Articolo

Consigli musicali per la meditazione

Siamo inondati di musiche per lo yoga, la meditazione e il rilassamento... Come orientarsi? Ecco una piccola guida che vi aiuterà a fare chiarezza!

Consigli musicali per la meditazione

Parlare di musica in ambito olistico è piuttosto complicato, sebbene il suono rappresenti una componente fondamentale di molte discipline e tecniche rigeneranti.

Limitandomi al campo che conosco meglio, ovvero quello dello yoga o della meditazione, ho constatato come ogni maestro ha una diversa concezione a riguardo: alcuni non usano affatto la musica, altri sempre, altri ancora la utilizzano solo in alcuni momenti della lezione.

Anche gli stili sono incredibilmente eterogenei seppur chiaramente rientranti sotto il grande ombrello delle “musiche rilassanti” (etichetta piuttosto vaga per definire il genere, come vedremo di seguito).

Personalmente, mi ascrivo al gruppo degli insegnanti che utilizzano il contributo musicale e lo considero molto utile (soprattutto in città) per creare un ambiente ovattato rispetto ai rumori esterni e favorire l’assorbimento nella pratica.

Chi ha la possibilità di immergersi nella natura o nel silenzio autentico, probabilmente ha il migliore accompagnamento possibile: per tutti gli altri (me inclusa), ecco qualche consiglio a riguardo!

 

Musica e meditazione: come orientarsi?

Proviamo dunque ad orientarci nel grande mare delle musiche utilizzate per la meditazione, sebbene, vi avvisiamo, questo articolo non può essere esaustivo: noi vi proponiamo la rotta classica e le modalità più diffuse, ma vi invitiamo a non chiudervi rispetto all’inusuale.

Non è detto che i mantra siano rilassanti per tutti, magari voi vi rilassate con alcuni tipi di rock minimalista, musica elettronica molto soft e così via.

In ogni caso, se la vostra nave della meditazione sta salpando e non sapete con quale musica accompagnare il viaggio, ecco le nostre proposte:

 

Yoga e jezz che legame hanno?

 

Cantro dei mantra

Un grande classico dal sapore tradizionale: di ispirazione religiosa, i mantra possono avere un enorme potere pacificatore. Anche il semplice ascolto risulta generalmente calmante e rilassante.

Ne esistono centinaia di versioni, noi vi proponiamo il Gayatri Mantra cantato della famosissima cantante Deva Prema per introdurvi al genere:

Gayatri Mantra, Deva Premal

 

Musiche soft

All’interno di questo grandissimo gruppo si collocano un’infinità di sottogeneri, dalla musica zen al chill out stile Buddha Bar. L’eterogeneità del contesto non permette esempi paradigmatici, dunque pescheremo qui e lì affinché possiate poi sperimentare voi stessi quale sentiero musicale fa al caso vostro:

Musica soft “Stile Spa”

Musica soft “Stile New Age”

Musica soft “Stile Buddha Bar”

Musica rilassante “Stile indiano”

 

Musica occidentale

Anche la musica occidentale può rappresentare un ottimo sottofondo per la meditazione: è una scelta che sposiamo in pieno e che può avvicinarvi a un genere prezioso seppur oggi poco ascoltato, a tutto beneficio anche del vostro bagaglio culturale.

La scelta più diretta cade sulla musica classica, ma, con un po’ di curiosità e spirito di ricerca, troverete anche dei meravigliosi brani contemporanei ugualmente azzeccati:

Musica classica

Musica contemporanea

 

Suoni della natura

Questa opzione musicale può risultare più delicata rispetto alle precedenti, e, personalmente, la considero piacevolissima.

Vi consigliamo di optare per il suono del mare, la pioggia leggera, il gorgogliare sottile di un ruscello; tenete presente che il ronzio degli insetti o il cinguettare degli uccellini incontrano un gradimento contrastante quindi, eventualmente, sinceratevi che non vi disturbi.

Suono del mare

Pioggia leggera

 

Strumenti musicali vari

Molto interessante può essere accompagnare la meditazione con il suono di alcuni strumenti ritenuti particolarmente rilassanti o “energetici”. Ovviamente, anche in questo caso, il gusto personale è decisivo nella scelta dello stile, noi proviamo a farvi qualche proposta:

Campane tibetane

Hang

 

Musica e meditazione: il nostro consiglio

Vi abbiamo fornito qualche esempio di musica per la meditazione, ma moltissimi potrebbero essere gli ulteriori contributi. Fondamentalmente, ognuno è libero di scegliere le sonorità che fanno vibrare maggiormente la propria interiorità, al di là degli stereotipi precostituiti. Per questo vi invitiamo a sperimentare e ad ampliare i vostri orizzonti… meditativi e musicali!

 

 

Scopri anche la musica per l'allenamento, da Tricky ai Mogwai, passando per i Radiohead

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio