Articolo

Patate viola, proprietà e benefici

Le patate viola non sono uno strano OGM, ma tuberi originari del Sud America. Hanno un sapore particolare e hanno molte proprietà benefiche per l'organismo. Ecco come cucinarle.

Patate viola, proprietà e benefici

Patata viola: proprietà nutrizionali e cosa contenono

Le patate viola hanno la stessa forma delle classiche patate a pasta gialla, sono di dimensioni leggermente ridotte e di consistenza farinosa. Se hanno un colore diverso è perchè, a differenze di quelle gialle, contengono antocianine.

Proprio questi flavonoidi rendono le patate viola un alleato della salute. Esse infatti hanno le seguenti caratteristiche:

> antiossidanti: come tutti gli altri alimenti dal colore viola o blu, e quindi ricci di antocianine, prevengono le malattie degenerative e mantengono in salute il corpo;

> ricche di sali minerali: in particolare il potassio, alleato del cuore e dei muscoli;

> utile per gli occhi: sempre grazie alle antocianine, le patate viola agiscono contro il naturale invecchiamento delle facoltà visive;

> ricco di fibre vegetali e amidi: per questo sono utili per la salute dell'intestino e hanno un ottimo potere saziante.

 

Dove si coltivano le patate viola

Le patate viola sono originarie del Sud America, da cui vengono importate, cosa che fa sì che abbiano un prezzo particolarmente elevato. Trovano però un buon terreno di coltivazione e crescita anche in Francia, dove sono più utilizzate e conosciute che in Italia.

Le patate viola possono essere di più varietà, sempre con una colorazione che tende dal blu al violetto. Va sottolineato il fatto che esistono in natura, quindi non sono risultato di manipolazioni OGM.

 

Leggi anche Alimenti biotecnologici OGM: cosa sono e quali rischi >>

 

Come cucinare le patate viola

Le patate viola si cucina come le patate gialle e si presta a interessanti ricette. Il sapore però è diverso, leggermente più caratteristico; assomiglia a quello delle castagne cotte.

La buccia è più coriacea e spessa, quindi è necessario eliminarla prima di mangiarle. Si possono consumare lesse, oppure usate per preparare purè o gnocchi.

Ricordate che la consistenza è più farinosa, quindi è necessario mantenere un po' di acqua in più oppure usare alimenti che leghino, come la farina di ceci oppure la pasta della patate classiche.

 

Ricette con le patate viola 

Presentate sotto forma di chips e impiegate per guarnire i piatti, le patate viola danno un tocco d'effetto e stupiscono con il loro sapore inatteso.

 

Chips bicolori di patate viola
Queste patatine sane e veloci da cucinare permettono di abbinare le patate normali a quelle viola, traendone tutti i benefici.

Si lavano e si sbucciano le patate, lasciandole in acqua per circa mezz'ora. Poi si asciugano e si tagliano a fettine sottili. Si passano in un panno carta assorbente e si stendono su una teglia foderata di carta forno, nebulizzando poco olio e (se si desidera) poco sale.

È possibile anche spargere altre spezie a piacimento, come lo zenzero in polvere, la curcuma, il curry, o la paprika.

Si infornano a 200 gradi per 20 minuti, o almeno finchè non diventano secche e croccanti. L'abbinamento tra selenio delle patate gialle e il potassio delle patate viola fa di queste chips un vero toccasana per il cuore.

Buon appetito, in tutta salute!

 

Leggi anche Patate rosse, proprietà e ricette >>

 

Credit foto: margouillat