Articolo

Cavolo navone, proprietà e come utilizzarlo

Il cavolo navone è un ortaggio molto rustico che veniva usato sin dai tempi antichi ma che oggi è quasi dimenticato. Andiamo a riscoprire i suoi valori nutrizionali, le sue proprietà benefiche e sopratutto come poterlo utilizzare in cucina.

Cavolo navone, proprietà e come utilizzarlo

Il Cavolo navone è un ortaggio conosciuto con il nome botanico di Brassica napus napobrassica appartenente alla famiglia delle crocifere.

Questo vegetale è spesso comunque confuso con la rapa o la colza e attualmente il nome scientifico di riconoscimento si è trasformato in Brassica rapa L. var. rap. Comunemente è anche chiamato con il nome di rutabaga o di rapa svedese.

Questa radice o più precisamente tubero è stato ottenuto dal incrocio naturale tra il cavolo selvatico e la rapa intorno al diciassettesimo secolo in Boemia.

Attualmente questo cavolo navone è coltivato ovunque si trovi un clima temperato e anche in Europa e in Italia trova un ambiente ideale per il suo sviluppo.

Il cavolo navone è una pianta biennale che sviluppa il suo tubero-rapa durante il primo anno ma ha la massima maturazione nel secondo anno quando cresce anche lo stelo fiorale. Le sue foglie crescono vigorose e di colore verde scuro quasi bluastro. Questo ortaggio veniva utilizzato sia come alimento umano che come foraggio per gli animali.

Il cavolo navone produce quindi questo tubero commestibile dalle dimensione che possono arrivare a pesare a pesare sino a 2 chili. La parte interna della radice è composta da una polpa edule di colore giallo ma anche bianco o violaceo a seconda delle varietà di cavolo navone.

Il sapore è molto simile a quello della rapa di cui è strettissima cugina anche se comunque rende i piatti più consistenti e il profumo è inconfondibile e il retrogusto è più dolce.

 

Leggi anche Ricette con le varietà di cavolo >>

 

Proprietà del cavolo navone

Il cavolo navone è ricco soprattutto di carboidrati, amidi e fibra, ma anche di molti minerali e vitamine.

In particolare la percentuale di vitamina A, C, B1, B6 e betacarotene è molto cospicua e questo rende il cavolo navone importante per incrementare queste sostanze utili al nostro organismo.

La vitamina A è necessaria per la funzionalità visiva e serve anche per i processi di risposta del sistema immunitario. Inoltre è indispensabile per l'accrescimento dei tessuti quali ossa e denti oltre che ad avere un azione protettiva versa la pelle e le mucose dell'intero organismo.

La vitamina C è un antiossidante eccellente che combatte i radicali liberi responsabili del invecchiamento. Serve per mantenere la pelle e i tessuti giovani oltre ad avere un effetto positivo sull'attivazione del nostro sistema immunitario.

La presenza di minerali come potassio, fosforo, magnesio, calcio e sodio rende il cavolo navone un ottimo ricostituente e aiuta a rinforzare l'apparato scheletrico, le unghie e i denti e che sostiene molte altre funzionalità dell'intero organismo.

La presenza di fibra aiuta a migliorare la digestione grazie alle sue capacità di pulizia e depurazione che sostengono i processi digestivi dell'intestino.

La fibra solubile e insolubile è necessaria all'interno del nostro organismo per ripulire infatti il tratto gastrointestinale ed inoltre il richiamo di acqua da parte delle fibre aumenta la massa fecale ammorbidendola e rendendola più facilmente evacuabile. Il transito intestinale è così facilitato e la peristalsi riesce a funzionare nel miglior modo possibile.

Il cavolo navone ha valenti proprietà antitumorali e antiossidanti grazie alla sua composizione di fitonutrienti e principi attivi. Inoltre questo tubero aiuta a mantenere sotto controllo la pressione prevenendo alcune malattie cardiovascolari e riesce a ridurre il colesterolo nel sangue sempre grazie alla presenza di fibre e carboidrati.

La sua composizione inoltre aiuta chi soffre di diabete a mantenere la glicemia più regolare.

Infine sembra che il cavolo navone sia utile per migliorare l'umore e quindi indicato nei casi di emicrania e sindrome premestruale. Questa sua proprietà è data dalla cospicua presenza di magnesio che riesce a dare un azione antidepressiva e calmante del sistema nervoso grazie alla sua capacità di stimolare la produzione di serotonina, ormone del buonumore.

 

Come usare il cavolo navone

Nella storia questo ortaggio è stato la salvezza di molti contadini e di interi popoli perché durante i tempi di carestia il cavolo navone continuava a crescere ed era uno dei pochi cibi da poter mettere sulla tavola per poter sfamare l'intera famiglia.

Forse proprio a causa di questo suo trascorso il cavolo navone è un ortaggio dimenticato di cui ormai conosciamo ben poco del suo utilizzo.

Arrivare quindi a reperire il cavolo navone attualmente infatti non è così facile visto che è entrato tra gli ortaggi dimenticati ma possiamo ancora sperare in qualche contadino dei mercati rionali e locali che continua la sua coltivazione.

Il cavolo navone è un ortaggio invernale che può essere usato sia crudo che cotto. Ha la consistenza della patata e il gusto delle rape e degli altri ortaggi della stessa famiglia come i cavoli.

In insalata può essere tagliato a fettine è usato crudo magari affiancato ad altre verdure miste per creare insalatone multicolore.

Le preparazioni cotte vanno dalla semplice bollitura per farne purè e creme oppure dalla preparazione in stufato, arrosto o lessatura da unire con altri ortaggi.

Buono semplicemente condito con sale, pepe e un filo di olio extravergine di oliva oppure preparato fritto sotto forma di rondelle per fare delle chips simili alle patatine.

Nei primi piatti il cavolo navone è perfetto per i risotti ma anche per preparare sughi vegetali come condimento per la pasta. Nelle zuppe, nei minestroni e nelle vellutate è un ingrediente che si associa molto bene con le altre verdure.

Un tempo veniva cucinato anche in agrodolce e la facilità del suo utilizzo è ancora migliorata dalla possibilità di un lungo tempo di conservazione per questo ortaggio.

Infatti una volta raccolto se mantenuto in un luogo fresco e asciutto come ad esempio in una cantina dentro una cassetta di sabbia, questa radice può essere mantenuta per oltre 6 mesi alla stregua delle patate.

Infine del cavolo navone sono commestibili anche le foglie che possono essere cotte e utilizzate alla stregua degli spinaci. Questa parte di foglia verde del cavolo navone è ricca di minerali e vitamine, in particolare di ferro che è essenziale per il benessere del corpo e può essere più facilmente assimilato se associamo le foglie di cavolo navone con succo di limone.

 

Leggi anche Cavolo selvatico, proprietà ecome funziona >>

 

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio