Articolo

I 4 benefici del chiedere scusa

Quali sono i benefici che si traggono dal domandare scusa quando sentiamo che è necessario? Vediamo come fare se si è sempre stati incapaci di chiedere scusa e quanto conta imparare a farlo senza aspettarsi nulla

I 4 benefici del chiedere scusa

L'arte di chiedere scusa è parte integrante dell'arte di stare al mondo. Se ci muoviamo come osservatori, come coloro che compiono azioni nelal propria vita possiamo osservare anche senza caotico travolgimento emozionale quanto spesso si finisce per dire o fare cose che non si sarebbero volute affermare o compiere.

Quest'arte si impara. E, anzi, va allenata.

 

I 4 benefici del chiedere scusa

Iniziamo col dire che chi trae reali benefici del chiedere scusa è colui che lo fa in mancanza totale di aspettative. Chiedere scusa non significa proiettarsi immediatamente sulla reazione dell'altro, anzi, significa parlare dal cuore senza nessuan aspettativa.

Non solo perché si rischia di rimanere delusi, ma in quanto le scuse come tali richiedono un tempo di sedimentazione, assimilazione. Una persona che riceve richiesta di perdono può comprendere tali scuse anche dopo anni. Se poi si chiede scusa pensando di voler risolvere immediatamente le cose, si finisce con lo sminuire anche la gravità dell'eventuale errore commesso, cosa che in realtà è controproducente. 

Scuse avanzate con cura e tantissimo amore e voglia di cambiamento producono risultati straordinari:

  1. prima di tutto si impara a lasciare andare il controllo, in altre parole quando si chiede scusa in qualche modo ci si affida, ci si dona, si entra in un varco di purezza.
  2. Un altro grande beneficio si trae dal processo che serve per arrivare a dire le proprie scuse. Se fatte con il cuore esse richiedono un reale procedimento di auto-osservazione.
  3. Si fa poi un vero allenamento rispetto alla velocità del centro emozionale: se le emozioni prendono il sopravvento le scuse sono caotiche, confuse e inefficaci. Chiedere scusa come si deve richiede un lavoro di respirazione, pazienza, autogestione.
  4. In ultima analisi, chiedere scusa è un gesto collegato alla voglia di ascoltare. Molto spesso, anche quando avanziamo le nostre scuse, l'altra persona può risollevare errori o risentimenti collegati al passato. Tale procedimento non va ostacolato ma ascoltato, non ci si può contrapporre ma si deve fare lo sforzo di comprendere. E tutto questo innesca un flusso di amore verso se stessi e verso l'altra persona che inonda direttamente i cuori e li ammorbidisce, piano piano.

 

Predisporsi a chiedere scusa

Prima di chiedere scusa, è necessario considerare che:

> Le scuse non sono giustificazioni; 
> Occorre mettere da parte paure o timori di rifiuto:
> è bene evitare di visualizzare possibili conseguenze condizionanti;
> è efficace respirare a lungo e poi parlare dal cuore; 
> non è necessario aspettare a ogni costo il momento giusto ma chiarire all'altra persona che si vuol dire qualcosa di importante, che richiede uno spazio e un tempo; 
> provare a dimenticarsi di sé e dedicare ogni parola al cuore dell'altra persona, provare a sintonizzarsi davvero su fattori chiave come a chi si sta parlando e cosa si vuol dire.

 

Scopri anche i benefici della gratitudine

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio