Articolo

Proprietà e usi della farina di Tapioca

Scopri tutte le proprietà e gli usi della farina di tapioca, una fecola che si ricava dai tuberi della manioca amara. Dal grande potere calorico, la farina di tapioca ha qualità di rendere più digeribile il latte ed è usato in diverse preparazioni.

Proprietà e usi della farina di Tapioca

La farina di tapioca, estratta dalla radice di manioca, è usata per il suo elevato potere energetico. Priva di glutine e facile da digerire, la farina di tapioca è utile in tutte le malattie dell’apparato digerente, comprese le coliti. Scopriamola meglio

 

Come si ricava la farina di tapioca

La farina di tapioca è un alimento ricco di amido ricavato dalla radice di manioca (Manihot esculenta).

La farina di tapioca si presenta in piccoli grani di amido, dal colore biancastro e duri al tatto, che tuttavia si sciolgono totalmente in acqua bollente, nel latte caldo o in altri liquidi come il brodo. La consistenza finale è vischiosa e il sapore è dolciastro.

La farina di tapioca è ricavata con un processo piuttosto articolato mediante il quale l’amido presente nelle radici della pianta di manioca deve essere separato da una sostanza lattiginosa che contiene sostanze tossiche.

A tale scopo, le radici di manioca vengono grattugiate, stipate in sacchi di stoffa così che questo liquido lattiginoso possa defluire, e sottoposte a lavaggi, spremitura, diseccatura e infine tritatura con setacciata finale, per otterene la farina.

 

Proprietà e uso della farina di tapioca

Si tratta di una farina senza particolari valori nutrizionali, tra i suoi vantaggi c’è che è una farina senza glutine. La farina di tapioca ha un grande potere calorico, praticamente uguale a quello del grano: un ettogrammo di questa farina fornisce infatti circa 350 calorie

La tapioca è un alimento facile da digerire, ricca di carboidrati, con un contenuto di amido pari all’87%. 

Rispetto alle farine ricavati dai cereali, la tapioca contiene una percentuale di cellulosa piuttosto basta, pari al 2,5% (per il grano, invece, il valore è del 10%).

La farina di tapioca contiene pochissime scorie perciò viene facilmente assimilata in modo completo. Ciò risulta vantaggioso per i consumatori che soffrono di soffrono di colite o altri distrubi del sistema digerente. .

 

La tapioca tra i cereali senza glutine: scopri gli altri

 

I prodotti a base di farina di tapioca

La farina di tapioca è solo una delle forme in cui è trasformata la radice di manioca. Oltre alla farina di tapioca, si hanno anche i fiocchi di tapioca, le perle d tapioca e i bastoncini di tapioca

L’uso della farina di tapioca in cucina è piuttosto vario. È adatta alla panificazione ed è, infatti, molto diffusa in America Latina dove la si utilizza per preparare una focaccia priva di lievito nota come Casabe. Ma viene anche usata come addensante per la preparazione di creme, zuppe e prodotti da forno.

 

Una ricetta nella manica

Torta alla tapioca.

Ingredienti: 

  • 250 grammi di farina di tapioca;
  • 250 grammi di miele biologico;
  • 3 uova;
  • Olio extravergine di oliva;
  • 2 limoni, 1 bustina di lievito per dolci;
  • Mandorle tostate;
  • sale.

Procedimento. In una terrina abbastanza capiente, sbattere tre uova, precedentemente separate dagli albumi che si metteranno in un altro contenitore. Mescolare molto bene i tuorli con il miele con un cucchiaio di legno, una frusta da cucina o uno sbattitore elettrico, fino a quando le uova raggiungeranno una consistenza cremosa ed il colore di una crema. 

A questa crema omogenea, aggiungere la farina di tapioca e proseguire a mescolare finché il composto risulta omogeneo e senza grumi. Aggiungere quindi l'olio extravergine di oliva. Spremere i limoni e grattugiare la loro buccia, ed unire il tutto nel composto. Mescolare ancora il composto ed alla fine aggiungere il lievito per dolci, le mandorle precedentemente tritate e gli albumi che si monteranno prima a neve con uno sbattitore elettrico, finché non sono densi al punto giusto. 

Mettere anche un pizzico di sale che aiuta la lievitazione della pasta. Ungere uno stampo per torte, preferibilmente apribile, in modo da poter estrarre il dolce una volta cotto. Mettere l’impasto in forno preriscaldato a 180° e lasciare cuocere per circa una trentina di minuti. Quando la torta sarà cotta, si dovrà lasciare raffreddare per bene prima di servirla.

 

Leggi anche:

La tapioca, la farina multi-energetica

> 3 ricette con la farina di tapioca

 

A cura di Maria Rita Insolera, Naturopata