News

Amazon "ruba" (fallendo) l'idea delle scarpe sostenibili di Allbirds

Recentemente Amazon ha messo in vendita delle calzature di lana simili a quelle di Allbirds. Il cofondatore dell’azienda neozelandese, quindi, ha scritto una lettera aperta spronando il colosso delle vendite online a produrre modelli più sostenibili.

allbirds-scarpe-amazon

Credit foto
©Fb Allbirds

L’azienda neozelandese Allbirds ormai da qualche anno è nota per la produzione di scarpe di lana, considerate una sorta di calzature sostenibile del futuro. 

 

La loro tomaia, infatti, è in lana merino, come lo speciale rivestimento della suola. Infine, anche le scatole e i lacci sono realizzati in materiali riciclabili.

 

Recentemente, tuttavia, Amazon ha immesso sul mercato delle calzature molto simili ai modelli proposti da Allbirds, vendute però a un prezzo nettamente inferiore. 

 

Chi è Allbirds

Il fondatore è Tim Brown - classe 1981, ex calciatore professionista e laureato alla London School of Economics - che per primo ideò queste particolari e comode scarpe in lana proprio a seguito di un ritiro sportivo.

 

Nata nel 2015, la società Allbirds inizialmente era una piccola realtà commerciale che importava la lana neozelandese, la lavorava in Italia e che poi costruiva materialmente le scarpe in Corea. In pochi anni, però, l’azienda si è ingrandita fino a superare il milione di unità vendute

 

La lettera aperta ad Amazon

Joey Zwillinger, cofondatore Allbirds, nei giorni scorsi ha scritto una lettera aperta a Jeff Bezos, CEO di Amazon, nella quale ha criticato il colosso della vendita online per aver messo in vendita delle calzature molto simili al modello iconico in lana del brand.

 

Le scarpe proposte da Amazon, infatti, hanno un prezzo di vendita nettamente inferiore al modello di Allbirds e - a detta dell’azienda neozelandese - non rispettano neanche gli stessi standard di sostenibilità e qualità

 

L’importanza di un approccio sostenibile

In questa lettera aperta, Zwillinger sprona Bezos (e, quindi, Amazon in generale) a non immettere nel mercato prodotti a base di petrolio, optando al contrario per materiali naturali e non nocivi per l’ambiente. 

 

E promuovendo, al tempo stesso, una sorta di collaborazione green tra le due aziende, per contribuire a salvaguardare congiuntamente il Pianeta.
Alla luce di tutto questo, quindi, il cofondatore di Allbirds si è anche reso disponibile a condividere con Amazon l’elenco dei componenti che vengono utilizzati per realizzare le proprie scarpe in lana, nonché tutte le informazioni circa la loro provenienza. 

 

Così da rendere i modelli venduti dalle due aziende non solo (ancora) più simili, ma egualmente sostenibili

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio