Articolo

La carne vegan Beyond Meat

"Beyond meat", sembra il titolo di un film avveniristico, in realtà si tratta di carne vegan, l'ultima invenzione made in USA, una carne-non-carne che la ricorda tantissimo. Scopriamola insieme

La carne vegan Beyond Meat

Se ne parla di questa "carne virtuale". Del resto pare nascere dall'idea di Evan Williams e Biz Stone, le stesse persone che hanno dato vita a Twitter, insieme al fondatore ufficiale dell'azienda omonima, il professore Ethan Brown.

Condividendo la passione per la cucina vegana, i due si sono nuovamente uniti per creare Beyond Meat, la carne che va al di là della carne, come lo stesso sito internet spiega e racconta, nata nel rispetto della salute dell'uomo e dell'ambiente, includendo il rispetto del gusto.

Qui si troveranno, oltre che i prodotti, ancora non venduti ufficialmente in Italia, anche ricette, un blog e la sezione "superfans" che annovera artisti, sportivi e volti più o meno noti che testimoniano il loro sì per questo tipo di prodotti. Ma rivoluzionerà davvero gli scaffali del reparto macelleria?

 

Cos'è Beyond Meat

Con Beyond Meat - sembra proprio il titolo di un film! - ci si trova di fronte a un prodotto nuovo, totalmente vegetale ma al tempo stesso simile per consistenza e gusto alla carne.

Si tratta di un mix combinato, lavorato e ben studiato di alimenti altamente proteici di origine vegetale, come soia e fagioli, elaborati come fossero fibre, arricchiti di spezie e insaporitori per ricordare il gusto della carne.

Beyond Meat è anche il nome dell'azienda che sulla carne-non-carne ci ha fatto un grosso business: da San Fancisco in tutto il mondo, ecco girare i chicken-free streeps grilled, ovvero straccetti di pollo veg alla griglia, i chicken-free streeps sesaoned, conditi e insaporiti con spezie che si usano normalmente per la carne.

Tra le pietanze etniche segnaliamo il pollo vietnamita con l'erba limoncina, quello coreano e quello indiano col curry. E come non realizzare anche le polpettine italiane della nonna e di quelle svedesi nelle versioni vegan? E non manca il neonato Beyond burger, hamburger vegetale con proteine, ferro, zero colesterolo che si dice anche libero da ormoni, antibiotici, OGM e glutine.

 

Perché c'è bisogno di Beyond Meat?

La riflessione sorge spontanea. Dagli Stati Uniti un prodotto che, oltre che di carne, sa tanto di astuta mossa commerciale. Dunque, vegani, vegetariani, onnivori e fruttariani che sia, perché il bisogno di realizzare un prodotto "che assomigli il più possibile alla carne", quando della carne vogliamo fare a meno e liberarcene?

Forse per gli onnivori in cerca, ogni tanto, di alternative? Forse per i pigri dei fornelli? O per chi ha nostalgia di certi sapori e ogni tanto ha voglia di rigustarseli?

Sono molte le proposte che stanno nascendo in questa fetta di mercato, pensiamo ad esempio anche al mopur, ma attenzione, non tutte sono così "sane" come si potrebbe pensare!

Quindi prima di fare incetta di polpettine vegetariane, sarebbe meglio imparare a farsele da sé, giocando tra spezie e sapori - del resto con un po' di legumi, verdure, succo di barbabietola, tofu o tempeh, salsa di soia, rosmarino e salvia il gioco è fatto! - o per lo meno leggere bene il contenuto dei pacchetti: i grassi vegetali, gli addensanti, gli additivi, i coloranti o altro ancora vanno comunque a intaccare la salute.

 

Barcellona, amica della cultura vegana e vegetariana



Per approfondire:

> Vai al sito beyondmeat.com

 

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio