati dal proprio corpo o dai propri processi mentali). Questi disturbi, come anche la depressione, possono essere in qualche modo collegati all'esposizione a particolari tossine che possono intaccare ed influire sul normale funzionamento del cervello, creando danni che possono essere anche permanenti e/o irreversibili. 

 

Siamo nel 2016 e i bambini sono bersagli diretti dei disturbi depressivi e dissociativi…

Nel mio libro, Path to a Healthy Mind & Body (vedi nota 1 alla fine dell'articolo), parlo di come possiamo fare nostre delle abitudini che ci porteranno al benessere ottimale. 

Nutrire il nostro cervello con ciò di cui si ha bisogno per mantenersi in salute è essenziale a qualsiasi età. Il nostro cervello è composto per circa il 60% di grassi e per il 78% di acqua. Quello che può danneggiare il nostro cervello e causare così alterazioni del pensiero e stati d'animo depressivi sono le esposizioni a centinaia di tossine.

In questo modo il disturbo depressivo/dissociativo appare in una luce nuova che dovrebbe portarci a chiedere come queste tossine possano prendere di mira i nostri figli. Ecco alcuni esempi di tossine presenti in alimenti e oggetti di uso comune. 

 

I grassi transgenici

Prima di tutto noi siamo una nazione (vedi nota 2 alla fine del’articolo) che ancora continua a consumare grassi transgenici. I nostri bambini mangiano cibi fritti, crocchette di pollo, crackers, patatine fritte, anelli di cipolla e piatti di gamberetti fritti, solo per citarne alcuni.

I grassi transgenici hanno un'emivita (vedi nota 3 alla fine dell’articolo) di oltre 45 giorni. Ciò significa che il nostro corpo può interagire ancora con loro dopo giorni che sono stati ingeriti. 

Perché è importante? 

Perché i grassi transgenici sono tossici. Compromettono il metabolismo cellulare, interferiscono con tutte le funzione della membrana, limitano il flusso del sangue e aumentano lo stress ossidativo. 

I grassi transgenici attaccano l'ippocampo e favoriscono la disconnessione delle risposte emotive. L'ippocampo dirige le funzioni corporee ed è coinvolto nella memoria a lungo termine.

Il consumo cronico di grassi transgenici per oltre due generazioni può facilitare lo sviluppo di comportamenti maniaci. I grassi sbagliati che fanno parte della nostra dieta avranno di conseguenza un impatto negativo su depressione, digestione, dolore e infiammazione (vedi nota 4 alla fine dell’articolo).

 

Zucchero, MSG e Alluminio

Anche i dati conosciuti sullo zucchero non possono più essere ignorati. Quale bambino non ama lo zucchero? Lo zucchero agisce come un farmaco per il cervello di un bambino e può causare un aumento di capricci, depressione e disidratazione. Il cervello è considerato un organo sensibile all'insulina che può penetrare la barriera ematoencefalica.

MSG è un esaltatore di sapidità e una tossina neurotrasmettitore. Secondo il dottor Russell Blaylock, l'MSG eccita le cellule cerebrali fino a farle morire. I bambini sono i soggetti più a rischio, soprattutto quando mangiano cibi spazzatura. L'MSG è stato trovato in zuppe in scatola, succhi di frutta, cracker, gelatina, brodo e molti altri. Questa sostanza attacca l'ippocampo. Nelle persone che sono esposte a queste tossine la barriera ematoencefalica del cervello si rompe per tutta la vita. (vedi nota 5 alla fine dell’articolo). 

L’alluminio danneggia il sistema nervoso centrale. L’alluminio si trova nei vaccini e nei TPN negli ospedali (vedi nota 6 alla fine dell’articolo). Ciò significa che i bambini prematuri assorbono più di 10 microgrammi di alluminio al giorno nella loro soluzione di terapia IV (terapia intravenosa). L'alluminio può accumularsi nelle loro ossa e nei loro cervelli fino a raggiungere livelli tossici.

L’alluminio si trova anche nell'acqua potabile, in deodoranti, pentole e padelle, fogli di alluminio e molto altro ancora. L'alluminio aumenta lo stress ossidativo e danneggia il DNA, favorendo la depressione, la stanchezza cronica e difficoltà per la naturale funzione renale (vedi nota 7 alla fine dell’articolo).

 

Pesticidi, campi elettromagnetici, protesi mammarie

I pesticidi, come il Roundup Ready®, possono aumentare il disturbo dissociativo. Gli antiparassitari aumentano l'ansia e la depressione. I pesticidi “agiscono sul modo di reagire allo stress acuto e cronico non solo del cervello, ma anche del sistema immunitario e del sistema endocrino”. E questi pesticidi possono essere trovati nel cibo per bambini (vedi nota 8 alla fine dell’articolo). 

I campi elettro-magnetici EMF possono colpire i bambini nei parchi giochi della scuola, a casa, attraverso il computer, la TV, i telefoni cellulari e il wi-fi. Gli EMF possono aumentare la depressione e pensieri suicidi. Gli EMF possono aumentare la permeabilità della barriera del sangue cerebrale, come documentano degli articoli scritti da Douglas McGregor (Depressione e l'esposizione di campi elettromagnetici - vedi nota 9 alla fine dell’articolo). 

Molte giovani ragazze chiedono, e spesso ricevono, in regalo per il loro sedicesimo compleanno, delle protesi mammarie piuttosto che un’automobile. Alcune delle sostanze contenute nelle protesi possono accumularsi nei loro corpi giovani aumentando il rischio di depressione e causando difficoltà di apprendimento. La dottoressa Susan Kolb afferma: “molte delle sostanze chimiche coinvolte nelle protesi mammarie sono neurotossiche” (vedi nota 10 alla fine dell’articolo).

 

Farmaci tossici

Il farmaco numero uno negli Stati Uniti è l’Amilify. Si tratta di un farmaco originariamente creato per curare psicosi maniaco-depressive e disturbi bipolari. Ora i medici consigliano di assumere l’Amilify insieme ad un antidepressivo. Molti bambini di sei anni sono stati curati per il disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD) con questo farmaco tossico. Questo causa irritabilità. Gli effetti collaterali includono variazioni dei livelli di globuli bianchi, cambiamenti nella funzione del cervello e della respirazione. L'ultima volta che ho controllato queste funzioni erano importanti per la vita.

Il colesterolo è necessario per lo svolgimenteo di molte funzioni del corpo, comprese quelle del cervello. Le statine sembrano essere la droga scelta per gli anziani, ma ora stanno pensando di prescriverle ai bambini – in relazione all'epidemia di obesità. Un articolo basato su evidenze scientifiche (Cable, 2009) ha dismostarto che i pazienti che usano le statine hanno un’incidenza maggiore di disturbi neurologici, incluse depressione, demenza e morbo di Parkinson.

Avere un sistema digestivo sano è la chiave per avere anche cervello sano. I farmaci quali il Zantac sono pubblicizzati come trattamento contro il bruciore di stomaco e l’acidità di stomaco. Tuttavia questo farmaco può aumentare il rischio di handicap cognitivo. Ho visto spesso che questo farmaco viene somministrato ai bambini. Invece, gli antiacidi presi per combattere l’indigestione, in realtà causano una diminuzione gli enzimi necessari per digerire gli alimenti e delle sostanze nutrienti fondamentali per la corretta funzione cerebrale.

Il fluoruro era inizialmente conosciuto solo come prodotto di scarto delle fabriche di alluminio. Tuttavia il fluoruro può essere collegato ai cambiamenti della permeabilità della membrana cellulare. Il dottor Robert Carton, uno scienziato che ha lavorato per 20 anni nella US Environmental Protection Agency ha detto, “la fluorizzazione è il più grande caso di frode scientifica di questo secolo, se non di tutti i tempi!”. Il fluoruro è stato ritrovato nella fornitura idrica, negli studi dei dentisti, nel tè, nei succhi di frutta, nel dentifricio e nei colluttori, spruzzato sulle verdure e utilizzato nei nostri ristoranti preferiti.

Tutti vogliamo che i nostri figli crescano sani e felice. E questo potrebbe essere il momento giusto per controllare se e come il vostro bambino è esposto a sostanze tossiche.  

 

Fonte: What Causes Depression/Disconnection Disorder? di Connie Rogers

 

NOTE

1. Path to a Healthy Mind & Body è il libro dell'autrice dell'articolo, Connie Rogers.

2. Informazione valida per gli Stati Uniti d'America. Negli USA, come anche in Canada. è obbligatorio specificare sull'etichette dei prodotti alimentari la concentrazione di acidi grassi trans. Ciò non è valido per l'Unione Europea, dove sono i singoli stati membri a decidere le regolamentazioni per l'uso di tali sostanze e le avvertenze per i consumatori.

3. L'emivita indica il tempo necessario perché una sostanza (un farmaco, una proteina, ecc) si riduca del 50% una volta immesso in circolo nel sangue.  

4. Informazioni e dati tratti dall'articolo scientifico Diet-induced effects on neuronal and glial elements in the middle-aged rat hippocampus.

5. Informazioni e dati tratti da In Aging Brain, Blood-Brain Barrier Starts Leaking in Hippocampus.

6. Per TPN si intende Total Parenteral Nutrition, ovvero l'alimentazione di una persona che avviene esclusivamente per via endovenosa, senza includere il normale processo di mangiare e digerire.

7. Informazioni e dati tratti da Aluminum Information from The Vaccine Book.

8. Informazioni e dati tratti dall'articolo scientifico Glyphosate, pathways to modern diseases III: Manganese, neurological diseases, and associated pathologies.

9. Informazioni e dati tratti dall'articolo scientifico Depression and Exposure to Electromagnetic Fields.

10. Informazioni e dati tratti dall'articolo scientifico The Naked Truth About Breast Implants: How They Can Affect Your Health

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio