Articolo

Cervicale e vertigini, rimedi

Le vertigini vanno sempre indagate con attenzione, perché possono essere scatenate da varie problematiche che coinvolgono il sistema visivo, quello uditivo o il tratto cervicale. Ecco i rimedi naturali per alleviare il disturbo e prevenire che si manifesti di nuovo.

Cervicale e vertigini, rimedi

Esistono condizioni che minano il nostro equilibrio, il nostro modo di relazionarci con lo spazio circostante. Generalmente, le liquidiamo con un'unica definizione: vertigini! In realtà, le cause alla base delle vertigini sono diverse e vanno indagate con attenzione per scongiurare problematiche molto serie.

 

Il legame tra cervicale e vertigini

Ormai quando si dice cervicale, anziché indicare una porzione della colonna vertebrale, si intende un disturbo, un insieme di tensioni e dolori muscolari, giramenti e mal di testa… Per ora nessuno ha ancora coniato modi di dire come ho la dorsale" oppure "ho la lombare”!

La porzione cervicale della colonna è sede di molti dei nostri propriocettori, necessari per orientare il corpo nello spazio, insieme agli occhi e all’apparato vestibolare dell’orecchio, definito proprio come organo dell’equilibrio.

Quando la sensazione di barcollamento prende forza, la stabilità fisica e motoria non risponde più ai comandi e sembra che tutto il mondo giri intorno, significa che una di queste tre dimensioni è in disequilibrio.

Spesso il primo controllo che viene fatto è relativo alla pressione sanguigna: sbalzi in eccesso o in difetto possono infatti provocare difficoltà di equilibrio.

Le vertigini possono essere la sintomatologia di uno spostamento degli otoliti, di labirintite o di difficoltà nella messa a fuoco visiva, ma anche di irrigidimento muscolare del collo o di disallineamento delle vertebre cervicali. In quest'ultimo caso si parla quindi di cervicalgia, termine generico per indicare un indolenzimento della parte e relativi disturbi correlati. Come intervenire? 

 

Leggi anche Pronto soccorso verde: rimedi casalinghi per le vertigini >>

 

Cervicale e vertigini, i rimedi

Quando si manifestano vertigini è necessario consultare il medico che da una prima anamnesi sarà in grado di indirizzare il paziente al giusto professionista. Se la causa è legata a problematiche alla porzione cervicale, l’ortopedico o il fisiatra metteranno a punto un percorso di accertamenti e cure preposte.

A corredo delle terapie mediche esistono moltissime discipline complementari che possono aiutare a velocizzare i tempi di remissione, purché siano praticate da professionisti accreditati:

> Shiatsu: questa tecnica non è fatta solo di digitopressione ma anche di stiramenti e manipolazioni, e può essere un percorso di risoluzione molto efficace in caso di vertigini causate da blocchi muscolotensivi.

Il trattamento shiatsu può iniziare anche da zone distanti dal tratto cervicale, per rilassare la parte con la respirazione e la sollecitazione di zone riflesse, per poi approcciare i punti dolenti con maggiore facilità;

> osteopatia: nel caso in cui le vertigini fossero provocate da un disallineamento delle vertebre cervicali, l’osteopata è la figura in grado di applicare manipolazioni molto precise e delicate che puntano a rimettere in asse il tratto.

Spesso vengono applicate anche tecniche cranio-sacrali che ristabiliscono l'equilibrio che è andato perso a causa di posture sbagliate, lavori usuranti, traumi di ogni genere;

> pilates: una volta risolto il disturbo, si possono prevenire futuri blocchi tensivi alla cervicale praticando un’attività di rieducazione posturale e di ginnastica controllata, come il pilates.

Con gli appositi macchinari e la guida di un trainer, l'esercizio fisico contribuisce a mantenere elastica e flessibile la muscolatura. Così facendo, si possono correggere alcuni disequilibri sul nascere, prima che si manifestino le vertigini;

> massaggi rilassanti: ogni tanto bisogna concedersi una coccola, magari una volta al mese o (se possibile) ogni 15 giorni. Un’ora di massaggio ayurvedico con oli caldi permette di rilassare la mente e il corpo, decontratturare la muscolatura e lasciar fluire libere le energie. 

 

Leggi anche Il massaggio alla cervicale: quando e come farlo >>

 

Credit foto: Olena Zaskochenko 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio