Articolo

L'importanza del diaframma nello yoga

Un aiuto dallo yoga per entrare in contatto con un muscolo profondo e interno, fondamentale nella respirazione e per il benessere psico-fisico

L'importanza del diaframma nello yoga

Ci sono muscoli nel nostro corpo che percepiamo solo quando si infortunano o fanno male; muscoli interni e profondi che non siamo in grado normalmente di scovare, figuriamoci di controllare; muscoli, infine su cui semplicemente non abbiamo mai posto attenzione.

Oggi vogliamo farvi conoscerne uno, poco espansivo, che raramente si fa sentire se non siamo noi a contattarlo: il diaframma toracico (da qui in poi solo “diaframma”).

Scopriamolo insieme!


Entriamo in confidenza col diaframma

Il diaframma è, in pochissime parole, una volta muscolare che separa il torace dall’addome. Non ci addentreremo nei meandri anatomici e fisiologici che lo riguardano, ma la sua salute e il suo tono sono importanti da svariati punti di vista, da quello posturale a quello digestivo.

Abbiamo quindi individuato dove il diaframma si collochi, ma non è detto che riusciamo a percepirlo proprio perché è un muscolo poco invandente e interno.

Ci viene così in soccorso lo yoga, disciplina che gli riserva un ruolo decisivo: è infatti il fulcro della respirazione addominale, la respirazione più rilassante che abbiamo a disposizione.

Proviamola.

 

Esercizio base di respirazione diaframmatica

  1. Se possibile sdraiatevi, altrimenti mantenete una posizione seduta comoda.
  2. Portate la vostra attenzione all’addome, anche poggiandovi sopra il palmo delle mani per amplificare la percezione corporea.
  3. Iniziate a respirare profondamente attraverso il naso facendo in modo che nell’inspirazione l’addome si sollevi, nell’espirazione, l’addome si abbassi.

Non è scontato che riusciate a applicare la tecnica subito in modo fluido, specie se non avete mai provato. Come anticipato precedentemente, potrebbero essere necessarie alcune ripetizioni prima di trovare il controllo giusto di questo muscolo.

In ogni caso, con la pratica, noterete che, ben presto, l’addome si inizierà a sciogliere e il tutto diventerà sempre più naturale e piacevole.

Se questo è l’esercizio da un punto di vista didattico, andiamo ora a studiarlo più in profondità soffermandoci sulle nuances più sottili legate a questo muscolo, almeno nello yoga.

 

Il diaframma e la sua importanza per il benessere psicofisico

Nella tecnica respiratoria appena esposta, l’addome si alza e si abbassa proprio grazie all’azione del diaframma che, se opportunamente attivato, scende quando inspiriamo - portando avanti gli organi interni - e sale quando espiriamo.

Proviamo proprio a percepire fisicamente questo movimento interno, volontario, profondo, anche in questo momento, mentre leggiamo l’articolo…

Inizieremo a assaporare il potere rilassante della respirazione, riappacificante; è infatti consigliata ogni volta ci si sente agitati e inquieti, anche per agevolare il sonno e costituisce un dolce massaggio per l’addome che favorisce il rilassamento profondo. Possono praticarla tutti, anche i bambini. 

Dunque non costituisce solo un ottimo esercizio da un punto di vista fisico, ma anche mentale e emotivo.

Scendendo ancora più in profondità nell’esplorazione del diaframma e volendogli dare una lettura energetica connessa ai chakra, ricorderemo che questo muscolo è legato al terzo chakra, quello dell’azione, della volontà, della forza.

Accordandoci dunque a questo tipo di interpretazione, tale muscolo è intimamente legato all’affermazione personale, all’individualità, alla sicurezza in se stessi.

La sua elasticità, il tono, la salute in generale sono dunque connessi ad alcuni degli aspetti più importanti dell’esistenza di cui dovremmo avere cura costantemente se vogliamo raggiungere i nostri obiettivi.

 

Un muscolo importante, non solo nello yoga

Questo articolo ha gettato una luce su un muscolo talvolta dimenticato che, a meno di patologie, giace sereno e silenzioso dentro di noi. Come abbiamo visto, è coinvolto in alcune funzioni vitali decisive, nonché nel respiro più importante dello yoga, quello addominale.

Impariamo a coltivare questo tipo di respirazione calmante e rilassante: non solo snebbierà la mente dalle emozioni violente, ma contribuirà a rendere il nostro diaframma tonico e sano.

 

Come regolare il respiro?

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio