Articolo

Come scegliere gli integratori adatti a te

In linea generale, è salutare prendere integratori, a patto che questi siano corretti per quello che è richiesto dal tuo corpo. Prendere sostanze che il tuo corpo non necessita può causare che semplicemente vengano espulse oppure che si vengono a creare degli scompensi, creando così più danno che beneficio.

Come scegliere gli integratori adatti a te

A cura di meetab

Le persone sono abituate alla “taglia unica” per certe cose. In alcune occasioni va bene, per altre meno. Come non prenderesti delle scarpe con 3 numeri di meno, così non dovresti prendere integratori a casaccio senza sapere se sono adatti a te. Ecco come scoprire di quali integratori si ha bisogno

 

NON prendere integratori a caso

E’ importante assumere  integratori che siano necessari al proprio corpo e inoltre che la qualità delle sostanze sia delle migliori

Non conta solo quale integratore prendi ma anche la sinergia delle singole sostanze. Facciamo l’esempio classico del Ferro. Il Ferro da solo non viene assorbito dal corpo molto bene, per farlo è necessario che ci sia della vitamina C a supporto, altrimenti la maggior parte della sostanza non viene metabolizzata.

Questo principio vale anche per la maggior parte delle vitamine, ovvero per essere assimilate devono avere dei cofattori che ne aiutano l’assorbimento e l’efficacia.

Diventa quindi molto importante capire come comportarsi nella scelta degli integratori sia se vogliamo semplicemente stare meglio oppure se vogliamo risolvere qualche problema, ecco che nel secondo caso siamo abituati a ragionare per sintomi, funziona così anche con gli integratori?

 

Prepara il metabolismo

“Per questo disturbo che integratore dovrei prendere?” sembra la domanda corretta da fare solo che in ambito di Medicina Nutrizionale è difficile dare una risposta corretta a questa domanda, oltre al fatto che ci dovrebbe essere un medico a darla.

Il punto è che non stiamo parlando di medicina classica che va a “curare” un sintomo, il fondamento da cui si parte è che se il corpo ha a disposizione le sostanze necessarie, può funzionare e auto-ripararsi portandosi al massimo livello di salute ed efficienza consentito dalla sua genetica.

Ecco che capiamo quindi l’importanza della sinergia delle varie sostanze e la scelta degli elementi più adatti al nostro metabolismo.

Le persone fanno molto uso di integratori spesso senza avere le idee chiare su cosa sia giusto prendere oppure contano sul fatto che una singola sostanza possa essere la soluzione ai propri problemi. Questo è spesso descritto da articoli o anche detto da professionisti: il classico prendi la vitamina C che ti aiuta a non avere il raffreddore.

Il fatto da capire è che per stare bene bisogna mettere in ordine il metabolismo, riportare il corpo ad un giusto bilanciamento a livello delle varie reazioni chimiche che compongono appunto il metabolismo e rendere il corpo capace di fare quello per cui è “costruito”, ovvero, autorigenerarsi.

In condizioni di equilibrio metabolico e con il giusto apporto di vitamine, aminoacidi e sali minerali il corpo dà il suo meglio ed esprime il massimo delle sue potenzialità.

Alcuni sbilanciamenti possono avvenire ad esempio da scarse condizioni di capacità antiossidante, flora batterica danneggiata, scarsa capacità antinfiammatoria o poca assimilazione di aminoacidi. Queste condizioni possono rimanere nascoste fino al definitivo peggioramento oppure semplicemente manifestarsi sotto forma di malattie gravi o disturbi che si aggravano con il tempo.

Le evidenze scientifiche mostrano che l’uso combinato di integratori personalizzati e di un corretto allenamento e corretta alimentazione portano ad un miglioramento della salute generale, fornendo più energia, un sonno migliore, più lucidità mentale e maggior resistenza alle malattie.

 

Come si può sapere di cosa abbiamo bisogno?

Ogni persona è diversa e ciò dipende da mille fattori diversi. Esistono esami sofisticatissimi che individuano cosa non va nel metabolismo e suggeriscono come rimediare. Sono stati analizzati i risultati di circa 15000 casi usando queste tecnologie e grazie all’attività di ricerca effettuata da EINUM (Istituto Europeo di Medicina Nutrizionale) e di Meetab azienda di integratori personalizzati, è stato sviluppato uno strumento gratuito per stimare le proprie carenze: il test Numex®.

Il test Numex non diagnostica problematiche di salute ma si focalizza sull’indicare in che direzione è avvenuto uno sbilanciamento metabolico e suggerisce come riportare il corpo ad una condizione ottimale attraverso consigli sullo stile di vita e un’integrazione personalizzata.

Il test è utile rifarlo di tanto in tanto perché ovviamente le esigenze del corpo cambiano.

FAI ORA IL TEST NUMEX® e scopri la condizione del tuo metabolismo, riceverai un suggerimento personalizzato e il consiglio degli integratori più adatti a te in questo periodo.

 

Che risultati si possono ottenere?

Nell’arco di 2 mesi in media, le persone hanno miglioramento nei riflessi, tempi di reazione, capacità di recupero dopo stress fisici e mentali, migliorano il sonno, la pelle, i capelli e soprattutto si sentono più energici.

C’è anche chi perde peso, a chi diminuisce in modo importante la voglia di zuccheri e chi semplicemente si sente molto meglio.

numex test risultati

 

Testimonianze:

 

Guarda il video che spiega cosa sono gli integratori personalizzati