Articolo

Mangiare sano con il menù settimanale

Organizzare un menu settimanale e rispettarlo può aiutare a mangiare in maniera più sana. Vediamo come e perché

Mangiare sano con il menù settimanale

Spesso non facciamo troppa attenzione a quello che portiamo in tavola. Le nostre scelte, infatti, sono di frequente dettate dalla fretta, dalla golosità e dal caso.

Quante porzioni di frutta e verdura hai mangiato la scorsa settimana? Sapresti conteggiarle? Quante volte hai consumato prodotti contenenti grassi di origine animale? Quante porzioni di legumi e cereali integrali hai introdotto nella tua dieta settimanale?

Se non sai rispondere a queste semplici domande, organizzare un meno settimanale potrebbe esserti di grande aiuto per mangiare in maniera più varia e sana e magari perdere qualche chilo in vista della prova costume.

 

4 vantaggi del menu settimanale

  1. Mettendo nero su bianco il proprio menu settimanale si possono contare le porzioni e questo certamente aiuta ad acquisire una maggiore consapevolezza di cosa si porta in tavola e, di conseguenza, a correggere gli errori, oltre che a variare di più. Per esempio, se so già cosa mangerò per cena, probabilmente eviterò di prendere una pizza al volo tornando a casa una sera sì e l’altra pure per mancanza di tempo e di idee, e sceglierò una cena più varia e ragionata, che mi consentirà di calibrare meglio calorie e nutrienti.
  2. Il menu settimanale semplifica la vita. Se so già cosa devo preparare per i vari pasti, e ho già tutto in casa, l’organizzazione domestica sarà molto più semplice.
  3. Consente di risparmiare, senza rinunciare alla qualità, e di ridurre lo spreco alimentare; seguendo un menu settimanale e organizzando gli acquisti di conseguenza si compra solo quello che si consuma veramente.
  4. Il menu settimanale può rivelarsi un ottimo strumento di educazione alimentare. Se hai bambini che fanno capricci a tavola prova a coinvolgerli nella messa a punto del menu, il loro entusiasmo ti sorprenderà e ti consentirà di spiegare loro le regole della sana alimentazione.

 

Idee per una merenda sana e gustosa

 

4 consigli pratici per organizzare il menu settimanale

  1. Quando si desidera organizzare un menu settimanale per se stessi o per la propria famiglia bisogna seguire qualche regola di buon senso, prendendo preferibilmente spunto da un modello alimentare salutare e noto, per esempio la piramide della dieta mediterranea. Si potrà decidere di inserire 5 porzioni di frutta e verdura di stagione ogni giorno, cereali una volta giorno, legumi tre volte a settimana, pesce una o due o volte a settimana e così via. Naturalmente molto dipenderà dalle proprie scelte in fatto di alimentazione e il menu settimanale sarà diverso in una famiglia che ha optato per una dieta vegetariana rispetto a una che preferisce un altro modello alimentare. L’importante è cercare di calibrare i nutrienti e non eccedere con i grassi di derivazione animale, che non sono salutari.
  2. È consigliabile organizzare il menu settimanale il giorno in cui si va a fare la spesa e compilare, contemporaneamente, anche la lista degli acquisti. I più tradizionalisti potranno farlo usando carta e penna, i più tecnologici con l’aiuto di una di un’app; ce ne sono tantissime, anche gratuite.
  3. Nel menu bisognerebbe cercare di inserire tutti i pasti, anche la colazione e gli spuntini. Naturalmente se tutta la famiglia pranza fuori casa, il menu settimanale non comprenderà questo pasto, bisognerà però tenerne conto. Quindi se, per esempio, il lunedì i bambini alla mensa della scuola mangiano una frittata, il menu serale di quel giorno non conterrà uova.
  4. Per ridurre gli sprechi, partire da quello che si ha già in dispensa e nel freezer e inserire il resto degli ingredienti nella lista della spesa.

Una volta organizzato il primo menu settimanale, gli altri verranno di conseguenza perché sarà sufficiente sostituire alimenti simili. Se, per esempio, il lunedì della settimana 1 ho inserito per cena hamburger di lenticchie con contorno di pomodori e cetrioli, il lunedì della settimana 2 potrò mettere polpette di ceci con contorno di lattuga in insalata…

 

Cucinare con gli avanzi: ecco come si fa

 

Per approfondire:

> Alimentazione

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio