Articolo

21 e 22 marzo: al via le Giornate di Primavera FAI

Visite guidate sempre più suggestive, eventi sempre più orginali e sostenibili: si fa largo la promozione del patrimonio italiano nelle Giornate di Primavera del 21 e 22 marzo. Quindi, macchina fotografica al collo, pronti a degustare e a sorridere ai volontari FAI. Ecco cosa ci sarà da scoprire!

21 e 22 marzo: al via le Giornate di Primavera FAI

Anche quest'anno la primavera arriva spalancandoci le porte, anzi i portoni, del FAI. L'organizzazione per l'ambiente tutta made in italy invita cittadini, tessarati e non, a partecipare alle tante e originali iniziative in programma per la Giornata di Primavera che vede la sua 23° edizione sabato 21 e domenica 22 marzo

780 visite guidate straordinarie a contributo libero, due giorni per scoprire l'Italia e...i restanti giorni per salvarla! Sottolineano dal FAI. Sì perchè il contributo di tutti resta sempre e comunque importante.

Dati Fai alla mano, sono ormai quasi 8 milioni gli italiani che si danno appuntamento per queste giornate, cogliendo l'occasione per convivere e condividere il patrimonio di cui la penisola è ricca, diventandone così spettatori attivi.

Palazzo Chigi a Roma, le sedi Rai di Roma, Napoli, Torino, Milano e Palermo; ma anche la splendida cattedrale di Matera o la caserma dei vigili del fuoco di Milano: queste sono solo alcune delle visite in programma per sabato 21 e domenica 22 marzo. Protagonisti quest'anno non solo i palazzi o le chiese, ma anche ville, borghi, castelli, giardini, studi televisivi, persino spazi di archeologia industriale, archivi musicali, caserme e scuole militari.

 

giornate fai

 

Gli eventi speciali in programma

780 luoghi in 340 località italiane, ecco solo a seguire qualche esempio di evento speciale in programma, inclusa una romantica passeggiata in un'abbazia in notturna, un selfie fluo con tanto di artista, percorsi sensoriali ed emozionali, la visita di un'abbazia in fase di scavi e restauri, con tanto di preziosissimo reperto svelato:

  • Napoli, Massa Lubrense, Baia di Ieranto: un’occasione per cimentarsi, domenica 22 marzo alle ore 15, nel laboratorio manuale di “Argilla senza Tempo” alla scoperta dell'evoluzione delle antiche culture e della nascita delle tecniche di conservazione e propagazione dei semi. In alternativa sarà possibile esplorare nuovi percorsi sui sentieri della Baia e nuove dimensioni di consapevolezza interiore, allenando mente e corpo con il Breathwalking.
  • Roma, Tivoli, Parco Villa Gregoriana: l'evento “Assaporando le Giornate FAI di Primavera: le delizie di Tivoli e della valle dell’Aniene in tavola”. Dalle campagne tiburtine, le eccellenze locali: sabato 21 marzo, dalle ore 15 alle 19, olfatto e gusto verranno infatti messi alla prova da una serie di assaggi e degustazioni di cibi legati alla tradizione culinaria locale, mentre mente e corpo si sazieranno dei paesaggi cari al Grand Tour vagando tra i sentieri del giardino romantico di Villa Gregoriana.
  • Genova, Camogli, Abbazia di San Fruttuoso: “Un percorso ricco di emozioni alla scoperta dell’Abbazia di San Fruttuoso. Sabato 21 marzo, dalle ore 21, sarà possibile visitare l’Abbazia di San Fruttuoso in notturna, accompagnati dai ragazzi con disabilità della “Fondazione Cepim Onlus” che, in occasione della Giornata Mondiale della Sindrome di Down, sveleranno attraverso i loro occhi e il loro entusiasmo la suggestione di questo luogo ricco di storia e fascino.
  • Milano, Villa Necchi Campiglio: l'evento "Soundwalk tour”. Sabato 21 marzo sarà possibile visitare Villa Necchi Campiglio con un suggestivo accompagnamento musicale in cuffia, immergendosi nell’atmosfera della Milano dei primi del Novecento. I visitatori verranno condotti alla scoperta della Villa attraverso un affascinante percorso emozionale, innovativa, durante la quale musica e immagini si fonderanno dando spazio a grandi emozioni. Al termine della visita a tutti i partecipanti verrà offerto un calice di vino.
  • Varese, Villa e Collezione Panza: si terrà “Party in fluo, vestiti di bianco per lo scatto di Primavera!”Domenica 22 marzo, dalle ore 18 alle 20, visita straordinaria all’ala dei Rustici. I visitatori, vestiti di bianco, si coloreranno nelle installazioni di Dan Flavin e godranno delle opere di Robert Irwin e James Turrell al tramonto. A metà percorso, nell'opera "Ultraviolet" di Flavin, sarà possibile realizzare un selfie fluo seguendo le regole per un autoscatto perfetto, da condividere sui social network. La visita proseguirà nello spettacolare “Ganzfeld” di Turrell (fino ad esaurimento posti) per concludersi, per chi lo vorrà, al Ristorante Luce per un aperitivo. Dress code: bianco (ai visitatori sprovvisti del corretto abbigliamento verrà consegnata una t-shirt completamente bianca).
  • Perugia, Assisi, Bosco di San Francesco: “Primavera in Musica”. In occasione delle Giornate FAI di Primavera il Bosco di San Francesco “si tinge di rosa” ed è lieto di ospitare un delizioso evento musicale tutto al femminile che vedrà come protagonista il Gruppo ensemble vocale Nota So’, accompagnato in via del tutto eccezionale dal TRIO CONVIVIO - composto da flauto, violoncello e violino.  L’appuntamento è in programma sabato 21 marzo alle ore 19, nella suggestiva chiesetta romanica di Santa Croce all’interno del Bosco, luogo in cui il fascino di atmosfere benedettine si sposa con un’acustica perfetta.
  • Lecce, Squinzano - Casalabate, Abbazia di Cerrate: qui i lavori di restauro e gli scavi archeologici sono ancora in corso, ma non vi è migliore occasione di un cantiere in attività per osservare il lavoro degli archeologi e curiosare tra le nuove scoperte. Sabato 21 marzo, alle ore 15 e alle 16.30, saranno le stesse archeologhe che hanno eseguito finora gli scavi a mostrare al pubblico le novità che aprono significativi squarci sul passato dell'Abbazia, ancora in gran parte ignoto. I visitatori avranno l'occasione di vedere i resti murari del tutto inediti appartenenti alla più antica porzione del complesso abbaziale e, al termine dell'itinerario, potranno eccezionalmente visionare in assoluta anteprima un preziosissimo reperto proveniente dagli scavi.

Non mancheranno, tra gli eventi speciali, gli aperitivi in villa, come Villa del Barbianello a Como o Villa della Porta Bozzolo a Varese; l'aperitivo in Villa dei Vescovi a Torreglia, Padova; degustazioni di vino al Castello di Avio, Trento e al Castello di Masino, a Caravino, Torino, dove si terrà anche un concerto di musica jazz o il vicino castello della Manta, a Cuneo, dove si terrà un concerto di musica provenzale.

Tra altri importanti eventi lombardi si sengnalano:

  • Pavia, Palazzo Olevano, Palazzo Bellingeri Orlandi, Palazzo Negri. La Delegazione FAI di Pavia curerà l’apertura e la visita ad alcuni tra i più bei palazzi della città: Palazzo Olevano di via Mazzini (oggi Istituto Statale “Adelaide Cairoli”), sontuoso edificio settecentesco con interni decorati e affrescati nello stile del barocchetto lombardo; Palazzo Bellingeri Orlandi, dimora privata che aprirà le sue stanze più belle e una spettacolare altana da cui godere un panorama straordinario della città; Palazzo Negri della Torre, riportato al suo originario splendore attraverso un accurato restauro che verrà documentato da filmati e foto, con la visita a due appartamenti privati.
  • A Vigevano aprirà al pubblico, per tutta la giornata di sabato e domenica, il calzaturificio Moreschi, storico marchio ed eccellenza tutta italiana. Qui i visitatori potranno assistere ad alcune fasi della lavorazione artigianale della scarpa, con le maestranze straordinariamente in servizio per illustrare i numerosi passaggi necessari a dare forma e finitura alla scarpa.
  • A Langosco saranno aperte le due chiesette campestri di San Bernardo da Mentone e di Santa Giuliana, con una piacevole iniziativa collaterale: la risottata nella piazza di Langosco alle 12,30 di domenica.
  • A Rosasco sarà possibile esplorare il suggestivo borgo, con le sue torri, le chiese e Palazzo Visconti.


Il FAI è una grande realtà da 40 anni a salvaguardia del patrimonio italiano artistico e naturalistico, che vive grazie al volontariato e al sostegno di tutti.  Le visite sono a contributo libero e sono tutte a cura di volontari FAI. Gli iscritti al FAI hanno ulteriori accessi  esclusivi e vantaggi. Chi volesse iscriversi o rinnovare l’iscrizione può farlo sul sito www.fondoambiente.it o direttamente in loco. Per ulteriori informazioni www.giornatefai.it.

 

Cosa si intende per turismo sostenibile?

 

Per approfondire:
> Vai al sito del FAI

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio