Logo

Rimedi naturali

COME PREVENIRE L’ALITOSI

L’alitosi è un disturbo fastidioso. Causa imbarazzo e rende la vita sociale un po’ meno gradevole a chi ne “soffre”. Qualche volta è causato da infezioni del cavo orale o da altre patologie. Nella stragrande maggioranza dei casi, si può prevenire con una corretta igiene orale e con un’adeguata alimentazione, vediamo come

Come prevenire l’alitosi

Come prevenire l’alitosi con l’igiene orale

Lavarsi i denti non basta, nemmeno se lo si fa tutte le volte che si mangia. Per prevenire l’alitosi è importante curare l’igiene orale senza tralasciare le azioni seguenti

  • Usare il filo interdentale tutte le sere;
  • Pulire la lingua regolarmente; l’alitosi, infatti, può essere provocata dai batteri che si annidano proprio lì. Esistono strumenti appositi che ne consentono una pulizia profonda, in alternativa si può usare un comune spazzolino. Nel caso in cui si abbia la tendenza ad avere una patina bianca sulla lingua, è possibile rimuoverla con una garza bagnata con acqua e bicarbonato;
  • Andare dal dentista per un controllo, almeno una volta l’anno;
  • Masticare ogni tanto qualche fogliolina di menta o di salvia. Sono piantine piccole che si possono coltivare facilmente anche in casa e, oltre ad aiutare nella prevenzione dell’alitosi, sono molto utili in cucina.

 

Prevenire l’alitosi: l’alimentazione e il fumo

Per prevenire l’alitosi con l’alimentazione:

  • non esagerare con i cibi alitogeni, primi fra tutti aglio, cipolla e porri;
  • non saltare i pasti: il digiuno prolungato, infatti, altera l’acidità del cavo orale e aumenta il metabolismo dei batteri che si trovano nei residui di cibo presenti nella bocca;
  • evitare le fritture, i cibi difficili da digerire, gli alimenti ricchi di grassi: un’altra causa dell’alitosi è infatti la cattiva digestione;
  • evitare gli alcolici.

Inoltre, uno dei principali nemici dell’alito fresco è il fumo. Quindi se si vuole prevenire l’alitosi è meglio abbandonare la sigaretta.

 

Patologie che possono causare alitosi

Nella maggior parte dei casi, seguire un’alimentazione corretta e curare l’igiene orale sono accorgimenti sufficienti a prevenire l’alitosi. Qualche volta, però, alla base di questo fastidioso problema ci può essere un problema di salute. L’alitosi può infatti essere causata da infezioni del cavo orale (gengiviti e parodontiti), infezioni a carico della gola o del naso, disturbi epatici, candidosi, esofagite da reflusso, patologie epatiche, alcune allergie…

In caso di alitosi che persiste nonostante la cura dell’igiene orale e dell’alimentazione è dunque consigliabile rivolgersi al proprio medico, oltre che al proprio dentista.

Un altro alleato dell’alitosi è lo stress, nei periodi di maggiore tensione emotiva è infatti possibile che l’alito ne risenta.

Immagine | Io.tangelini