Alessandro Ianniello

Medico

Mi occupo di Nutrizione Ortomolecolare e Kinesiologia Applicata, Omeopatia, Omotossicologia, Floriterapia di Bach.
La Nutrizione Ortomolecolare mira a ristabilire un ideale stato di salute intervenendo sul cibo (intolleranze alimentari), sulle carenze di elementi nutrizionali (integrazione), sulla disintossicazione e sul drenaggio degli emuntori, e sulla eventuale disbiosi intestinale.

PERCHÉ DOBBIAMO CONOSCERE LE NOSTRE INTOLLERANZE ALIMENTARI. LE INTOLLERANZE ALIMENTARI COME PRIMO PASSO PER OTTENERE UNA SALUTE OTTIMALE


Aumento del peso, gonfiori addominali, digestione lenta, stitichezza, bocca amara, stanchezza senza causa apparente, ansia, mal di testa da accumulo di tossine, tachicardia, crampi muscolari, forfora, mancanza di concentrazione, disturbi del ciclo mestruale, bruciore o pesantezza di stomaco, acne, dermatiti, irritabilità, insonnia, abbassamento delle difese immunitarie questi e molti altri sono problemi che, in alcuni casi, possono essere dovuti alle intolleranze alimentari.


L’alimentazione svolge un ruolo essenziale nel mantenimento della salute. "Noi siamo quello che mangiamo", sembra una verità ormai accettata ma è spesso dimenticata. Poniamo più attenzione, ad esempio, alla qualità dell’olio che mettiamo nel motore della nostra auto che a quella dell’olio che usiamo giornalmente per condire il nostro cibo. Ma mentre l’auto quando è vecchia e logora la buttiamo via e ne compriamo un’altra, il nostro corpo ci accompagna da quando siamo nati e lo farà durante tutta la nostra esistenza. Il “come” lo farà dipenderà anche da come lo avremo nutrito e curato.

Oltre che alla qualità del cibo dobbiamo prestare attenzione al “tipo” di cibo. Non tutti i cibi sono “adatti” a tutti gli individui. Molto sovente, anzi direi quasi sempre, ci sono cibi adatti ad una persona ed inadatti ad un’altra. In quest’ultimo caso spesso non si tratta di allergia ma di una intolleranza alimentare.

Probabilmente sono sempre esistite ma il numero di intolleranze alimentari che vengono scoperte è in aumento (soprattutto in quest’ultima parte del secolo). Varie sono le cause di questo aumento tra le quali ricordiamo l'inquinamento dell'ambiente, i trattamenti industriali dei cibi che consumiamo che a volte vengono spinti oltre limiti che l'uomo della strada non riesce neanche ad immaginare e la crescita delle cause di stress.

Tutto questo porta alla perdita o al cattivo utilizzo di sostanze indispensabili per l'organismo (vitamine, minerali, aminoacidi, acidi grassi essenziali ecc.), sostanze che permettono il corretto svolgimento delle "reazioni chimiche" che avvengono nel nostro corpo (metabolismo).

La MEDICINA ORTOMOLECOLARE (ortomolecolare = giusta molecola) si occupa da una parte di trovare quei cibi cui siamo intolleranti allontanandoli dalla nostra alimentazione, dall'altra di trovare le eventuali sostanze carenti (vitamine, minerali, aminoacidi, acidi grassi essenziali ecc.) che, se reintrodotti sotto forma di integratori alimentari, ci aiutano sia a sopportare la privazione dei cibi cui siamo intolleranti "soffrendone" in maniera inferiore sia a riequilibrare il nostro organismo e spesso a liberarci se non da tutte, almeno da alcune delle nostre intolleranze alimentari.

Un medico esperto in medicina ortomolecolare, tramite opportuni test muscolari di KINESIOLOGIA APPLICATA (assolutamente indolori e che non richiedono prelievi di sangue) è in grado, tra le altre cose evidenziabili da questa metodica, di indicarci le nostre intolleranze alimentari e le nostre carenze di micronutrienti (vitamine, minerali, aminoacidi, acidi grassi essenziali ecc.). E' così possibile ottenere una dieta personalizzata che ci indichi quali cibi possiamo mangiare senza problemi, quali dobbiamo assumere con moderazione e quali dobbiamo eliminare dalla nostra alimentazione; possiamo inoltre in uguale modo sapere quali integratori di sostanze essenziali dobbiamo assumere e a quali dosi. Tutto questo per elevare il nostro livello di benessere o per riconquistarlo se lo abbiamo perduto.

Il test delle intolleranze alimentari è, in realtà, solo uno degli elementi di un consulto di Medicina Ortomolecolare che per dirsi veramente completo si deve svolgere, secondo la nostra esperienza, nel modo seguente:

• Raccolta dei dati del paziente (anamnesi ortomolecolare).
• Test delle intolleranze alimentari.
• Test delle carenze di vitamine, minerali ecc.
• Valutazione dello stato energetico degli organi principali.
• Valutazione della necessità di integrare o meno la terapia ortomolecolare propriamente detta con la floriterapia di Bach.
• Valutazione del “peso” costituito dai vari tipi di geopatie e loro compensazione.
• Eventuali “manipolazioni” di Kinesiologia Applicata se necessarie.

Alla fine della visita, della durata di circa un’ora, al paziente è rilasciata una dieta basata sulle intolleranze alimentari riscontrate e una ricetta con gli integratori alimentari, fitoterapici, fiori di Bach, rimedi omeopatici e quant’altro fosse considerato necessario.
Vengono inoltre effettuate, se necessarie, le “manipolazioni” kinesiologiche atte a ripristinare lo stato di benessere e vengono forniti tutti quei consigli utili per un corretto stile di vita.

Indirizzo

via Cipro, 47 00136 Roma (Roma) - Lazio

Contatti

3288181065

Attività

Profilo Professionale
  • 67anni, 23 anni di attività
  • 1992 anno iscrizione Ordine dei Medici Chirurghi di Roma numero 44904
  • 1992 Laurea in medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Roma "La Sapienza", Roma
Specializzazioni
  • 1997 specializzazione in Microbiologia a Virologia Medica, Università degli Studi di Roma "La Sapienza", Roma
  • 2003 specializzazione in Scuola triennale di Omeopatia, Omotossicologia e discipline integrate, AIOT, Roma
  • 2003 specializzazione in Corso triennale Scuola di Omotossicologia e discipline integrate, International Gellshaft fur Homotoxicologie, Baden-Baden (Germania)
  • 2009 specializzazione in Master Universitario triennale di 2° livello in Agopuntura Clinica, Università Tor vergata, Roma