Mia figlia si rifiuta di andare a scuola: cosa posso fare?

Salve, mia figlia ha quasi 15 anni, frequenta la prima superiore, ma ha una grande difficoltà ad affrontare la scuola. Mi spiego meglio: ci va 3/4 giorni e poi ne rimane a casa 8/10. Questa cosa è partita dalla scuola media che "finalmente" ha finito, ma sembra peggiorare. Nei giorni che frequenta la vedo tornare serena, poi non si alza dal letto, rimane silenziosa e non va. Non mi sembra un semplice capriccio, ma proprio un blocco. Cosa può essere? Come ls posso aiutare? Dice di non aver bisogno di uno psicologo... Grazie

Risposte di salute

Salve, concordo con la Collega che le ha risposto prima di me. Magari ci si potrebbe aggiungere dei Fiori di Bach che potrebbero aiutare ulteriormente,sia a risolvere il blocco,sia ad agevolare il dialogo con Sua figlia.E' importantissimo,anzi fondamentale, che Lei parli,dialoghie ascolti Sua figlia,come giustamente le ha consigliato la Collega,con pazienza ed attenzione,senza mettere fretta alla ragazza,con spontaneità,senza far sentire la figlia sotto interrogatorio,con tutto l'amore di cui Lei è capace . Dr.Maria laura Moruzzi-medico omeopata e floriterapeuta

di Dr.ssa Maria Laura Moruzzi

Salve, ringrazio entrambe le Dottoresse per le loro cortesi e gentilissime risposte in effetti credo proprio che il blocco di mia figlia sia dovuto al fatto che le due sue migliori amiche, straniere, si siano trasferite all'estero e adesso con loro purtroppo non si sono più sentite. Penso che lei si senta come abbandonata, credo che non voglia andare a scuola anche per la paura di riattaccarsi a qualcun altro e si stia in qualche modo difendendo .Lei non fa altre attività, andava a scuola anche al pomeriggio e quindi aveva poco tempo. Come posso fare perché lei esca , abbia fiducia in se stessa e si apra con gli altri ? Per quanto riguarda i fiori di Bach , quali fiori può prendere nello specifico e in quali dosi? Grazie ancora.

Marialetizia Nigro
Buonasera, sicuramente le sue precisazioni sono molto utili a chiarire lo stato emotivo di sua figlia, anche se non è detto che tutto sia riconducibile alla partenza delle sue care amiche. E' per questo che concordo con la collega, che ha consigliato i Fiori di Bach, utilissimi ma sarebbe superficiale consigliarne qualcuno così sulla base di quello che racconta lei, pur essendo sicuramente una madre molto attenta. Per scegliere i Rimedi con oculatezza è sempre importante un incontro con un consulente certificato, che dialogando con la persona interessata (in questo caso sua figlia) possa valutare a pieno il suo stato: magari possono venire fuori altre emozioni o situazioni ancora non evidenti. Solo dopo si sceglono con consapevolezza i Fiori adatti. Grazie per l'attenzione e spero di averla aiutata.

di Marialetizia Nigro

Gentile Signora,come giustamente ha sottolineato la Collega,e ,confesso, davo la cosa per scontata,devono essere prescritti dopo colloquio con persona esperta,che sappia dialogare e cogliere nel dialogo gli elementi chiave che portano alla corretta prescrizione dei Fiori.Un'erborista,pur conoscendoli,non puo' fare una prescrizione attenta e precisa,perchè,ovviamente,non ha le competenze tecniche di natura psicologica

di Dr.ssa Maria Laura Moruzzi

Cinzia zedda - equilibra studio
Cara mamma, dietro l'atteggiamento di chiusura e di silenzio della sua figliola possono esserci motivazioni serie o semplicemente uno stato di apatia legato al periodo delicato quanto complesso che sua figlia sta vivendo. A volte " non c'è niente" che non si possa risolvere adattandosi e superando i momenti e le prime difficoltà della vita. Quando mancano però la sicurezza o l'auto stima, tutto può sembrare insormontabile (anche ritrovarsi senza amiche che magari le davano il sostegno e la sicurezza che oggi sono venuti meno e che non trova in se stessa). Le consiglio di affrontare l'argomento con una psicoterapeuta cercando di parlare con delicatezza a sua figlia di questo, senza però invadere la sua personalità perché potrebbe chiudersi ancora di più. I fiori di Bach possono essere di grande aiuto ma solo dopo un colloquio approfondito e preciso ha senso somministrarli. Ancora una cosa: lo sport e le attività extra scolastiche rafforzano la personalità e la socialità e l'autostima. Sinceri saluti Cinzia

di Cinzia zedda - equilibra studio

Simona  Vizzinisi
Salve , le consiglio vivamente di parlare con sua figlia in maniera sincera e tranquilla per capire le motivazioni di questo atteggiamento , dovute, secondo me al fatto che sua figlia non trovi gli input necessari per andare a scuola ( materie, insegnanti , metodo di insegnamento etc ) . Rimango a disposizione .

di Simona Vizzinisi

Simona  Vizzinisi
Cara Elisa , come oli essenziali per avere più fiducia in se stessa e nella vita , le consiglio il Benzonio che ha un effetto fortemente energizzante , L’aroma del Bergamotto aiuta a stemperare gli eccessi emotivi, incoraggia la fiducia in se stessi ed aiuta a combattere l’apatia e la pigrizia mattutina degli adolescenti. Olio di Carota Aiuta a rimuovere i blocchi che impediscono il libero flusso dell'energia, specialmente tra il plesso solare e il Chakra del Cuore.Olio di chiodi di Garofano al livello psichico allontana la malinconia ,suscita la voglia di credere e di fare ed il coraggio d'immergersi nella corrente della vita. Le consiglio anche di farle iniziare dell'esercizio fisico , palestra, passeggiate etc. Rimango a disposizione.

di Simona Vizzinisi

Simona  Vizzinisi
Salve Elisa, gli oli che le ho indicato possono essere usati tutti ad uso interno.

di Simona Vizzinisi

Simona  Vizzinisi
li può mettere due tre gocce sotto la lingua oppure nelle tisane etc.

di Simona Vizzinisi

Simona  Vizzinisi
Olio di carota può essere usato anche al livello topico oltre che interno , tutti possono essere anche diffusi nell'ambiente con il diffusore di essenze .

di Simona Vizzinisi

Simona  Vizzinisi
Sono pottimi come olii essenziali anche forgive , console , passion e motivate della do terra , li può prendere direttamente da me . Per l'uso è lo stesso , topico, interno o diffusore .

di Simona Vizzinisi

Simona  Vizzinisi
li può usare tranquillamente contemporaneamente non hanno controindicazioni .Rimango a disposizione . Mi faccia sapere.

di Simona Vizzinisi

Simona  Vizzinisi
Salve Elisa le consiglio anche olio essenziale di limone è un rimedio importante per la depressione e lo stress ,alza il livello di serotonina (l’ormone della felicità) nel cervello, agisce sui neurotrasmettitori, combattendo i sintomi di depressione e malinconia.Ottimo anche olio essenziale di arancio amaro è un calmante naturale , rilassa l’animo e riporta un senso di diffuso benessere, permettendo il recupero delle energie perse, ha un azione energizzante e rinvigorente .

di Simona Vizzinisi

Simona  Vizzinisi
Da integrare a quelli già citati . Mi faccia sapere

di Simona Vizzinisi

Volevo chiedere alla Dottoressa Vizzinisi dopo quanto tempo in genere si vedono dei miglioramenti usando gli oli essenziali. E poi siccome mia figlia preferirebbe l'uso topico quali sono i punti migliori per un uso corretto. Grazie

Simona  Vizzinisi
Carar Elisa gli oli essenziali , la maggior parte consiglio di assumerli come se fossero fiori di bach , quindi uso interno e preferibilmente sotto la lingua e da aggiungere qualche goccia nelle tisane ,può fare una boccetta con un mix di oli se le viene meglio ad assumerli (arancio amaro, bergamotto , geranio e limone ) .Per quanto riguarda l'uso topico lo accompagnerei all'uso interno per avere un effetto più immediato . Consiglio anche di diffonderli con il diffusore di oli essenziali .Olio di Carota si può tranquillamente usare localmente masssaggiandolo nel plesso solare e nel cuore .

di Simona Vizzinisi

Simona  Vizzinisi
Per quanto riguarda i miglioramenti conta molto l'uso che se ne fa , pazienti che li hanno usati hanno riscontrato miglioramenti in un lasso di tempo breve, facendone uso contemporaneamente sia interno , che diffondendoli nell'ambiente ed anche come uso topico .

di Simona Vizzinisi

Simona  Vizzinisi
Mi aggiorni anche tramite mail terapeutaolistica@libero.it

di Simona Vizzinisi

La ringrazio.