Quali sono le cure naturali per la disfunzione erettile?

Ci sono cure naturali per la disfunzione erettile? Grazie

Risposte di salute

Grieco Rosa
Salve, sicuramente ci sono cure per risolvere questa disfunzione, lavorando sulla causa scatenante. Sul suo scritto non è possibile consigliare nulla perchè non ci sono dati per avere un idea della situazione. Le consiglio di consultare un buon omeopata e vedrà che nel giro di poco tempo risolverà. buona serata r.grieco53@gmail.com

di Grieco Rosa

Ilaria Porta
Buongiorno, le consiglio di leggere le mie schede sugli "speciali" che trova nel sito riguardanti il Cordyceps. La micoterpia associata ad una sana alimentazione e rimedi che vanno a lavorare sulla o sulle cause che hanno portato questo disturbo la potranno di certo aiutare. Non esiste in Medicina Naturale un rimedio specifico poichè essa si fonda sulle cause e lavora in modo olistico sul soggetto. Buona Salute

di Ilaria Porta

Cinzia zedda - equilibra studio
Carissimo, le cause che portano alla disfunzione erettile sono molteplici. purtroppo lo stress è il nemico numero uno seguito da una alimentazione trascurata associata a valori di colesterolo LDL elevati, problemi di circolazione non così infrequenti anche nell'uomo. Si faccia prescrivere delle analisi del sangue per verificare i livelli del testosterone e per capire se non vi sia un inizio di diabete. Fatto ciò sono molte le terapie naturali per aiutarla a risolvere il suo problema. Saluti Cinzia Zedda naturopata

di Cinzia zedda - equilibra studio

Salve, appurata la causa della disfunzione erettile (psicologica, metabolica, neurologica) si può pensare alla terapia idonea. E' quindi fondamentale come suggerivano le altre colleghe fare alcune analisi del sangue (colesterolo totale, HDL, LDL, glicemia a digiuno, emoglobina glicata, testosterone plasmatico), oltre a capire se non ci sia una importante componente di stress da gestire. L'approccio integrato deve valutare tutte le componenti in causa, la terapia sarà pertanto differenziata. Cordiali saluti Dott.ssa Gabriella Fugazzotto

di Dr. Gabriella Fugazzotto

Cinzia zedda - equilibra studio
Come immaginavo dunque. Intanto dovrebbe rivolgersi a un collega che la possa monitorare da vicino. Esistono delle soluzioni naturali ma devono essere assunte comunque sotto controllo e con cautela da chi è diabetico.Intanto può controllare l'andamento glicemico attraverso l'alimentazione e lo sport e allentando le tensioni. Una delle con-cause del diabete è proprio lo stress. Cerchi di mangiare carboidrati a pranzo che siano integrali accompagnati da verdure e dunque fibra. I tapinambur ad esempio è una radice che riesce a controllare molto bene il valore degli zuccheri nel sangue. Faccia degli spuntini adeguati eliminando quelli che contengono grassi idrogenati e farine bianche. Eviti formaggi e carni a favore del pesce azzurro. Mangi noce e mandorle. Tolga il caffè. La sera mangi proteine e verdura. La verdura contiene la fibra . Quest'ultima rallenta l'assorbimento degli zuccheri prolungando il senso di sazietà con tutti i vantaggio che ne derivano. Il mio consiglio migliore però è farsi seguire senza titubanza alcuna da un professionista che possa darle dei consigli mirati e dunque efficaci. Fa molta differenza nella terapia il tipo di costituzione di appartenenza. Il suo problema è purtroppo frequente anche negli uomini più giovani a causa del tipo di vita che stiamo conducendo. Non si scoraggi. Cordiali saluti

di Cinzia zedda - equilibra studio

Dottor Luca Vivaldi
Buonasera Virgilio Non è facile liquidare con poche parole la succinta domanda che lei pone, si può semplicemente accennare - al fatto che per la persona il periodo sia particolarmente stressante e pertanto risulta per lei proibitivo intraprendere un rapporto sessuale; - al fatto che talvolta la mancata erezione può essere dovuta al vissuto ansioso del rapporto sessuale, - oppure una serie di paure riguardo alla/al partner può rendere complicato abbandonarsi al rapporto; - o ancora le troppe aspettative in merito a come dovrebbe andare l’atto sessuale può soffocarne la spontaneità naturale. Pertanto quali cure naturali: -riuscire a parlarne (di ciò che accade eo si prova) con il/la partner con tranquillità astenendosi dal giudizio, sarebbe già un gran primo passo. -Creare un ambiente distensivo per il rapporto è una bella cosa che favorisce il seguito. -Cercare di vivere con naturalezza ciò che la natura le ha fornito rispettando i modi ed i tempi che le sono consoni è un altro consiglio, Per il resto, se ci sono argomenti di cui non si può parlare con il partner o non si riesce a farlo, si sappia che lo psicologo o il sessuologo può essere di grande aiuto, non solo per lospecifico della disfunzione erettile, ma per sviluppare un più caldo, consistente e maggiormente sicuro rapporto con il mondo, oltre che nella sessualità. Cordialità

di Dottor Luca Vivaldi

ViviMoringa
Buonasera Virgilio, le cause che portano alla disfunzione erettile possono avere origini diverse. A volte è solo un blocco mentale, altre è conseguenza di una cura farmacologica, altre ancora può dipendere da carenze alimentari o problemi cardiocircolatori. Io le consiglio di utilizzare un integratore naturale che possa porsi come antagonista alla fosfodiesterasi di tipo 5. A riguardo, mi riferisco a VIRIA che si pone proprio come "mimo" e riesce ad ingannare il problema. Si tratta di un modo naturale per recuperare la piena funzionalità del corpo cavernoso e per superare i disagi che vanno ad aumentare in presenza di timori psicologici. Il prodotto di cui le parlo è a base di Moringa oleifera che (leggendo ho notato anche questo) aiuta anche ad abbassare i livelli di colesterolo grazie al suo intervento sui processi glicemici. Mi faccia sapere se è riuscito a risolvere.

di ViviMoringa