Articolo

Combinazioni alimentari da evitare

Nell’alimentazione è importante fare attenzione alla quantità dei cibi e alla loro varietà, ma anche alle associazioni alimentari. Mangiare alimenti diversi nel corso dello stesso pasto infatti può provocare problemi digestivi e di assimilazione.

combinazioni-alimentari

Credit foto
©rawpixel - 123RF

Digestione: il ruolo degli enzimi

La digestione avviene grazie a numerosi enzimi che operano in diversi tratti del nostro apparato digerente, in differenti ambienti con diversa temperatura e acidità.

Alcuni di questi enzimi necessitano di ambiente fortemente acido, altri agiscono meglio a pH neutro.
Se ingeriamo nello stesso pasto alimenti che richiedono l’utilizzo di svariati enzimi, inevitabilmente allungheremo i tempi di digestione, compromettendo anche l’assorbimento di alcuni nutrienti.

Gli enzimi sono proteine deputate alla “digestione” delle molecole più grandi: le sminuzzano agevolando quelli che saranno i passaggi successivi di assorbimento delle molecole più piccole.
 

Combinazioni da evitare: pochi semplici passi

E’ consigliabile evitare l’associazione di diversi tipi di proteine nello stesso pasto (carne e latticini, formaggi e uova, pesce e legumi).
 

> Carne, pesce e uova sono abbinabili a piccole quantità di patate, utilizzate al posto del pane (come fonte di carboidrati).
 

> Cereali e legumi sono altamente digeribili se associati alle verdure.
 

E’ consigliabile evitare l’associazione di diversi tipi di carboidrati (semplici e complessi); la combinazione pasta, pane è ugualmente sconsigliabile, ma, se necessaria, è bene avere l’accortezza di dimezzare le porzioni.

> La combinazione di frutta e verdura, soprattutto in un pasto serale, andrebbe evitata.
 

E’ utile imparare ad abbinare correttamente gli alimenti e può essere utile soprattutto capirne i motivi ma è bene anche ricordare l’importanza di non estremizzare le proprie scelte alimentari soprattutto se non si è seguiti da un professionista.
 

Gli abbinamenti alimentari corretti

Le combinazioni alimentari vincenti consentono di assimilare al massimo le proprietà degli alimenti, mantenendoci più in salute, aumentando l'energia e la vitalità e la qualità del sonno e migliorando i processi digestivi e intestinali facilitando la gestione del peso corporeo.
 

E' bene ricordare di non consumare nello stesso pasto di proteine di origine diversa: no al formaggio a fine pasto, ad esempio, se si è mangiata carne.
 

La pasta e le proteine animali non vanno abbinati: meglio sostituire la fettina di carne o di pesce con i legumi. Combinando cereali e legumi si ottiene un piatto unico ricco di valore nutritivo.
 

Il consiglio è quello di accompagnare sempre i primi piatti come i piatti proteici con abbondante verdura fresca di stagione cruda e cotta.
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio