Argilla verde ventilata e fanghi: non so cosa sto sbagliando

Buongiorno, sto effettuando dei fanghi mescolando argilla verde ventilata con delle essenze, il tutto per un risultato drenante. La mia domanda è: ma l'argilla è normale che allo scadere del tempo di posa in alcune parti sia secca e altre umida? Cioè, com'è giusto che agisca?

Risposte di salute

Buon giorno Claudia, La ringrazio per la Sua domanda. L'uso dell'argilla verde ventilata per fare impacchi va bene perchè le sue proprietà antinfiammatorie consentono di contrastare l'infiammazione dei tessuti che sono la causa della cellulite; perciò sia se si parla di un trattamento preventivo o di contrasto è assolutamente benefica. Associando questo trattamento ad una sana alimentazione ed il giusto movimento fisico, si possono avere dei buoni risultati e può essere una buona routine atta a mantenere uno stato di buona salute. Creando un impacco si avrà una rigenerazione dei tessuti e verrà eliminato il primo strato relativo all'impurità della pelle rendendola liscia e più elastica. Le qualità drenanti sono per lo più legate agli olii essenziali che sta usando, perciò Le chiedo se può indicarmi quelli che, al momento, sta aggiungendo alla Sua preparanzione. Per quanto riguarda la diversa consistenza che riscontra dopo la posa, potrebbe esser dovuta allo spessore dello strato che viene spalmato sulle zone interessate. Se vuole, può coprire la parte con la pellicola alimentare, meglio ancora con pantaloncini in tnt (appositamente ideati per i trattamenti estetici, traspiranti e riutilizzabili) o con della carta da cucina in modo tale che il composto d'argilla possa continuare a respirare anche durante la posa. Se deciderà di utilizzare la carta casa, potrà smaltirla insieme all'eccesso di argilla nella raccolta differenziata dell'organico. Con la speranza di aver risposto in maniera esaustiva alla Sua domanda, resto a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione. Cordiali saluti Giulia Garbiglia

di Giulia Garbiglia