Articolo

Tulsi, proprietà e benefici

La tulsi è una pianta originaria dell'India ed è conosciuta anche con il nome di basilico sacro. Andiamo a conoscere le sue proprietà e i benefici che apporta alla nostra salute.

Tulsi, proprietà e benefici

La pianta tulsi è conosciuta anche con il nome di basilico sacro o santo proprio per le sue innumerevoli proprietà benefiche per il nostro organismo.

Il suo nome scientifico è Ocinum sanctum o anche Ocimum tenuiflorum e appartiene alla famiglia delle Labiateae come il basilico e la menta.

E' un'erba aromatica ricca di principi attivi tanto che è soprannominata "la regina delle erbe" e sin dall'antichità in India è utilizzata nella medicina tradizionale ayurvedica.

La tulsi è una pianta erbacea annuale che si sviluppa in forma cespugliosa sino a un metro di altezza. Le sue foglie sono di colore verde ma possono in alcune varietà sfumare verso il viola, mentre la forma è ovoidale simile al basilico ma con consistenza della foglia più spessa e sono pelose.

Il profumo delle foglie ricorda quello del limone, della liquerizia e persino della menta. A seconda delle varietà i fiori e l'aspetto della pianta variano leggermente.

Esistono infatti ben tre varietà di tulsi: la prima dai fiori di colore viola chiaro  e foglie verde violaceo chiamata Krisna tulsi, la seconda ha invece foglie verde lucente senza venature viola e viene chiamata Ram tulsi e la terza ha invece foglie verdi con fiori bianchi chiamata Vana tulsi.

Questi nomi derivano dalle divinità Indu proprio perché la patria di origine della tulsi è l'India. Comunque questa pianta cresce in genere nelle aree sub-tropicali come l'Asia e l'Africa anche se come abbiamo detto l'India è la sua culla di origine.


Leggi anche Strategie e rimedi naturali contro lo stress >>

 

Proprietà della tulsi

La pianta tulsi contiene vitamina A, C e K oltre a sali minerali quali calcio, potassio e magnesio. Inoltre è ricca di principi attivi come oli essenziali e antiossidanti che le donano proprietà antistress, antibatteriche, antinfiammatorie, antiossidanti, espettoranti, cardiotoniche e digestive.

 

Tulsi, antistress naturale

La principale attività della tulsi è di essere un rimedio adattogeno che aiuta ad affrontare al meglio i momenti di stress sia fisici che psico-emotivi.

Adattogena significa proprio che questa erba riesce ad aiutare l'organismo ad adattarsi ai fattori di stress che arrivano dal esterno.

In particolare assumere l'infuso di foglie di tulsi aiuta contro gli stati di ansia, l'insonnia e riduce notevolmente l'emicrania. La sua azione in questo caso è legata ad un effetto leggermente sedativo che calma e distende l'animo e il corpo della persona che ne beve la tisana.

Possiamo dire che la tulsi è capace di armonizzare le varie attività e funzioni del corpo stimolando un rilassamento che aiuta ad affrontare al meglio lo stress.

 

Tulsi per rinforzare il sistema immunitario

Contro le malattie da raffreddamento la tulsi è eccellente e riesce a contrastare l'insorgenza del raffreddore, della tosse e della febbre o comunque aiuta la loro risoluzione.

La presenza degli oli essenziali aiuta a rinforzare anche le difese immunitarie e, grazie alle proprietà antibatteriche, antifungine, antinfiammatorie ed espettoranti la tulsi diventa un ottimo rimedio in caso di malattie stagionali.

Inoltre possiamo considerare la tulsi alla stregua di un antibiotico naturale capace di purificare e disinfettare il corpo oltre ad allontanare e proteggere da germi, virus e batteri.

 

Tulsi per purifica il sangue e la pelle

La tulsi ha un azione purificante del sangue ed è anche capace di regolare gli zuccheri e il colesterolo cattivo nel circolo sanguigno. Diventa quindi un buon rimedio in caso di diabete o di problemi di ipercolesterolemia

La tisana di tulsi può essere usata anche per fare gargarismi per sanare la bocca e mantenere un buon alito. Inoltre l'uso di risciacqui a base di questa tisana riescono a combattere i problemi all'apparato boccale come carie, tartaro e placche.

Infine gli impacchi di tulsi aiutano la guarigione della congiuntivite e, se utilizzati sulla pelle, servono per eliminare l'acne e per lenire in caso di punture da insetti.

 

Tulsi per sostenere l'apparato digestivo e il cuore

Nei casi di problemi digestivi grazie alla presenza degli oli essenziali la tulsi è anche un valido digestivo e carminativo. Infatti allevia i problemi di mal digestione e facilita l'eliminazione dei gas intestinali. Ottimo quindi nei casi di dolori addominali, crampi e flatulenza derivanti da una cattiva digestione.

Inoltre la tulsi è un cardiotonico ed aiuta a ridurre la pressione arteriosa. Queste proprietà agiscono ovviamente in modo positivo su tutto l'apparato cardiocircolatorio.

Infine grazie alla cospicua presenza di vitamina k ha anche la proprietà di evitare la coagulazione del sangue favorendo quindi un flusso sanguigno proteggendo il cuore dall'affaticamento.

La vitamina K inoltre viene usata per la mineralizzazione dell'apparato scheletrico e serve per preservare la memoria e mantenere attivo il nostro cervello.

 

Tulsi antinvecchiamento

Le sue proprietà antiossidanti la vedono indicata per contrastare i radicali liberi e quindi protegge dai danni dell'invecchiamento.

Infatti è anche considerata una pianta di longevità per questa sua proprietà di rallentare il processo degenerativo delle cellule e dei tessuti.
In particolare la tulsi ha la capacità di aiutare il corpo ad assorbire ossigeno e questo ha effetti benefici su tutti i livelli dei processi fisiologici del nostro organismo.

Ad esempio arriva anche a rinforzare la memoria e migliora la resistenza di tutto il corpo.
Infine abbassa il rischio di contrarre tumori ed in particolare quelli che coinvolgono i polmoni, il fegato, la pelle e il cavo orale.

 

Leggi anche Un'arma naturale contro lo stress, i fiori di Bach >>

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio