News

Sentiero dei Parchi: 26 parchi nazionali in un percorso

Il Sentiero dei Parchi diverrà il più lungo sentiero d'Italia unendo tutti i parchi nazionali. Un progetto ambizioso, in linea con le politiche green del momento.

sentiero-dei-parchi

Credit foto
©stevanzz-123rf

Sentiero dei Parchi: il più lungo sentiero d'Italia

Che l’Italia sia una della nazioni più fortunate e ricche in termini di paesaggistica e di clima non è un mistero. Secondo lo United Nation World Tourism Organization nel 2018  l’Italia era al quarto posto dei Paesi piùvisitati al mondo.

Oltre ai gioielli culturali e artistici, non si contano le meraviglie naturali, i parchi, le riserve, le aree protette, le foreste, i cammini, i laghi, le montagne.

Ed è su questa ricchezza che si basa il progetto del Ministero dell’Ambiente di creare il Sentiero dei Parchi, il più lungo sentiero d’Italia che unirà in un solo percorso ben 26 tra parchi nazionali e aree protette, un progetto tanto ambizioso quanto eccezionale.
 

7000 km di percorso

Il sentiero che, mappe alla mano, tocca le due grandi isole, risale gli Appennini, ed infine attraversa orizzontalmente tutte le Alpi, non potrà che farci guadagnare ulteriori posizioni nella classifica nel UNWTO, valorizzando un tipo di turismo naturalistico che non si concentri forzatamente nelle città. 

Per questo il Ministero dell’ambiente e il CAI (Club Alpino Italiano) si sono seduti allo stesso tavolo trovando un accordo che, in un modo simbolicamente benaugurante, è stato sancito proprio nella giornata mondiale dei parchi.

Restando col dito sulle mappe, scopriamo che partendo dalla Sardegna, scendendo fino in Sicilia e risalendo lentamente prima verso il Gran Paradiso e poi verso il confine con la Slovenia, si percorrono circa 7000 km, attraverso 400 tappe, 90 delle quali sono all’interno di parchi ed aree protette.
 

Un passaporto verde

Benché si tratti di un progetto ambizioso e di un lavoro non semplice, molti dei percorsi esistono già e sono attivi, si tratta soprattutto di creare una rete, una connessione, con servizi e gestione in comune, e con una particolare attenzione alla salvaguardia del verde.

Il modello preso in considerazione per la gestione di un tale percorso è quello del passaporto del pellegrino tipico dell’altro grande sentiero europeo: il Cammino di Santiago.

Fornendo un documento green, il trekker avrà modo di dimostrare la sua appartenenza al percorso e quindi avrà diritto a specifiche facilitazioni ed accessi.
 

Finanziamenti per la rivalorizzazione

Il Sentiero dei Parchi diventerà non solo una grandiosa vetrina per le bellezze naturali nostrane, contribuirà inoltre a sensibilizzare sui temi dell’ambiente, e creerà molti posti di lavoro green.

Infatti non tutte le 400 tappe che andranno a formare il percorso sono del tutto attive e funzionali. Molte di esse necessitano di una valorizzazione che la creazione del Sentiero dei Parchi potrà giustificare.

Tale rivalorizzazione è già stata programmata: il Governo ha messo a disposizione 35 milioni di euro distribuiti in un arco di 13 anni affinché tutto sia pronto il prima possibile.
 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio