Articolo

Tiglio contro l'insonnia

Il tiglio può essere utile quando l'insonnia è dovuta ad ansia e agitazione: vediamo come utilizzare il tiglio per fare sonni sereni.

Tiglio contro l'insonnia

Il tiglio è un albero molto diffuso nelle nostre città. Oltre ad abbellire e profumare i viali cittadini, il tiglio ha interessanti proprietà per il nostro benessere. In questo articolo parleremo in particolare del tiglio contro l’insonnia.

 

 

Tiglio contro l’insonnia causata dall'ansia

Il tiglio ha azione sedativa sul sistema nervoso centrale ed è utilizzato tradizionalmente sotto forma di infuso per combattere gli stati ansiosi, favorire il rilassamento e migliorare il sonno.

Quando l’insonnia è causata da ansia e agitazione, il tiglio può essere una pianta utile.

Nelle tisane contro l’insonnia data dall’ansia il tiglio è spesso associato ad altre piante ad azione sedativa tra cui la valeriana, la passiflora, la melissa e il biancospino. Una tisana contro l’insonnia causata da uno stato di ansia può essere ad esempio preparata usando tiglio, passiflora e melissa in parti uguali.

Tali infusi vanno assunti nel corso della giornata due o tre volte al giorno per migliorare gli stati ansiosi e di conseguenza l’insonnia.

 

Leggi anche Il gemmoderivato di tiglio per l'insonnia >>

 

Oltre che sotto forma di infuso il tiglio può essere assunto anche come estratto secco. L’estratto secco di tiglio deve essere titolato in flavonoidi (minimo 1%).

Generalmente i rimedi a base di tiglio vanno assunti lontani dai pasti poiché il tiglio può ridurre l’assorbimento del ferro.

Oltre a migliorare l’ansia e l’insonnia, il tiglio ha azione espettorante, mucolitica ed emolliente e azione diaforetica.

E' utilizzato quindi per sedare la tosse, in caso di catarro e nelle malattie febbrili per aumentare la sudorazione.

Le preparazioni a base di tiglio sono usate anche per uso topico come emollienti e per lenire il prurito nelle affezioni dermatologiche di lieve entità.

 

Tiglio: descrizione e costituenti

Il tiglio (Tilia platyphyllos, Tilia cordata) è un albero che può raggiungere i trenta metri di altezza che cresce in tutta Europa.  spesso utilizzato a scopo ornamentale nei viali cittadini.

Il tiglio ha foglie cordiformi appuntite e dentate e fiori bianchi raggruppati in infiorescenze, gradevolmente profumati.

La droga del tiglio, cioè la parte della pianta che contiene la maggior quantità di costituenti attivi, è costituita dalle infiorescenze che si sviluppano all’inizio dell’estate.

Oltre ai fiori, del tiglio si utilizzano anche le brattee e la corteccia. Le infiorescenze, raccolte a mano ed essiccate contengono flavonoidi, mucillagini e tannini.

In erboristeria il tiglio è utilizzato sotto forma di estratto secco o di tisana dall’azione sedativa, spasmolitica, diaforetica ed espettorante.

 

Leggi anche Erbe per dormire, quali sono e come usarle >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio