Articolo

Cucina indonesiana: caratteristiche e alimenti principali

Non c'è più bisogno di volare fino in Indonesia per provare la famosa cucina locale, adesso risporanti indonesiani spuntano un po' ovunque in America ed in Europa. Varia, speziata, ideale sia per i vegetariani che per gli onnivori, i suoi piatti stanno conquistando sempre più fan.

Cucina indonesiana: caratteristiche e alimenti principali

Indonesia e cucina locale

La cucina indonesiana riflette fortemente le caratteristiche della terra d’origine. L’indonesia difatti è una sorta di arcipelago-continente estremamente vario, composto da circa 6000 isole per quasi 250 milioni di abitanti rappresentanti di centinaia di gruppi etnici diversi con diversi background religiosi e culturali.

Le influenze indigene, gli antichi retaggi hindu, i contatti con la Cina ed il Sudest asiatico e con tutte le varie potenze europee colonizzatrici hanno dato alla cucina indonesiana caratteristiche uniche che la rendono inconfondibile.

Ai nostri giorni la cucina indonesiana sta ricevendo molti apprezzamenti e riconoscimenti, scalando velocemente le classifiche di gradimento, molti piatti indonesiani infatti si stanno piazzando tra i 100 piatti piu’ apprezzati al mondo e ristoranti indonesiani, specie quelli giavanesi, spuntano con sempre piu’ frequenza praticamente ovunque.

Ma prima di questa epoca moderna, fu il tempo dell’epoca coloniale: portoghesi, spagnoli, olandesi, britannici e cinesi istaurarono rapporti commerciali, spesso proprio basati su prodotti alimentari.

Prima ancora gli imperi hindu apportarono la loro influenza sui popoli locali formati da tribù indigene, malesi e austronesiane, pescatori e conoscitori delle foreste pluviali.

 

La cucina indonesiana: piatti tipici

La storia indonesiana ha fortemente influenzato la cucina indonesiana. Potremmo considerare la base della cucina indonesiana la cultura culinaria indiana, coi suoi curry e i suoi sambar.

Altra forte influenza deriva dalle cucine indigene locali, specie quella sumatrana e quella giavanese. Da non sottovalutare le influenze cinesi provenienti dal nord e quelle polinesiani e melanesiane da Oriente.

Per via della religione prevalente, l’islam, anche il Medioriente ha in qualche modo apportato la sua influenza sulla cucina delle isole indonesiane. In ultimo, abbiamo elementi europei, specie spagnoli e portoghesi.

Ecco quindi che curry indianeggianti con ingredienti indigeni come pesce e verdure locali, miscelati con spezie tipiche, specie quelle delle Molucche, con aggiunta di involtini, salse e noodle tipici cinesi, insaporiti con salsa di pesce come usa in Indocina e, infine, con carni scelte e preparate alla maniera islamica, costituiscono bene o male il midollo della cucina indonesiana.

Si distingue per la ricchezza e la complessità dei sapori, piccanti, che possono andare dal solce all’amaro passando per mille fasi intermedie.

I piatti sono preparati in vari modi classici: grigliati, al vapore, fritti, bolliti, arrostiti e saltati. Generalmente il piatto principale è a base di riso al vapore e verdure di contorno, con zuppette, carne o pesce.


Leggi anche Cucina thailandese, caratteristiche e alimenti principali >>

 

Dove mangiare in Indonesia (in strada o al ristorante)

In Indonesia il cibo è praticamente ovunque e non c’è un vero confine tra cibo di strada e ristorante. Tradizionalmente, come accade in altri posti asiatici, ognuno ha la sua ciotola di riso o noodle e condivide con gli altri commensali i piatti di contorno. Questo compone i pasti principali.

Tuttavia esistono mille possibili snack in Indonesia: carne e pasci allo spiedo, specie grigliati, insetti (cavallette, grilli, larve, termiti). Tutto quello che si mangia in strada ha generalmente dei condimenti base come il sambal, una pasta piccante, salsa di pesce, cocco, salsa di arachidi.

Anche numerose zuppette da consumare in piedi si trovano lungo i banchi dei mercati o nei chioschetti per strada. Le varianti sono infinite e c’è spesso la possiblità di sedersi per terra su un tappeto, usando per piatto foglie di banano o cesti.

 

Da non perdere in Indonesia

Abbiamo accennato ad una lista di piatti indonesiani che stanno scalando le classifiche: satay, carne stagionata e grigliata o allo spiedo, con salse varie, soprattutto quella di soia e di arachidi; bakso, una zuppa di noodle e palle di carne, spesso con uovo lesso, tipico di Jakarta; rendang, carne cotta nelle spezie per aumentarne al conservabilita’ e servita con riso bianco; nasi goreng, piatto nazionale, composto da riso dolciastro con salsa densa di soia e pickle; gado-gado, un misto di verdure crude con mais, patate, fagiolini, tempeh e germoglio...

 

Cosa evitare di mangiare in Indonesia

Sono pochissime le cose eventualmente da evitare, ed in genere rientrano nelle cose che eviteremo di mangiare in tutto il Sudest asiatico in caso di stomaco debole: carni troppo esotiche e insetti ad esempio.

 

Consigli e curiosità sull'Indonesia

I piatti della cucina indonesiana sono infiniti e cambiano da isola ad isola a seconda delle tradizioni e della disponibilità dei cibi. Provate tutto e divertitevi.


Leggi anche Cucina giapponese, caratteristiche e alimenti principali >>