DOTT.CORRADO

PSICOLOGO PRANOLOGO

ANSIA DEPRESSIONE DI ORIGINE ENDOGENA ED ESOGENA IMPOTENZA SESSUALE EIACULAZIONE PRECOCE DISTURBI COMPORTAMENTALI DISTURBI DELL'UMORE STRESS INFO MILANO CENTRALE 3349005633.
La pranoterapia, o secondo una definizione più corretta, le prano-pratica, è una forma di trattamento che, attraverso il riequilibrio dei flussi energetici nel corpo, stimola i naturali processi di autoguarigione. Basata sul concetto di energia vitale che permea tutti gli organismi, questa forma di terapia presenta molti aspetti controversi, e in questa guida cercheremo di fare chiarezza sulle sue basi teoriche e sul parere del mondo medico e scientifico.
Il termine pranoterapia deriva dalla parola prāna, che in sanscrito significa “energia vitale”. Nella filosofia Veda, il prāna è l’espressione della forza vitale e dell’energia che sostiene la vita, sostanzialmente paragonabile all’espressione del Qi tipica del taoismo. Questa energia vitale è uno dei concetti centrali dello Yoga e dell’Ayurveda, e si ritiene che in ogni persona il prāna scorra all’interno di un sistema di sottili canali detti nādi. Il termine nādi significa, letteralmente, “fiume”, “condotto”, e rappresenta l’analogo dei meridiani energetici descritti nella medicina tradizionale cinese. I nadi si connettono fra loro in particolari punti ad alta energia, detti chakra. Quando in una persona si verifica uno squilibrio energetico, dovuto ad esempio al blocco del flusso di energia o alla sua stagnazione, si manifestano segni di disagio e malessere fisico che possono sfociare in vere e proprie malattie.

LE APPLICAZIONI DELLA PRANOTERAPIA

Dal momento che la pranoterapia agisce sulla naturale capacità di autoguarigione del corpo, la pratica viene consigliata in tutti i casi di infiammazione o irritazione dell’organismo (sia acuta che cronica) come, ad esempio:

mal di testa, emicranie
ernie, mal di schiena, cervicalgie, lombosciatalgie
traumi fisici di varia natura (es. distorsioni, stiramenti e strappi muscolari, tendiniti…)
dolori articolari (artriti, artrosi) e reumatici, nevriti
disturbi dell’apparato gastrointestinale (es. gastrite, acidità di stomaco, sindrome dell’intestino irritabile…)
alterazioni delle ghiandole endocrine, dismetabolismi
ansia, stress psicofisico, esaurimento nervoso
depressione, insonnia, disturbi del sonno
info 3349005633

Indirizzo

20124 Milano (Milano) - Lombardia

Contatti

3349005633

Tel2 3349005633

Tel3 3349005633

Attività

Profilo Professionale
  • 52anni, 20 anni di attività
  • 1991 LAUREA IN PSICOLOGIA