Articolo

"Io resto a casa": 5 cartoni animati ambientalisti da rivedere

Ecco 5 storici cartoni animati da riscoprire che ci hanno insegnato ad amare l'ambiente e la natura e le diversità.

cartoni-animati-ambientalisti

Esistono storici cartoni animati, per lo più prodotti tra gli anni 70 e i primi anni 90 che fanno più o meno esplicito riferimento al valore della natura e delle sue bellezze e al potenziale in essa racchiuso.


Per i bambini nati tra i primi anni 70 e gli anni 80 hanno rappresentato un saldo punto di riferimento e un bagaglio culturale ricco di valori cui riferirsi.


Tra questi titoli figurano alcuni anime giapponesi ma anche cartoni animati francesi di fama mondiale come Barbapapà e Puffi.

 

heidi

Credit foto
©Cartonionline.com

HEIDI

Heidi è un cartone animato prodotto e trasmesso in prima TV tra il 1974 e il 1978 che racconta le vicende di una bambina rimasta orfana e quindi affidata alle cure del nonno. L’uomo, solo all’apparenza burbero e solitario, vive vicino a Maienfeld sulle Alpi Svizzere, a stretto contatto con la natura e le famosissime caprette.

 

La vita all’aria aperta e il rapporto con gli animali sono una tematica centrale dell’anime. Heidi, infatti, dopo una serie di difficoltà iniziali diventa una vera pastorella che si batte in difesa della natura e degli animali.

 

Quando Heidi è costretta a trasferirsi a Francoforte da una zia l'accento è posto sull'evidente contrasto che si genera tra l’esperienza montana e la vita cittadina.

Si mette in luce l'importanza dell' istruzione a cui Heidi può accedere in città ma anche la malinconia della bimba cui manca il contatto con la natura, con i suoi adorati pascoli e l'amico Peter.
 

puffi

Credit foto
©Cartoonito

I PUFFI

I Puffi nascono nel 1958 dalla matita del fumettista belga Pierre Culliford (meglio noto come Peyo). La serie televisiva, invece, è andata in onda dal 1981 al 1990, per un totale di nove stagioni e 421 episodi. 

 

I protagonisti sono creature di colore blu, che abitano a Pufflandia in casette a forma di fungo, immersi nella natura. Queste creature blu sono minacciate solo dalla figura del mago Gargamella

 

L’amore e la salvaguardia dell’ambiente sono il fulcro centrale del cartone animato. Tra i protagonisti dell’anime figura anche Madre Natura, un’anziana fata che veglia sulle piante, sui Puffi e su tutti gli animali. 
 

captain-planet

Credit foto
©Mondofox

CAPITAN PLANET E I PLANETEERS

Captain Planet e i Planeteers è un cartone animato andato in onda nei primi anni 90. Tre stagioni- per un totale di 65 episodi- incentrate sui pericoli ambientali, sull’inquinamento e sulla figura di Captain Planet, un supereroe che deve difendere il Pianeta dai famigerati Ecovillains.

 

Ma il protagonista non è da solo in questa missione: Gaia, lo spirito della Terra, seleziona infatti cinque ragazzi e li trasforma in speciali Ecodifensori

 

Ognuno di loro, quindi, può essere d’aiuto a Capitan Planet ricevendo un potere speciale collegato ad un elemento naturale (acqua, aria, terra e fuoco). C’è anche chi ha in dono cuore, un super potere che rende empatici con la natura e con l'ambiente.
 

daitarn-3-ok

Credit foto
©https://www.youtube.com/

L’IMBATTIBILE DAITARN 3

L'imbattibile Daitarn 3  è un cartone animato prodotto dalla Sunrise e andato in onda all'inizio degli anni Ottanta.

La trama è ambientata nel XXI secolo e racconta le vicende di alcuni cyborg meganoidi che, sfuggiti al controllo, si prefiggono di schiavizzare l’umanità. La difesa del genere umano è affidata a Haran Benjo (alla guida del robot Daitarn 3) e alla sua squadra. 

 

Questo cartone animato- come tutte le serie mecha che parlano di robot combattenti- ha uno schema narrativo lineare ed uniforme: gli eroi positivi, infatti, si contrappongono ai malvagi che vogliono assoggettare la Terra. 


Daitarn utilizza l'energia solare e i raggi solari ma affronta anche il tema del limite dello sviluppo, laddove i conflitti sono finalizzati ad assicurarsi le scarse risorse disponibili a discapito degli altri individui.
 

barbapapàok

Credit foto
©https://www.raiplay.it/

BARBAPAPÀ

Barbapapà è una serie a fumetti francese pubblicata negli anni 70 e creata da Annette Tison e Talus Taylor. Successivamente trasformata in cartone animato, è indirizzato ad un pubblico infantile ed è stata trasmesso  a partire dal 1976. 

 

Il capofamiglia Barbapapà, spunta dal sottosuolo di un giardino di un’abitazione privata dove vivono due bambini, Francesco e Carlotta.  La sua missione, dunque, è difendere la Natura, ma anche adattarsi alle nuove situazioni contingenti, creare una famiglia, affrontare le sfide quotidiane e apprezzare le diversità. 

 

La natura è un tema sempre presente nel cartone animato, così come i concetti di progresso, civilizzazione, valorizzazione della diversità ed ecologia. I Barbapapà amano profondamente la Terra, ma decidono di abbandonare il Pianeta a causa della presenza sempre più invasiva di industrie, inquinamento e traffico.

 

I Barbapapà lanciano un chiaro messaggio educativo di senso civico e rispetto ambientale. 
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio