Articolo

Cane che abbaia: strategie per mantenere la pace

Abbaiare per un cane è normale, ed entro certi limiti anche tollerabile. Il problema sorge quando non sa che è il momento di smettere. In questi casi ci sono alcune strategie che possono aiutare a ritrovare la pace

Cane che abbaia: strategie per mantenere la pace

Quando il vostro cane ha preso la cattiva abitudine di abbaiare alla minima cosa che si muove e non c'è verso di farlo smettere, si possono adottare delle strategie per distrarlo e quindi placare i suoi latrati che oltre a scuotere le pareti di casa, vanno a rompere sia i vostri timpani che quelli del vicinato.

Ci sono diversi modi che possono aiutare a fare smettere un cane che abbaia. Vediamo quali sono.

  • Esercizio fisico. Le lunghe passeggiate o il gioco quotidiano aiutano a "stancare" il nostro amico a quattro zampe. Il movimento tende a calmare il cane che invece di passare il tempo ad abbaiare lo trascorrerà a riposarsi dormendo.
  • Bocca occupata. Il cane troverà difficilmente il tempo di abbaiare se è impegnato a rosicchiare ossi o pupazzetti di gomma.
  • Coprite i rumori esterni. Se il cane è molto sensibile ai rumori esterni, si può provare a coprirne alcuni in modo che non gli venga voglia di abbaiare. Possono servire allo scopo degli apparecchi che diffondono un rumore bianco, cioè un rumore costituito da suoni le cui frequenze sono uniformemente distribuite in quasi tutto il campo acustico (provate ad accendere lo stereo a un volume medio).
  • Insistete con i comandi decisi. In caso che il cane continuerà ad abbaiare anche dopo che lo avrete rimproverato, ditegli "Zitto!" in tono deciso, ma senza gridare. Se sbatte le palpebre e smette di abbaiare, lodatelo affettuosamente.
  • Lasciatelo solo. Alcuni cani, come certe persone, detestano parlare senza ascoltatori. Perciò, se i vostri ordini non riescono a farlo tacere, uscite dalla stanza. Può essere che il cane vi vuole vicino, per cui girarsi e lasciarlo solo può servire a fargli capire che sta facendo qualcosa di sbagliato.
  • Provate a farlo sobbalzare. Per far provare ai cani la stessa sensazione che avvertiamo noi quando le unghie graffiano una lavagna, mettete alcune monete in una lattina vuota e chiudete la fessura con nastro adesivo. Quando il cane continua ad abbaiare e non vuole saperne di smetterla, scuotere un paio di volte la lattina. Ai cani non piace sentire quel rumore e spesso si interrompono quando lo sentono.
  • Portatelo in casa. Se il vostro cane dorme fuori e si diverte a esercitare le corde vocali di notte, fatelo stare in casa. Avrà meno motivi per abbaiare.

Al di là di quanto si è detto, comunque, occorre tenere presente che un cane che abbaia è un cane che vuole comunicare qualcosa. Con un po' di attenzione si può imparare a capire il suo linguaggio, ascoltando attentamente ciò che il cane intende esprimere. Ci sono moltissimi toni differenti nel latrato di un cane.

Se per esempio il vostro cane, ogni tanto, smette di abbaiare per uggiolare, potrebbe volervi dire che ha paura o che non vuole che ve ne andiate.

Un cane che abbaia a lungo, con brevi pause fra latrati di suono identico, è probabilmente annoiato, mentre un latrato esuberante significa che il cane è impaziente di giocare.

Alla fine, prestando la giusta attenzione, riuscirete a capire di che cosa ha bisogno il vostro cane semplicemente standolo ad ascoltare.

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio