Articolo

Pressione alta agli occhi: sintomi e conseguenze

L'occhio iperteso è un disturbo che se non riscontrato tempestivamente può degenerare patologie che mettono a rischio la vista. E' importante sottoporsi a controlli periodici anche del fondo dell'occhio, perchè purtroppo non manifesta sintomi riconoscibili senza una visita specialistica.

Pressione alta agli occhi: sintomi e conseguenze

Cosa s’intende per pressione oculare? Di cosa si tratta esattamente? Spesso ne abbiamo sentito parlare in soggetti affetti da malattie della vista anche molto serie, ma spesso è un argomento che non approfondiamo.

Vediamo di capirci qualcosa insieme in maniera semplificata.

 

Cos'è la pressione oculare

La pressione dell’occhio è il risultato di un rapporto di equilibrio tra la produzione di liquidi oculari e il loro drenaggio.

Questo equilibrio è essenziale per garantirci un corretto utilizzo del campo visivo e della penetrazione della luce.

L’occhio inoltre è soggetto a movimenti del bulbo oculare, della muscolatura e delle palpebre e una corretta pressione oculare lo protegge da possibili traumi.

Come la pressione arteriosa, anche la pressione oculare è misurabile e risponde a parametri standard che ne identificano la regolarità: si misura in millimetri di mercurio e il range ottimale è compreso tra 12 e 22 mmHg.

Una pressione costantemente superiore ai 22 mmHg è considerata alta e l’occhio è iperteso.

 

Sintomi della pressione alta oculare e tecniche per misurarla

Purtroppo quando un occhio è iperteso non si manifestano sintomi che possano far presagire una problematica di questo genere: non si avvertono dolori oculari, arrossamenti o lacrimazioni.

È quindi una condizione silente che può essere diagnosticata solo attraverso una visita oculistica.

Vi sono 2 tecniche in particolare che misurano la pressione oculare:

  • la tonometria che consiste nel rilevare la pressione in diverse fasi della giornata per verificare eventuali sbalzi pressorei di rilevanza;
  • la panchimetria che misura lo spessore della cornea e associato alla tonometria fornisce una risposta maggiormente accurata sulle variazione della pressione.

 

Le cure naturali per gli occhi

 

Cause della pressione alta oculare

Le cause che portano all’ipertensione dell’occhio sono di varia natura, tra cui

  • essere conseguenza della pressione arteriosa alta che ha influito anche su quella oculare,
  • condizioni di forte stress che hanno ingenerato una risposta psicosomatica,
  • l’assunzione costante di farmaci cortisonici che purtroppo portano con sé sempre un rovescio della medaglia, 
  • gravidanze difficili con sbalzi pressorei,
  • il fumo che provoca indurimenti dei vasi,
  • malattie come il diabete.

Tutti questi casi e non solo, devono indurci a sottoporci ad un controllo oculistico periodico, in modo da tener sottocontrollo i nostri occhi e la loro fisiologia.

 

Conseguenze della pressione alta oculare

La pressione alta degli occhi può causare vari disturbi sia all’organo sia alla sua funzionalità. L’occhio iperteso può essere causa dell’insorgenza del glaucoma, con alterazioni del nervo ottico e lesioni alla retina.

Il glaucoma deve essere diagnosticato tempestivamente perché è una malattia degenerativa che se non curata porta alla cecità.

 

Scopri come dare benessere agli occhi

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio