Articolo

Depurazione e benessere dell'organismo

L'organismo possiede dei meccanismi automatici con i quali riesce a disintossicarsi, ma se il livello delle tossine è troppo elevato quest'ultimo non è più in grado di autoregolarsi. Vediamo come aiutarlo nella depurazione

Depurazione e benessere dell'organismo

Il benessere dell'organismo è legato anche alla sua capacità di eliminare le tossine, sostanze di scarto che possono formarsi a seguito di processi metabolici interni all'organismo (endogene) o a causa di fattori esterni (esogene).

La depurazione permette di eliminare queste sostanze che, in particolari condizioni ambientali o di accentuato stress psico-fisico, possono accumularsi e determinare disturbi di vario tipo.

È fondamentale lavorare in prevenzione senza aspettare l'insorgenza di gravi disturbi.

Il processo di depurazione avviene attraverso organi filtro, chiamati emuntori, strutture organiche preposte ad eliminare le tossine dal nostro corpo, questi sono: fegato, intestino, reni.

 

Vantaggi di un corpo regolarmente disintossicato:

  • Aumento del livello energetico dell'organismo e migliore lucidità mentale, sintomi frequenti di un corpo intossicato sono infatti stanchezza cronica, poca concentrazione, irritabilità, nervosismo, cefalee...
  • Riequilibrio del sistema immunitario e rinforzo delle nostre difese, liberando il sistema immunitario dal sovraccarico tossinico lo aiutiamo ad affrontare meglio i normali agenti esterni (virus, batteri, funghi,..)
  • Perdita di peso
  • Migliore gestione dello stress e dell'ansia
  • Sonno più tranquillo
  • Pelle più setosa e meno irritata, spesso foruncoli, acne, eczemi, pruriti sono legati a un'intossicazione del corpo.

 

Primi passi per una buona depurazione

Una vera depurazione completa non può limitarsi solo all´assunzione di alcune piante che stimolino gli organi emuntori.

Esistono infiniti modi di farlo a seconda del tipo di problema che si vuole risolvere e soprattutto della costituzione individuale.

Ogni soggetto ha infatti bisogno di tempi e modalità differenti per affrontare un periodo di depurazione, in base al terreno e alle caratteristiche soggettive. Per semplificare vediamo di elencare i punti più importanti di un completo programma di depurazione:

  1. Diminuire i sovraccarichi, riducendo l'introduzione di tossine. Si può scegliere un metodo autolitico come il diguino o le monodiete; esiste il digiuno secco, umido , misto e tante sono le varietà e le tipologie di monodiete, alcune possono essere eseguite per più giorni oppure un giorno a settimana, come la dieta dell'uva, delle mele, delle fragole, ciliege,.. Evitare o minimizzare alimenti industrializzati, raffinati e conservati, zucchero e sale raffinato, grassi saturi ed idrogenati, caffè, alcool e fumo, preferendo cibi freschi. Ridurre il consumo di proteine animali: carne rossa, affumicata (anche biologica), latte e derivati, uova, insaccati, pesce in proporzioni equilibrate. Scegliere possibilmente cibi freschi e biologici. Valutare la presenza di intolleranze alimentari, infatti assumere giornalmente alimenti intolleranti senza esserne consapevoli significa assumere materiale riconosciuto dal corpo non come nutritivo ma come un agente esterno che determina un infiammazione cronica e silente soprattutto a livello intestinale Rispettare i cicli naturali dell'organismo è importante, esiste un ciclo di eliminazione che avviene principalmente la notte e il primo mattino, fino alla colazione. Per facilitare il lavoro dell’organismo il consiglio più semplice ed efficace è quello di fare il pasto serale il più  leggero e il più presto possibile, per poi il giorno dopo fare una colazione da re, seguita da un pranzo da principe.
  2. Riequilibrare il sistema neurovegetativo: molte volte è un aspetto che viene trascurato, ma disintossicare l'organismo implica un utilizzo di energie considerevoli da parte del corpo, se il vitalismo è scarso il nostro corpo risulterà ancora più affaticato alla fine di questo periodo. E' importante quindi attraverso l'utilizzo di tecniche energetiche, quali yoga, tai chi, qi gong, meditazione,..creare un equilibrio energetico. Esistono inoltre altre tecniche manuali, come la riflessologia plantare, i massaggi olistici, il tuina,..che oltre ad aumentare il quoziente vitale aiutano il drenaggio degli organi emuntori e l'aumento delle difese immunitarie.
  3. Stimolare gli emuntori: Emuntore fegato: il fegato è il principale filtro di depurazione. Opera una detossificazione in più fasi e ripartisce poi le tossine al rene e all'intestino. Innanzitutto bisogna distinguere la fase iniziale di detossificazione, nella quale vi è una riduzione del carico tossinico e una fase successiva di drenaggio, durante la quale si va incontro all'eliminazione fisica delle tossine. In un primo momento bisognerà sostenere il fegato con alimenti ricchi di vitamine del gruppo B e C, minerali, glutatione, quindi aumentare la quantità di frutta fresca e secca, legumi, verdura, cereali integrali, prestando particolare interesse ad alimenti quali cavoli, asparagi, broccoli, crocifere, curcuma. Durante la fase di drenaggio invece si possono utilizzare piante ad azione coleretica e o colagoga come tarassaco, carciofo, boldo, cynaria, fumaria. Utilizzate sotto forma di infusi, tisane, tinture madri, prodotti idroenzimatici. Emuntore intestino: molte tossine ristagnano nell'intestino a causa di processi di fermentazione e putrefazione ad opera della flora batterica patogena. Inoltre se l´intestino è infiammato avrà la tendenza a favorire il riassorbimento di sostanze tossiche che normalmente vengono evacuate. Importante sarà drenare attraverso l'utilizzo di sostanze ad azione meccanica che aumentano la massa fecale (semi di lino, psillio, agar agar,...) , oppure sostanze ad azione osmotica che richiamano acqua nell'intestino e stimolano l'evacuazione come cloruro o perossido di magnesio, si possono inoltre effettuare eventualmente lavaggi intestinale con enteroclismi o idrocolonterapia. Successivamente risulta poi fondamentale reintegrare la flora batterica intestinale attraverso assunzione di probiotici (mirati e idonei) e prebiotici. Inoltre per migliorare la peristalsi e mantenere un buono stato di salute intestinale bisogna avere una corretta alimentazione. Privilegiare quindi cibi biologici, aumentando l'assunzione di cereali integrali (riso, kamut, farro,..), frutta e verdura fresca, legumi. Per evitare fenomeni di fermentazione e cattiva digestione dovranno essere attuate corrette combinazioni alimentari, oltre a masticare bene e a lungo. Emuntore rene: il rene viene sollecitato per l'eliminazione finale delle tossine idrosolubili e dei cristalli. Questo emuntore viene stimolato utilizzando piante a tropismo renale come la pilosella, betulla, tarassaco, gramigna, frassino. Molto interessante è anche l'utilizzo della bromelina, enzima presente nell'ananas, che aiuta a drenare i tessuti in profondità. La natura ci regala anche alcuni cibi diuretici come ananas, anguria, carciofi, finocchio, cipolla, asparagi, the di bancha. Oltre all'assunzione di almeno 2 litri d'acqua al giorno a basso residuo fisso. Attività fisica: fondamentale per la depurazione dell'organismo, infatti svolta in modo costante, migliora il drenaggio linfatico e riattiva la circolazione così da rendere la fase di eliminazione delle tossine più veloce ed efficace.

 

Quando depurarsi

La primavera è il periodo chiave per disintossicarsi, anche se è importante anche l'autunno.

Si consiglia almeno un programma di disintossicazione di una o due settimane in questi periodi. In primavera, possiamo mangiare più agrumi, insalata cruda e succhi naturali o fare la cura del Limone; mentre in autunno possiamo consumare le raccolte stagionali, come mele, uva e tante altre verdure. Molti tipi di frutta e verdura fresca sono appropriati d’estate; all’inizio dell'inverno, invece, è consigliabile fare una dieta a base di riso integrale, verdure e zuppe.

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio