Ci sono controindicazioni nell'assumere zenzero, cannella, curcuma?

Buongiorno, chi soffre di aritmie o ipotiroidismo può bere tisane o consumare le polveri per condire zuppe, insalate ecc. di zenzero, cannella e curcuma? Grazie per la gentile risposta che mi darete, cordiali saluti! Tiziana

Risposte di salute

Daniela Battaglino
Buongiorno Tiziana. Assolutamente queste spezie possono solo darle benefici per la digestione e, soprattutto la curcuma, ha un sacco di proprietà benefiche per il cuore. Tenga sempre presente che queste spezie diventano a tutti gli effetti "curative" ed hanno le loro "controindicazioni" come tutti i rimedi naturali, solo in dosi elevate... quindi...puo' tranquillamente usarle! Le consiglio un integratore di Quercia marina che puo' aiutare il suo ipotiroidismo e di conseguenza migliorare anche l'aritmia. Eviti alimenti come: arachidi, cavoli, soia, pinoli, senape e rape perchè inibiscono l'assorbimento dello Iodio... per lei molto utile!

di Daniela Battaglino

Buongiorno Tiziana, usare spezie come lo zenzero, la cannella, la curcuma ed altre ancora, non ha nessuna controindicazione per il suo problema di ipotiroidismo perché non credo si parli di grandi quantità. Le spezie possono sostituire benissimo il sale che pur essendo un naturale esaltatore di sapidità, a lungo andare può provocare tachicardia, ritenzione idrica, problemi circolatori. Come lei sicuramente saprà, l'ipotiroidismo è dovuto ad una carenza di iodio, mi piacerebbe sapere la sua età e comunque se è in età fertile il fabbisogno giornaliero è di 150/170 microgrammi, reintegri la carenza di iodio con il sale iodato, consumi più pesce e verdure fresche come broccoli, spinaci e comunque frutta e verdura in generale. Inoltre le aritmie possono essere una conseguenza dell'ipotiroidismo poiché il cuore cambia le proprie frequenze. Ne parli con il suo medico. Resto a sua disposizione. Consulente Naturopata. Monica Veneziano

di MONICA VENEZIANO