Articolo

La ginnastica facciale: i benefici per la salute del viso

Cos'è la ginnastica facciale e quali sono i suoi benefici per la salute del viso

La ginnastica facciale: i benefici per la salute del viso

Il viso è il nostro biglietto da visita, essendo la prima immagine che qualcuno acquisisce di noi.

Dal nostro viso si percepiscono e trasmettono stati d'animo e qualità della vita.

È inoltre potente mezzo di comunicazione di chi siamo e di come viviamo: dal viso traspare la nostra età, il nostro umore, il nostro bagaglio genetico.

Il viso è una mappa, non solo per rughe e segni di espressione, ma anche per luminosità e posture.

Chi molto ha sorriso ha segni di espressione intorno agli occhi e alle labbra, mentre chi ha molto riflettuto e rimuginato mostra segni sulla fronte e tra le sopracciglia. Per ogni emozione espressa o trattenuta, soprattutto se protratta nel tempo, vi è un segno che si imprime sul viso.

Lo stato di salute del viso, sia muscolare e di forma che epidermico e quindi di aspetto, è dovuto a molto fattori: la conformazione ossea e muscolare, quindi il bagaglio genetico trasmesso dai genitori, lo stile di vita dovuto ad alimentazione e abitudini comportamentali, il temperamento caratteriale, e la cura che viene riservata alla pelle.

È facile pensare, per prendersi cura del viso, che siano sufficienti creme e micromassaggi, ma raramente si prende in considerazione il lavoro di ginnastica vera e propria da applicare ai muscoli del viso.

 

Benefici della ginnastica facciale

I benefici della ginnastica facciale possono avere effetti diretti ed effetti indiretti.

Gli effetti diretti del lavoro muscolare sono i medesimi effetti che si hanno allenando qualsiasi fascia muscolare del corpo: la ginnastica facciale rende più tonici i muscoli del viso, mantenendo la forma più soda e sostenuta.

Gli effetti riflessi riguardano invece il generale miglioramento della circolazione, e quindi del colorito e della consistenza della pelle, dovuto a un migliore afflusso di ossigeno o nutrienti alle cellule.

Si ha quindi, grazie ad una costante e corretta ginnastica facciale, un miglioramento di forma e consistenza del viso, e dell'aspetto generale e del colore della pelle.

 

Scopri i benefici della meditazione e dello yoga per la pelle del viso

 

Anatomia del viso

I muscoli del viso sono più di 50. Anatomicamente il viso si può dividere in 3 zone, partendo dalla sommità del cranio e scendendo verso il collo:

  • terzo superiore: comprende i muscoli degli occhi, della fronte e delle tempie. Allenando questi muscoli si prevengono e migliorano le rughe di espressione tra le sopracciglia e quelle degli occhi, migliorando la tonicità della palpebra superiore e attenuando il gonfiore di quella inferiore;

  • terzo medio: comprende i muscoli tra gli occhi e il mento. La ginnastica facciale dedicata a questo segmento rassoda gli zigomi e la parte intorno alla bocca, e contribuisce all'eliminazione delle rughe della parte inferiore degli occhi;

  • terzo inferiore: comprende la parte laterale e inferiore del viso, compreso il collo. La ginnastica facciale dedicata a questa zona ridefinisce l'ovale e rassoda la pelle del collo.

 

Esercizi di ginnastica facciale

Gli esercizi di ginnastica facciale non sono molto diversi dal normale fare “smorfie” o “boccacce”.

Come ogni altra ginnastica anche quella del viso, per essere efficace, deve essere eseguita con costanza e precisione. All'inizio potrà sembrare noiosa e per alcune fasce muscolari anche “impossibile”; ci sono muscoli che raramente usiamo ma la cui tonicità contribuisce a dare un aspetto più sano al viso.

Se però si persevera i risultati si manifesteranno: ovale più definito, zigomi più sostenuti, luminosità dello sguardo, e una pelle più idratata e dal colorito più roseo.


Ecco lo yotox, lo yoga per il viso

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio