Articolo

Dolori alla caviglia: possibili cause e principali rimedi

Dolori alla caviglia: possibili cause e principali rimedi

Dolore alla caviglia? Difficile poter capire di primo acchito di cosa si tratti.

Le articolazioni sono zone di grande scambio cinetico di diversa natura: muscolare, ossea, connettiva e nervosa.

Le specificità sono molteplici, a volte coinvolgono più parti, a volte originano da lontano….. Vediamo quali sono le possibilità che coinvolgono le nostre caviglie.

 

La lettura della caviglia

In psicosomatica gli arti inferiori rappresentano il mezzo per “andare avanti”, la nostra indipendenza, ma anche il nostro spazio relazionale da percorrere.

La caviglia in particolare simboleggia la decisione di come, quando e dove muoverci o non muoverci. E’ sede di stabilità, elasticità o rigidità.

In Medicina Tradizionale Cinese tendini e articolazioni sono governati dall’energia del Fegato, considerato il “Ministro della Guerra”, deputato a decisioni coraggiose, a prese di posizione.

Quando le nostre articolazioni, soprattutto polsi, ginocchia e caviglia sono dolenti potrebbero esserci ristagni energetici di Fegato su cui lavorare.


Cause dei dolori alla caviglia

Distorsione: è un trauma diffuso tra chi pratica sport, ma anche se camminiamo un po’ distratti e non ci accorgiamo di buche o gradini. Consiste in una slogatura parziale dell’astragalo, l’osso superiore del piede in concomitanza di tibia e perone. In casi gravi la caviglia si gonfia e appoggiare il piede diventa molto doloroso.

Lesione ai legamenti: possono essere lesi a causa di un trauma, una brutta caduta, un movimento innaturale che ne ha provocato stiramenti. Anche in questi casi gonfiore, ecchimosi, poca stabilità della caviglia sono i sintomi riscontrabili.

Tendinite: può seguire un trauma come la distorsione, ma essere provocata anche da una postura errata protratta nel tempo. Il dolore è localizzato, insistente e di difficile gestione, senza gonfiore generalmente, anche se in caso di tendinite al tendine di Achille invece il tallone risulta rigonfiato e con poca motilità del piede.

Borsite: è una forma di infiammazione della borsa sierosa del tendine d’Achille, provocato da carichi di lavoro ripetuti, tipici di pratica sport come il calcio o la corsa. Si manifesta con dolore localizzato, gonfiore e arrossamento.

Frattura: la frattura della caviglia può coinvolgere più distretti ossei e spesso coinvolge anche i legamenti. Il dolore dovuto alla frattura è intenso, con gonfiore, ematoma e deformazione da riallineare.

 

Caviglia: un’articolazione complessa

La caviglia è l’articolazione che come tutti sappiamo collega la gamba al piede e coinvolge essenzialmente tre distretti ossei: perone, tibia e astragalo, convergenti alla capsula articolare che grazie al liquido sinoviale consente i movimenti senza attriti e traumi.

Lateralmente alla caviglia, interni ed esterni, a sostegno della stessa troviamo i legamenti, e attorno ci sono i tendini che svolgono la funzione di unire i muscoli della gamba al piede.

A completamento della fisiologia della caviglia ci sono due borse sierose che contengono il liquido sinoviale: la borsa retro calcaneare e la borsa retroachillea.

 

Leggi anche Tecniche di riabilitazione della caviglia >>

Per approfondire:

Riflessologia del piede

> Dolori al polso, possibili cause e principali rimedi