Articolo

Quando conviene curarsi con la naturopatia

Ci sono campi di azione ben precisi in cui il naturopata può intervenire per il ripristino del benessere naturale dell’organismo, per l’educazione a un sano stile di vita e di alimentazione. Entro questi ambiti, curarsi con la naturopatia giova al mantenimento della salute e alla cura dei piccoli disturbi, senza la pretesa di sostituirsi alla medicina ufficiale, che resta l'unico interlocutore per le patologie severe e il rischio di vita

Quando conviene curarsi con la naturopatia

Tisana o tachipirina? Fosse così semplice…

La naturopatia è un insieme di discipline e interventi naturali per il mantenimento del benessere del corpo, ma anche della mente e delle emozioni della persona. Il suo ambito è complementare a quello della “medicina ufficiale”. Curarsi con la naturopatia aiuta a stare bene chi soffre di piccoli disturbi, aiuta a stare ancora meglio chi sta già bene, e può essere di sostegno durante le terapie con farmaci.

 

La naturopatia

La naturopatia è una disciplina composita che comprende la raccolta di dottrine e terapie occidentali e orientali sulla guarigione naturale. Riconosciuta dalla Organizzazione Mondiale della Sanità, si basa su un approccio globale alla salute: ogni individuo viene visto nella sua totalità di corpo-mente-spirito e unicità. Scopo della naturopatia è educare alla salute e restituire all'organismo le sostanze e le condizioni per attuare i processi naturali di autoguarigione.

 

Le regole fondamentali della naturopatia sono: il rispetto delle leggi naturali che regolano la vita; l’attenzione alla persona e non solo al suo disturbo; il riequilibrio energetico; la corretta alimentazione; depurazione dell’organismo.

 

Curarsi con la naturopatia

Curarsi con la naturopatia significa  tornare a una dimensione naturale di vita: cibo, ritmi, attività più in sintonia con le reali esigenze del nostro corpo. Significa depurarsi dalle tossine accumulate con un’alimentazione sbagliata, con l’eccesso di farmaci, fumo e alcool. Curarsi con la naturopatia vuol dire anche diventare consapevoli delle proprie sensazioni, emozioni, dei segnali che il corpo ci invia ogni giorno in ogni momento e che troppo spesso ignoriamo o non conosciamo fino a quando non diventano veri e propri sintomi.

 

La naturopatia educa alla corretta alimentazione, a tornare in confidenza con i ritmi dei giorni e delle stagioni, a riconoscere i prodotti e i pensieri tossici e a disintossicarsene. In questo modo si pongono le basi per mantenere a lungo la salute e far fronte velocemente alle malattie. Curarsi con la naturopatia significa restituire al nostro organismo la possibilità e la capacità di guarire da solo, come già fa quando le ferite cicatrizzano.

Curarsi con la naturopatia: consigli pratici

Qualche consiglio per iniziare a comprendere cosa significa curarsi con la naturopatia:
- Rallentare i ritmi di vita e renderli più vicini ai ritmi stagionali e al ciclo notte-giorno;
- Mangiare ai pasti principali introducendo proteine ad ogni pasto ed eventualmente aggiungere 2 spuntini leggeri, privilegiare la varietà dei cibi;
- Fare una lieve e piacevole attività fisica quotidiana;
- Scegliere di alimentarsi con: cereali integrali, legumi, verdure e frutta fresche di stagione; cibi freschi, non conservati, senza additivi o altre sostanze chimiche (occhio alle etichette degli ingredienti); proteine, soprattutto vegetali (soia, lupini) o carne bianca e pesce azzurro; grassi vegetali, privilegiando l'olio extravergine di oliva;
- Rilassarsi, con una doccia calda o bagno caldo lasciando che l’acqua lavi via la stanchezza e i pensieri.

Immagine | Pbump

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio