Articolo

L’ansia nei bambini, l’importanza del sostegno del genitore

Ansia nei bambini, esattamente come gli adulti provano ansia anche i più piccoli possono soffrire di questo disturbo. Quali sono le ansie più comuni nei bambini? E qual è il ruolo del genitore?

L’ansia nei bambini, l’importanza del sostegno del genitore

I bambini possono soffrire d’ansia, esattamente come gli adulti. L’ansia nel bambino può avere diverse cause e diverse forme, le più comuni sono l’ansia da separazione, l’ansia da scuola o correlata ad altri contesti, per esempio attività sportive, che li sottopongono a una sorta di ansia “da prestazione”, e ansia dovuta a difficoltà di relazione con coetanei o adulti.

 

Quando, nei bambini, si può davvero parlare di ansia?

La paura è una sensazione normale, nell’adulto come nel bambino, e va distinta dall’ansia. L’adulto, dunque, ha il difficile compito di sorvegliare sul benessere psicologico del bambino, cercando di interpretare, di capire, di distinguere tra normali paure e ansie vere e proprie.

Un bambino di tre anni che ha paura dei mostri molto probabilmente sta attraversando una fase normale dello sviluppo; un bambino di dieci anni che la mattina, prima di andare a scuola, lamenta sistematicamente mal di pancia o mal di testa, molto probabilmente sta invece attraversando un periodo di ansia vera e propria.

 

L’ansia da scuola nel bambino

L’ansia da scuola è una delle più comuni nei bambini. Le ragioni e la durata del malessere possono essere diverse. Ci sono bambini che affrontano la scuola con ansia solo i primi giorni e altri che se la portano dietro per tutto l’anno scolastico.

Talvolta l’ansia da scuola è causata da un cattivo rapporto con alcuni insegnanti o con alcuni compagni ma può anche essere dovuta a un malessere interiore del bambino, che si sente insicuro o vive male il distacco dalla famiglia.

Qualunque sia la causa, il genitore ha il compito di sorvegliare su questa ansia, di interpretarne le ragioni e di offrire il proprio sostegno al bambino, per aiutarlo a vivere bene l’esperienza scolastica. Minacce e rimproveri non servono a niente, anzi, sono controproducenti; la prima cosa da fare è cercare di capire il motivo dell’ansia e agire di conseguenza per aiutare il bambino a superarla.

Per esempio, se ci rendiamo conto che l’ansia del bambino è dovuta a situazioni che si verificano all’interno della scuola, andiamo a confrontarci con un insegnante o con il Dirigente per capire, insieme, come affrontare il problema.

La scuola, dopo la famiglia, è il contesto più importante per lo sviluppo cognitivo e comportamentale del bambino e il dialogo tra scuola e famiglia dovrebbe essere costante. Se il bambino è ansioso per altri motivi, per esempio si tratta di un’ansia da separazione o dovuta a un sentimento di insicurezza, la cosa migliore che possiamo fare come genitori è stagli accanto mostrandogli tutto il nostro affetto e cercandolo di aiutarlo ad accrescere la propria autostima.

 

Leggi anche Rimedi per l'ansia dei bambini >>

 

L’ansia da separazione nel bambino

La separazione dai genitori è una delle sfide più difficili per un bambino. Un esempio lampante è quello che accade davanti a scuola, soprattutto alla scuola materna e soprattutto il primo anno, quando si possono osservare bambini con crisi di pianto disperato che non vogliono staccarsi dal genitore.

Un po’ di ansia da separazione è normale, soprattutto i primi giorni di scuola e soprattutto nei bambini più piccoli, però bisogna fare attenzione, affrontandola nel modo giusto, per evitare che evolva in un vero e proprio disturbo d’ansia. Che possiamo fare? È fondamentale, per esempio, mostrarsi sereni, perché una mamma o un papà preoccupati al momento del distacco alimentano ulteriormente le ansie del bambino.

È inoltre importante anche come ci comportiamo a casa e come ci relazioniamo, in generale, con il bambino: coccoliamolo, creiamo riti rassicuranti, ritagliamoci qualche momento per stare insieme e per fargli sentire tutto il nostro affetto e la nostra attenzione.

L’affetto e il sostegno di un genitore sono armi magiche e possono fare miracoli contro l’ansia nei bambini.

 

Leggi anche Meditazione per i bambini >>