Articolo

Combattere e prevenire la caduta dei capelli con la naturopatia

La perdita dei capelli soprattutto in autunno e nei cambi di stagione in generale è normale sia nelle donne che negli uomini.
I capelli hanno un ciclo vitale divisa in 3 fasi ovvero la crescita il risposo e infine la caduta, è quindi normale che ci sia un rinnovamento dei capelli come avviene nelle cellule.

capelli sani cibo insalata

Credit foto
©romastudio - 123rf.com

La Macrobiotica sostiene che quando un soggetto inizia un’alimentazione macrobiotica può avvenire una  perdita di capelli un po’ più massiccia in quanto c’è un rinnovamento generale dell’organismo e una disintossicazione di quest’ultimo che porta anche ad un ricambio della peluria e dunque anche dei capelli.

Questo però non è normale se la perdita dei capelli è notevole e se si perdono i capelli a ciocche o quasi.

Se poi si perdono capelli in una zona determinata della testa essa può rilevare uno squilibrio di uno o più organi e può manifestare dunque un campanello di allarme del nostro organismo.

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese la perdita dei capelli è una perdita di energia vitale ovvero un deficit Renale, secondo la Naturopatia classica può indicare una carenza di vitamine e minerali e in un punto preciso un deficit d’organo.

 

Gli alimenti di sostegno

Sicuramente in primis una sana alimentazione ricca di nutrienti e vitamine può aiutare il rinforzo del capello ed evitarne la perdita e quindi germogli ricchissimi di vitamine, le alghe, frutta secca e oleaginosa il legumi e tutte le verdure in particolare a foglia verde, cereali integrali ricchi di Biotina vitamina di cui è composto proprio il capello, olio di semi di lino da bere e come vedremo non solo ricco di vit. E e non in ultimo uno degli alimenti più adatti per rinforzare il capello: il miglio

 

Scopri anche gli integratori naturali alimentari per i capelli

 

Le tisane e i rimedi naturali più adatti

Bere la tisana di equiseto forte remineralizzante ricco in silicio che fortifica il capello e ne favorisce la ricrescita, bere succo di mirtillo pianta con orientamento prevalentemente femminile che agisce come importante rimedio antinvecchiamento adattissimo nell’osteoporosi e la perdita di minerali in quanto favorisce l’assimilazione del calcio.

Il tè verde potente antiossidante da bere anche 3 volte al dì, l’infuso di salvia sia da bere che da usare come risciacquo dei capelli.

I rimedi naturali di rinforzo e che evitano la perdita dei capelli sono il silicio in commercio si trova anche sotto forma di capsule, oppure integratori a base di miglio, Vit. B7 (biotina), silicea sale di Schussler.

Il Naturopata Iridologo Professionista andrà poi a valutare la causa relativa alla perdita dei capelli e lavorerà su o sugli organi di deficit che hanno portato allo squilibrio.

 

Gli impacchi

In prima battuta lavare i capelli con shampoo delicato e nutriente magari a base di olio di semi di lino o di argan e non lavarli troppo spesso, attenzione poi al tipo di gel, lacca o spuma usati anche quelli indeboliscono il capello e ne favoriscono la perdita.

Utilizzare poi dei risciacqui a base di salvia, tè verde, fieno greco; gli impacchi casalinghi più usati possono essere fatti con l’Hennè che ha effetti rinforzanti e anticaduta, l’olio extravergine di oliva Biologico e spremuto a freddo da applicare sulla cute e sui capelli umidi per almeno 30 minuti prima del lavaggio.

Non in ultima l’argilla per rafforzare il capello è un eccellente rimedio naturale e poco costoso: la sera prima di andare a dormire mescolare 50gr di argilla bianca con 5 cucchiai di olio di oliva, 5gr di olio di semi di ricino, 5gr di olio di mandorle dolci e 25gr di olio essenziale di rosa; otterrete una crema da utilizzare come impacco sui capelli e lasciare agire tutta la notte, si può ripetere l’applicazione 1 volta alla settimana per almeno 1 mese.

 

Suggerimenti per mantenere i capelli sani

Non usare più di 1 cucchiaio di shampoo per il lavaggio; Non usare acqua troppo calda e sciacquare bene; evitare temperature troppo alte durante l’asciugatura dei capelli; non asciugate la testa frizionando con l’asciugamano ma semplicemente tamponando; non abusate di tinture, stirature e permanenti esse danneggiano il vostro capello; rispettare l’andamento naturale del capello; non usare spazzole troppo ruvide né pettini con denti troppo appuntiti, ma spazzolate bene e a lungo la vostra chioma per ravvivarli e stimolare la circolazione del cuoio cappelluto (ricordate i 100 colpi di spazzola prima di coricarsi della nonna); le treccine e le code con elastici troppo stretti sono dannose e indeboliscono il capello.      

 

LEGGI ANCHE
Tutti i rimedi omeopatici per mantenere la cura dei capelli