Logo

Semi di lino, proprietà e uso

I semi di lino (dalla pianta Linum usitatissimum) sono conosciuti sia per l'alto contenuto di minerali che per le proprietà emollienti e protettive.

Molto utilizzati nella cosmesi per la cura dei capelli, sono in realtà utilissimi anche contro cistite e stipsi. Scopriamoli meglio.

>  Principali nutrienti dei semi di lino

>  Le proprietà

>  Semi di lino in cucina

 

Principali nutrienti dei semi di lino

L'alto contenuto di minerali (in particolare fosforo, rame, magnesio e manganese), di proteine (20%) e lipidi (40%) fanno dei semi di lino delle piccole preziose perle di salute.

Tra i componenti di questi semini è d'obbligo menzionare gli acidi grassi polinsaturi, capostipiti degli Omega 3 e Omega 6, ma soprattutto la presenza di mucillagini.

 

Le proprietà

Conosciuti da sempre per le loro proprietà emollienti e protettive, i semi di lino sono molto utili per combattere infiammazioni interne (ottimi ad esempio in caso di cistite) o esterne a livello epidermico.

Un altro principio benefico dei semi di lino è dato dall'alta percentuale di mucillagini. Queste sostanze di origine vegetale hanno un potere lassativo e sono coadiuvanti nella prevenzione della stipsi

I semi di lino, infatti rientrano tra gli integratori alimentari contro la stitichezza, anche se non sono da considerarsi lassativi, ma emollienti intestinali che ne regolano la motilità. In questo modo l’intestino riattiva la peristalsi e consente la defecazione.

I semi di lino per questa loro proprietà svolgonoun’azione lenitiva e rinfrescante della flora intestinale e possono essere utilizzati anche per tempi prolungati senza effetti indesiderati o dipendenze funzionali.

Gli acidi grassi Omega 3 e Omega 6 sono inoltre un prezioso contributo per la salute dell'intero organismo e un valido aiuto per il corretto funzionamento del  sistema immunitario. 

I semi di lino sono spesso associati anche alla salute dei nostri capelli, esistono infatti molti prodotti a base di semi di lino come l'olio di lino, creme, shampoo.

Ecco una ricetta di cosmesi naturale fai da te per capelli opachi e sfibrati: lasciate per una notte i semi di lino in ammollo, cuoceteli poi per mezz'ora nella stessa acqua a fuoco medio. Aggiungete qualche goccia di olio d'oliva che renderà il vostro impacco ancora più nutriente.

Filtrate la miscela ottenuta per eliminare i semi, passatela sui capelli asciutti e lasciate agire qualche minuto. La vostra chioma tornerà splendente e morbida!

 

L'olio di semi di lino è utile per la cura dei capelli e del sistema circolatorio. Scopri come usarlo.

Curare i capelli con l'olio di semi di lino

 

Semi di lino in cucina

Quello del lino è un seme insapore, proprio per questo non possiede qualità culinarie particolari; è certamente più apprezzato per le sue proprietà curative.

La parte esterna dei semi di lino è particolarmente dura, perciò per utilizzarli in cucina vanno frantumati con l'aiuto di un mortaio.
 Come la maggior parte dei semi oleosi, i semi di lino sono perfetti per arricchire insalate o muesli.

 

LEGGI ANCHE

Olio di lino, una miniera di omega 3

 

Altri articoli sui semi di lino:

Piccoli semi dalle grandi proprietà nutrizionali

I benefici degli acidi grassi nei semi

I benefici dei semi di lino nella dieta

3 usi cosmetici dei semi di lino

 

CONTENUTI SU SEMI PAGINA SUCCESSIVA