Articolo

I meridiani che percorrono il viso e la testa

Scopriamo i meridiani di medicina tradizionale cinese che si trovano sul viso e sulla testa

I meridiani che percorrono il viso e la testa

Osservando un atlante di agopuntura su cui sono riportati i meridiani della medicina tradizionale cinese ci si trova di fronte ad una intricata rete di linee e punti che si intersecano, che hanno un proprio andamento, che si sviluppano su tutto il corpo.

 

I meridiani della medicina tradizionale cinese

Nella medicina tradizionale cinese attraverso i canali energetici scorre il Qi, il soffio vitale: rappresentato con due ideogrammi uno sopra l'altro.

L'ideogramma inferiore per rappresentare il Qi è il chicco di riso, e quello superiore identifica i vapori che si sprigionano da esso.

Intuitivamente si possono dare due interpretazioni di questo ideogramma: uno più materiale, rappresentato dal nutrimento essenziale che è il riso, e uno più sottile e impalpabile che è costituito dai vapori sprigionati da esso. Per questo la traduzione “energia vitale” che spesso viene data del termine Qi.

I canali principali della medicina tradizionale cinese sono dodici, accoppiati secondo l'appartenenza ad uno dei cinque movimenti.

Solitamente sono doppi e si dipanano su entrambi i lati del corpo, destra e sinistra, simmetricamente. A questi canali si aggiungono poi i due canali Ren Mai e Du Mai, che percorrono il corpo centralmente e sono singoli

La posizione di ciascun meridiano è strettamente legata, oltre al singolo organo da cui il canale energetico prende il nome, anche alla posizione anatomica che percorre.

 

I meridiani che percorrono la testa

I meridiani principali che percorrono la testa sono:

  • stomaco: si trova sulla parte laterale del viso, inizia sotto la mezzeria dell'occhio, scende dritto sulla guancia fino all'angolo della bocca e da qui risale poi in una diramazione lungo la mascella e lo zigomo fino all'attaccatura dei capelli sulla fronte, tracciando un semicerchio ad U allungata (da stomaco 1 a stomaco 8). Il canale ridiscende poi sul collo per proseguire sul dorso e sull'addome nella parte anteriore del corpo fino ai piedi;

  • intestino tenue: il canale inizia con il primo punto sul dito mignolo e risale sul braccio fino al collo e alla testa. La sua ubicazione sul viso conta due punti: intestino tenue 18 sulla guancia, nell'intersezione di due linee che partono dall'angolo esterno del naso verso l'orecchio e dall'angolo esterno dell'occhio verso la bocca. Qui il canale dell'intestino tenue si unisce a quello del triplice riscaldatore;

  • intestino crasso: parte dall'indice della mano e percorrendo tutto il braccio risale sulla spalla, sul collo e termina sul viso, sotto e a lato del naso;

  • vescica: parte all'attaccatura del naso, in linea con la connessura interna delle palpebre e risale in verticale sulla fronte. Nella zona dove vi è l'attaccatura dei capelli il canale si allarga verso l'esterno della misura di un pollice (uno zun e mezzo) e percorre il cranio scendendo sulla nuca;

  • triplice riscaldatore: parte dall'anulare e si porta dal braccio dietro l'orecchio, seguendone la curva sul cranio, portandosi sul viso fino all'angolo esterno dell'occhio;

  • vescica biliare: il canale della vescica biliare sulla testa parte dall'angolo esterno dell'occhio, scende verso l'orecchio verso il lobo, risalendo lateralmente fino all'attaccatura dei capelli e da cui traccia una spirale sulla parte laterale della testa riportandosi prima anteriormente verso la fronte e poi indietro verso la nuca per poi scendere fino ai piedi.

 

Esiste anche lo stretching dei meridiani: ecco gli esercizi

 

Alcuni punti di trattamento dei meridiani che percorrono la testa

Collocare esattamente tutti i punti che appartengono a questi canali e trattarli tramite la moxa o la digitopressione implica una conoscenza approfondita della medicina tradizionale cinese.

Durante un massaggio alla testa e al viso essi vengono premuti quasi tutti complessivamente.

Ci sono però punti specifici che possono essere utilizzati per problematiche particolari legate a disturbi localizzati e riguardanti organi di senso o sintomi dolorosi delle zone che percorrono. Ne cito alcuni che possono essere utilizzati per lievi manifestazioni sintomatiche.

  • sinusite: i punti della vescica all'angolo interno dell'occhio e all'angolo interno delle sopracciglia quando sono premuti con delicatezza e mantenendo la pressione possono essere utili in caso di congestione nasale. Se il trattamento è prolungato e ripetuto può dare sollievo in caso di sinusiti di varia natura;

  • epistassi: il punto di stomaco 3, che si trova sulla verticale tracciata dal centro della pupilla fino al livello inferiore della narice, permette di calmare leggere epistassi; il punto di intestino crasso 20, a lato dell'ala della narice, ha la stessa funzione;

  • mal di denti: come per le epistassi il punto di stomaco 3 e i punti di intestino crasso 19 e 20 alleviano i dolori derivanti dal mal di denti, soprattutto in caso di mal di denti da tensione muscolare. Sono inoltre utili i trattamenti dei punti di stomaco che si collocano sulla mandibola e a lato delle orecchie;

  • raffreddore: tutti i punti collocati intorno al naso e sulla fronte, utili per il trattamento di sinusiti e epistassi, sono altrettanto utili in caso di raffreddori e congestione nasale;

  • mal d'orecchie: i punti intorno e dietro l'orecchio appartenenti ai canali sopra elencati permettono di alleviare dolori alle orecchie e tensione mandibolare;

  • cervicalgie: è possibile trattare i sintomi legati alla cervicalgia e sciogliere le rigidità derivanti trattando i punti della vescica biliare e della vescica che si collocano alla base della nuca, dove il muscolo si innesta sulla parte inferiore delle ossa del cranio;

  • mal di testa: tutti i punti del canale di vescica che percorrono il cranio e quelli di vescica biliare servono, se trattati con leggere e rispettose pressioni, per calmare lievi e persistenti mal di testa.

Il trattamento e l'autotrattamento dei punti di agopuntura non può sostituire, in ogni caso, per patologie gravi o persistenti, l'intervento da parte di professionisti della medicina, sia essa naturale o allopatica.

 

Scopri la fisiognomica del viso secondo la Medicina Tradizionale Cinese

 

Per approfondire:

> Medicina tradizionale cinese., cos'è e a cosa serve

 

Sei mamma di un bambino dagli 0 ai 10 anni?

Con Cure-Naturali scarica le guide di esperti psicologi in formato ebook e ottieni una consulenza personalizzata offerta da Alleanza Assicurazioni.

 

Clicca qui per il tuo pacchetto omaggio