Articolo

Cos'è il massaggio tantrico

Il massaggio tantrico è una pratica indiana antichissima che, attraverso tocchi lievi e circolari, stimola la conoscenza di sé, dell'altro e porta a uno stato di benessere che è al tempo stesso unione e liberazione: vediamone tutti i vantaggi.

Cos'è il massaggio tantrico

Origine del massaggio tantrico

La parola "tantra" trae origine dal sanscrito e significa "telaio", "ordito", con accezioni di significato che si spingono fino a originare sfumature lessicali come "principio, essenza, dottrina o tecnica". Il tantra può essere riassunto come una via di liberazione del sè e al tempo stesso di raggiungimento dell'essenza del sè, un modo di entrare in contatto profondo con la propria anima.

Attraverso il masasggio tantrico e la stimolazione di certi punti energetici del corpo, la persona che lo riceve fa esperienza di un grande piacere sensoriale e al tempo stesso di un miglioramento della percezione di sè e della propria consapevolezza. Si tratta di un buon massaggio per chi desidera incrementare e accrescere la conoscenza e l'armonia di coppia.

Il massaggio tantrico fa leva su antichi insegnamenti indiani, che a loro volta risalgono a testi delle culture pre-vediche, l'origne dei quali resta ancora abbastanza misteriosa e controversa.

L'antica popolazione degli Harappa per esempio, che millenni orsono occupava alcune zone dell'India, dava grande importanza all'energia generata dal tantra, in particolare alla figura femminile e al suo elemento, l'acqua; al centro delle loro case soleva esserci una grande piscina e una camera con un grande letto su cui praticare il massaggio tantrico. 

 

Leggi anche Il Tantra nello yoga >>

 

Come si fa il massaggio tantrico 

Il massaggio tantrico si struttura in tre fasi.

> Nella prima fase ci si concentra sul raccoglimento e sulla meditazione, creando in un luogo adatto e intimo, come per esempio la camera da letto, un ambiente accogliente, con luci soffuse, incensi, praticando esercizi di respirazione e recitando mantra.

> La seconda fase è incentrata sui massaggi lenti, circolari e lievi che si praticano su viso e corpo, dalle gambe alle braccia, passando per la zona pelvica, la schiena, il collo e la testa, con tocchi dolci lungo i canali dell'energia vitale, i chakra e le nadi. Si usa un olio vettore tiepido e delicato, come per esempio l'olio di cocco.

> L'ultima fase è di rilassamento: sorseggiando una calda tisana si dondivide l'esperienza con chi la si ha praticata, verbalizzando ciò che si è provato. 

 

Vantaggi del massaggio tantrico

Grazie a questo tipo di messaggio, chi lo riceve - ma anche chi lo offre - potrà godere di vantaggi e benefici, tra cui una nuova esperienza della sessualità, non limitata nello spazio e nel tempo, ma percepita come energia onnipresente da incanalare in ogni cellula del corpo. In questo modo, ansia, stress preoccupazioni vengono sciolte, assieme ad altre tensioni.

Ben lontano dall'essere una pratica sessuale, il massaggio tantrico agisce sugli organi genitali sciogliendo blocchi e andando a rilassare il primo chakra, utilizzando tecniche di Tantra lingam per gli uomini e Tantra yoni per le donne. Esiste anche la tecnica del massaggio Tantra Kundalini.

Crescita personale ed esperienza sensoriale volta al benessere vanno dunque di pari passo nel massaggio tantrico, pratica che è specialmente volta a ritrovare la sacralità del corpo come elemento e involucro fisico dell'anima.

Libri da leggere: "Il massaggio tantrico" di Stefano Paggini; "Massaggio Tantra" Kalashatra Govinda; L'arte del massaggio tantra. Tecnica di stimolazione e rilassamento per esaltare l'intesa sessuale di Rajiv Haurasia. 

 

Leggi anche Tantra: i benefici della pratica >>