Articolo

Come scegliere una buona scuola di danza per tua figlia

La danza è una delle attività più gettonate per il tempo libero delle bambine. Fa molto bene al corpo e non solo, ma attenzione alla scelta della scuola, che deve essere qualificata.

Come scegliere una buona scuola di danza per tua figlia

La danza è un’ottima attività per il tempo libero dei bambini per tanti buoni motivi:

> aiuta a svolgere una regolare e corretta attività fisica;
> favorisce un armonico sviluppo del corpo, insegna ad amarlo e a trattarlo bene;
> è un mezzo educativo, perché c’è una forte componente di disciplina;
> è una forma di espressione personale ed artistica e favorisce lo sviluppo emotivo del bambino;
> aiuta a crearsi obiettivi e a impegnarsi per raggiungerli e superarli.

Tutto ciò però è vero solo se si sceglie una scuola di danza qualificata. La danza, infatti, come tutte le attività fisiche strutturate, se fatta male e se la struttura non è adeguata potrebbe essere dannosa per il benessere del corpo.

 

Leggi anche 5 buoni motivi per iscrivere tuo figlio a un corso di danza

 

Criteri per scegliere una buona scuola danza

La maggior parte dei genitori che decide di iscrivere la propria figlia o (più raramente, purtroppo) il proprio figlio a un corso di danza non ha le competenze tecniche per valutare la scuola, e allora come si fa? Bisogna affidarsi ad alcuni criteri di buon senso che possono aiutare molto:

> Osservare la struttura, che deve essere adeguata. Per esempio, è molto importante che il pavimento sia di legno o di linoleum e che sia idoneo al tipo di attività svolta. Dovrebbero, inoltre, essere presenti specchi e sbarre a sufficienza, spogliatoi adeguati, sistema di riscaldamento e condizionamento, una piccola sala di attesa per i genitori. La sala o, meglio, le sale dove si svolgono le lezioni devono essere sufficientemente spaziose.

> Parlare con l’insegnante responsabile della scuola e informarsi sulle qualifiche che possiede. È un’insegnante qualificato/a? Che titoli possiede? Quanta esperienza ha? Informarsi anche su altri insegnanti che collaborano con la struttura; una scuola che si avvale di collaboratori esterni specializzati ha sicuramente una marcia in più.

> Chiedere se è possibile fare una lezione di prova e valutare la reazione della bambina/del bambino. Accertarsi che esistano corsi adeguati all’età del bambino o della bambina che si desidera iscrivere. Considerare, inoltre, che i corsi non dovrebbero essere troppo affollati.

> Andare ad assistere al saggio di fine anno. Dal saggio di fine anno di una scuola di danza si possono capire tante cose: la cura dei dettagli, per esempio, denota una certa organizzazione e tanta serietà, così come un’atmosfera di affiatamento ed armonia è certamente un indicatore molto valido di una scuola che potrù favorire il benessere psico-fisico del proprio bambino o della propria bambina.

 

Leggi anche La salute dei bambini comincia dallo stile di vita

 

Foto: langstrup / 123RF Archivio Fotografico