Articolo

Autumn leaves: per accettare i cambiamenti

La vita propone costantemente dei cambiamenti, ma per alcuni questo è fonte di ansia e insicurezza. I fiori australiani possono essere un rimedio a questa ansia: Autumn leaves è il fiore per accettare i cambiamenti più profondi.

Autumn leaves: per accettare i cambiamenti

Autumn leaves è uno dei 69 fiori australiani raccolti e studiati da Ian White, precursore della floriterapia derivante dalle specie presenti nel bush australiano.

I fiori australiani vengono preparati con lo stesso principio con cui si preparano i fiori di Bach: la materia prima, il fiore, viene raccolto in un determinato momento del proprio ciclo di vita e viene lasciato macerare in acqua e brandy. In questo preparato floriterapico vengono utilizzare le foglie autunnali che lasciano l'albero e si abbandonano alla fase meno materiale della loro trasformazione: da qui il nome Autumn leaves.

La scelta della materia prima di cui si compone questo fiore australiano suggerisce il movimento energetico che imprime a chi lo assume: aiuta nei momenti di passaggio. Durante i cambiamenti importanti della vita, nelle fasi di transizione, sopratutto quando c'è bisogno di lasciare andare qualcosa o qualcuno, una parte di se stessi, un'esperienza ormai esauritasi, ecco che Autumn leaves può accorrere in aiuto.

Solitamente lo smarrimento di fronte ai cambiamenti può assalirci quando si attraversano momenti di evoluzione forti, mutamenti profondi e improrogabili, legati all'età o alle esperienze di vita: durante la transito tra la vita adulta e quella più matura, per le donne ad esempio potrebbe essere legata alla menopausa mentre per tutti potrebbe riguardare il pensionamento, il cambio di lavoro, un trasloco.


Leggi anche Fiori australiani e numerologia >>

 

Oppure ancora nei momenti di lutto, sia esso per un legame che si chiude che per la perdita di una persona cara.

Utile alle porte dell'autunno e dell'inverno dei sentimenti e dell'esistenza, intesi come momento in cui è necessario ripiegarsi all'interno di se stessi, in intimità con le proprie sensazioni interiori, la propria vita spirituale, il contatto con quel che è più silenzioso e nascosto, ma comunque sottilmente e potentemente vitale.

Permette di lasciare andare e fecondare chi viene dopo di noi in quella specifica situazione, che abbiamo l'esigenza di abbandonare, poichè non è più il nostro momento di viverla.

L'assunzione di Autumn leaves permette, come tutti i fiori australiani, di ascoltare la voce interiore, e seguirla con fiducia, anche quando ciò che abbiamo di fronte e oltre del cambiamento è al di fuori di ogni certezza e immaginazione. Infonde calma, quiete, serenità.

Autumn leaves può essere infine utile nell'ultimo passaggio, quello che affronta chi sta per lasciare il proprio corpo per ciò che vi è oltre la vita così come la conosciamo su questo piano materiale, in questa sua forma tangibile e fisica.

Chi assume Autumn leaves trova la forza pacata e ferma di lasciar andare la parte tangibile dell'esperienza, per la connessione con la vibrazione più sottile che ne è derivata. Ciò permette di trarre insegnamento profondo e duraturo da ciò che si è vissuto, consentendo che quello che è venuto a noi come situazione di vita ci elevi ad uno stato più elevato di coscienza e consapevolezza, senza paura e senza rimpianti.

Questo fiore aiuta a non attaccarsi a ciò che è stato, permettendo il libero fluire del tempo e delle esperienze. Dona la forza di chiudere un ciclo, sia esso fisico, emotivo, o spirituale.

 

Leggi anche Fiori australiani contro lo stress >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio