Funghi del gatto, posso curarli con l'omeopatia?

Il mio gatto ha i funghi, sulla coda, maggiormente, su un orecchio ed una zampina. La mia domanda è: posso curarli con i fiori di Bach o con l'omeopatia? Grazie, Maria Angioletta

Risposte di salute

Irrera Cristina
Gentile Maria Angioletta, gli animali ed i gatti in particolare rispondono molto bene al trattamento con i Fiori di Bach. Come forse sa, i Fiori di Bach vengono scelti sulla base di indicazioni emotive e non fisiche poiché il presupposto di questo metodo di cura è che stati emotivi “negativi” come tristezza, paura, rabbia ed altri abbiano un ruolo decisivo nella comparsa dei disturbi fisici e che perciò trattando i primi l’intero organismo ne abbia un giovamento. Il rimedio Crab Apple, è indicato quando la persona, o l’animale, prova una sensazione di impurità/sporcizia, che può manifestarsi a livello cutaneo con tutta una serie di somatizzazioni, tra cui i funghi. Per questo motivo mi viene spontaneo associarlo immediatamente al disturbo del suo gatto, senza sapere nulla di più dell’animale. Proprio alcuni mesi fa ho risolto una dermatite del cane di famiglia, con perdita di pelo in diverse aree del corpo e prurito, solo grazie ad una miscela floreale in cui c’era anche il Crab Apple. Il mio suggerimento è di farsi preparare in erboristeria o in farmacia una miscela di 30 ml di acqua con 2-3 gocce di Crab Apple (senza far aggiungere alcool, perché il gatto non lo gradirebbe), e di somministrare 4 gocce del preparato per 4 volte al giorno direttamente dalla pipetta contagocce nella bocca del micio, sollevandogli la gengiva lateralmente. Se il gatto è docile non avrà nessuna difficoltà e addirittura potrà usare il contagocce in vetro che normalmente questi flaconcini hanno in dotazione. Per maggiore precauzione potrà chiedere in farmacia il contagocce in plastica. E’ importante sciacquare sotto acqua bollente la pipetta prima di rimetterla nel flacone. In alternativa, può versare le 4 gocce in un bocconcino di cibo o in un po’ d’acqua controllando però che l’animale le consumi subito. Conservi il preparato in frigorifero, verificando di tanto in tanto che la miscela sia trasparente e senza impurità. In aggiunta, può spalmare sulle aree colpite una piccola quantità di crema composta nel modo seguente: 10ml di crema base naturale e neutra + 1 goccia di Crab Apple (da farsi preparare in farmacia). Questo intervento potrebbe essere sufficiente e risolutivo. Se però nel giro di una decina di giorni non dovesse notare nessun tipo di miglioramento le consiglierei di effettuare una consulenza floreale vera e propria in cui valutare il quadro emotivo attuale del suo gatto e modificare in maniera opportuna e personalizzata la scelta dei rimedi sulla base delle emozioni disarmoniche presenti. Giusto per farle qualche esempio, potrebbe trattarsi di rabbia, di gelosia, dello stress successivo ad un trauma o ad un cambiamento destabilizzante, di ansia da separazione, di un esaurimento fisico a seguito di una malattia. E’ possibile riscontrare diversi aspetti emotivi disarmonici, in tal caso risulta sicuramente più efficace intervenire con una miscela di rimedi. Spero di esserle stata utile e mi tenga aggiornata se decide di procedere. Cordialmente, Cristina Irrera, consulente di Fiori di Bach

di Irrera Cristina