Articolo

Foglie di olivo: proprietà, caratteristiche e controindicazioni

La foglia di olivo è ricca di proprietà terapeutiche: scopriamo le modalità di preparazione e altre curiosità sulle foglie di questa pianta millenaria.

Foglie di olivo: proprietà, caratteristiche e controindicazioni

La foglia di olivo ha proprietà antiossidanti e contiene diversi polifenoli (oleuropeina, idrossitirosolo, acido elenolico e rutina) che hanno molteplici benefici sull'organismo.

L’OLIVO NELLA STORIA


L'olivo (olea europaea) è una pianta sempreverde la cui coltivazione risale a più di 6000 anni fa, ne troviamo infatti numerosi riferimenti legati alla pace, alla riconciliazione e comunque al prestigio, nella Bibbia e in altri testi tradizionali-religiosi dei popoli del Mediterraneo come Greci, Romani, Egizi.

Numerose sono le leggende legate a questa pianta, in particolare una narra della Dea Atena che nell’intento di benedire gli uomini, pianta la sua lancia nel suolo nei pressi dell’Acropoli di Atene e li crebbe il primo ramoscello di olivo.

Anche nella religione cristiana i riferimenti all’olivo sono numerosi, basti pensare alla colomba che portò a Noè un ramoscello di olivo dopo il Diluvio Universale come simbolo di rinascita e di riconciliazione oppure alle ultime ore di Gesù, trascorse nell’Orto degli Olivi.

 

CARATTERISTICHE DELL’OLIVO


L’olivo o ulivo è una pianta da frutto originaria del Vicino Oriente che appartiene alla famiglia delle Oleaeae. La pianta raggiunge la maturità attorno ai 50 anni e, in condizioni climatiche favorevoli, è molto longeva, ci sono infatti esemplari di olivo che possono raggiungere migliaia anni.

L’olivo è coltivato nelle zone del Mediterraneo (in ordine troviamo Spagna, Tunisia, Italia, Turchia, Grecia, Marocco) grazie al clima mite e favorevole, per i suoi frutti che tutti conosciamo, le olive usate come alimento o per produrre l’olio extravergine di oliva, il più pregiato; si pensa che un consumo regolare di quest'olio abbassi il rischio di disturbi circolatori e riduca la secrezione gastrica, con beneficio per chi soffre di acidità.


L’olio di oliva è poi usato nella cosmesi naturale per arricchire unguenti, saponi e altri prodotti per pelle e capelli grazie alle sue proprietà nutritive e alla Vitamina E. Neanche le sue foglie vengono scartate, esse sono infatti utilizzate in Omeopatia e Medicina Naturale in quanto contengono molti polifenoli e flavonoidi.

Gli estratti di foglie di olivo sono molto popolari in questi ultimi anni, grazie soprattutto alle numerose ricerche Universitarie condotte in vitro per analizzarne i benefici.



BENEFICI DELLE FOGLIE DI OLIVO


Oltre alle ricerche condotte a livello internazionale, anche il Ministero della Salute Italiano ha riconosciuto ufficialmente alla foglia di olivo dei benefici sull’organismo umano:

> Azione antiossidante contro i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare
> Stimolazione del Metabolismo di carboidrati e lipidi
>  Aiuto alla normale Circolazione sanguigna (utili in caso di varici, vene varicose)
> Regolarità della Pressione Arteriosa (aiuto in casi di Ipertensione)


Le foglie di olivo hanno anche secondo alcuni autori proprietà ipoglicemizzanti, diuretiche e colesterolitiche.

Le proprietà benefiche sopraelencate sono dovute alla presenza nelle foglie di olivo di una sostanza particolare l’Oleuropeina (Oleuropein), un glucoside amaro. L’idrolisi dell’Oleuropeina genera delle molecole importantissime per la nostra salute: l’Acido Elenolico, l’Idrossitirosolo, il Tirosolo e la Rutina. Le foglie dell’olivo, così come l’olio di oliva, hanno

Azione ANTIOSSIDANTE: l’assunzione quotidiana di estratti di foglie di olivo previene l’ossidazione cellulare e contrasta l’azione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento delle cellule.

Proprietà DEPURATIVA, i preparati a base di foglie hanno un’azione detox e favoriscono l’eliminazione di acidi urici, tossine, grassi e zuccheri nel sangue favorendo al contempo la depurazione di fegato e reni.

SOSTEGNO al Sistema CARDIO-CIRCOLATORIO: Le foglie dell’olivo, possiedono un forte effetto ipotensivo in quanto si mostrano in grado di aumentare l’elasticità delle arterie e favoriscono quindi una regolare Circolazione Sanguigna andando a contrastare fenomeni come varici, gambe pesanti e vene varicose.

ABBASSANO il COLESTEROLO: Le foglie di olivo hanno un’azione Ipocolesterolemizzante in quanto riducono i livelli di colesterolo cattivo e alzano quelli di colesterolo buono, ad alta densità. Anche l’olio d’oliva, che contiene proteine vegetali e acidi grassi monoinsaturi aiuta a ridurre il colesterolo.

SOSTEGNO IMMUNITARIO: è stato dimostrato in vitro che gli estratti di foglie di olivo, in particolare l’oleuropeina, responsabile della longevità della pianta di olivo, è in grado di aumentare le difese immunitarie e svolge un’azione Antivirale (Herpex Simplex, Candida, ecc) , Antimicotica e Antibatterica.



USO e CONTROINDICAZIONI DELLE FOGLIE DI OLIVO

L’estratto di foglia di olivo è generalmente amarissimo, a causa della presenza di Oleuropeina. Si può preparare un estratto di foglie di ulivo fatto in casa, tuttavia occorrono parecchie foglie di ulivo fresche (tra le 100 e le 150) ogni litro di acqua utilizzata.

Innanzitutto vanno lavate accuratamente le foglie (meglio scegliere quelle di alberi biologici o non trattati) con acqua e bicarbonato. Dopo averle ben sciacquate fate bollire una pentola di acqua, spegnete il fuoco e solo dopo mettere le foglie nell’acqua calda per circa 15 minuti.

A questo punto filtrate le foglie e conservate il liquido ottenuto in frigorifero all’interno di bottiglie di vetro. Generalmente si consiglia di assumere 1 cucchiaino per 2 o 3 volte al giorno, meglio se durante i pasti.

In commercio ci sono prodotti già pronti, molto più pratici ed efficaci dei rimedi fatti in casa. I prodotti in commercio permettono di ritrovare all’interno di un prodotto altamente concentrato tutti i polifenoli e le sostanze nutritive che con metodi di estrazione tradizionali sarebbero difficili da replicare in casa.

CURIOSITA SULLE FOGLIE DI OLIVO


Secondo il National Geographic l’albero più antico d’Italia ha oltre 4000 anni e si trova in Sardegna, nel comune di Luras in provincia di Olbia Tempio.

È il nonno di tutti gli olivi: si tratta infatti di una Olea europaea. La millenaria pianta di olivo dal 1991 è stata dichiarata Monumento naturale e ha dimensioni gigantesche: la circonferenza del tronco è di undici metri e mezzo, mentre il diametro della chioma ne misura 21 ed è alto 14. Altra curiosità, o meglio una precisazione: l’ulivo non è albero ma arbusto.

 

Leggi anche Tintura madre di Olivo, uso e proprietà >>

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio