Articolo

Le tecniche di massaggio delle mani

Le mani possono essere massaggiate o automassaggiate seguendo le tecniche della riflessologia palmare o dello shiatzu e della medicina tradizionale cinese. Scopriamo come eseguire il massaggio delle mani

Le tecniche di massaggio delle mani

Molti sono abituati a considerare le mani come un organo in grado di fare, dare e prendere oggetti e cose. Permettono di prendere e lasciare, costruire materialmente, mettere insieme e separare, avvicinare o allontanare.

Le mani sono anche mezzo di comunicazione, sottolineano parole e comportamenti e posture del corpo, ma le mani sono anche in grado di trasmettere informazioni, e riceverne dall'esterno, ad un livello differente dalla pura materialità di quanto viene afferrato e manipolato da esse.

Le mani sono un complesso e affascinante mosaico di ossa e muscoli, tessuti e terminazioni nervose. L'articolazione di ossa e muscoli permette alle mani di operare con precisione.

Il palmo della mano ha la quantità maggiore per superficie di recettori tattili e per questo è definita come la sede del tatto. Grazie a questa estrema sensibilità ricettiva la mano può essere considerata anche come un organo capace di ricevere stimoli che, a sua volta, può, per comunicazione riflessa, trasmettere ad apparati ed organi collocati distalmente dall'arto.

Su questa comunicazione si basa l'efficacia dei massaggi riflessologici.

Le mani, diversamente dai piedi, possono prestarsi all'autotrattamento in qualsiasi momento in cui si sentisse la necessità di riequilibrare le energie

 

Il massaggio delle mani secondo la riflessologia

Così come esiste una riflessologia plantare, deputata a collocare sui piedi gli organi e gli apparati del corpo, affinché si possano trattare tramite un massaggio distale e riflesso, esiste una riflessologia che si occupa di costruire una mappa di punti riflessi sulle mani.

I principi applicati sono i medesimi: il principio dello specchio e quello della similitudine.

Aprendo le mani di fronte a sé, con i pollici rivolti l'uno verso l'altro, e pertanto con i palmi rivolti verso l'esterno, si può specchiare l'intero organismo: la parte del palmo corrisponde alla parte del torace, mentre i dorsi corrispondono a schiena e parte posteriore del corpo.

La parte alta del corpo si specchia sulle dita, mentre gli organi con preminenza a destra si troveranno sul palmo destro mentre quelli con preminenza a sinistra si trovano sul palmo sinistro.

Per la legge della similitudine, inoltre, gli organi dell'addome, essendo interni e molli, si reperiscono sulla parte più interna e molle della mano, e perciò sul centro del palmo. Allo stesso modo gli organi della parte inferiore, e gli arti inferiori, sono più vicini alla parte del polso.

Secondo la riflessologia trattare le dita della mano dà sollievo ai disturbi legati alla testa e al collo, mentre trattare il centro del palmo agisce sulla funzionalità di stomaco, intestino e fegato. Il dorso della mano invece riflette la gabbia toracica e l'apparato respiratorio: bronchi e polmoni.

Trattare queste zone delle mani, e trattarle anche da soli, con attenzione e cura, pur non sapendo l'ubicazione esatta e precisa degli organi, permette di comunicare con la parte profonda di sé stessi, attivando un processo di riequilibrio.

 

Scopri di più sulla riflessologia della mano

Tmappa mani riflessologia

 

Il massaggio delle mani secondo lo shiatsu e la medicina tradizionale cinese

Il massaggio delle mani si può eseguire anche considerando la mappa dei meridiani della medicina tradizionale cinese.

Sulle mani decorrono i canali energetici di:

  • polmone: dal torace, appena sotto la clavicola, lungo l’interno del braccio, fino alla punta del pollice, nella parte del palmo;
  • intestino crasso: dalla punta dell’indice, percorre il dorso della mano, lungo la parte mediale del braccio, fino alla testa;
  • cuore: da sotto l’ascella, lungo la parte mediale interna del braccio, sul palmo, fino al mignolo;
  • intestino tenue: dal mignolo, sulla parte dorsale della mano, lungo il braccio, passando per il gomito, su fino alla spalla e poi alla testa;
  • ministro del cuore: dal petto, sopra il capezzolo, lungo il centro del braccio fino al polso, al centro del palmo e poi fino al dito medio;
  • triplice riscaldatore: dal dito anulare, lungo la parte dorsale della mano e del braccio, sulla spalla e poi sulla testa.

Il trattamento shiatsu dei canali energetici sulle mani si può eseguire, come quello riflessologico, in maniera generale: massaggiando le mani con leggere pressioni sui palmi e sul dorso si intersecano, sommariamente, quasi tutti i canali energetici.

Per un lavoro più approfondito è però necessaria una conoscenza dettagliata degli tsubo (punti sui meridiani) e il significato degli stessi.

Leggi anche
> I benefici el massaggio thailandese

Autoshiatsu, come funziona?

 

Per approfondire:

> Mani, disturbi e tutti i rimedi

> Automassaggio: tecnica, benefici e controindicazioni

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio