Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

FARINE

Farina di semola di grano duro, proprietà e utilizzo

La farina di semola di grano duro, dal caratteristico colore giallo ambrato, è un alimento ottima per pizza e pasta e contiene carotenoidi utili contro l'invecchiamento cellulare. Scopriamola meglio.

>  1. Come si ricava la farina di semola di grano duro

>  2. Proprietà e uso della farina di semola di grano duro

>  3. I prodotti a base di farina di semola di grano duro

>  4. Una ricetta nella manica

Farina di semola di grano duro


Come si ricava la farina di semola di grano duro

La farina di semola di grano duro si produce attraverso la  macinazione del grano duro. Questa farina è tipica delle regioni del sud d’Italia, come Puglia e Sicilia e di altre zone del Mediterraneo meridionale ed orientale.

La farina di semola di grano duro si distingue da quella di grano tenero sia per la granulometria più accentuata che per il suo caratteristico colore giallo ambrato, colore che viene trasmesso anche ai prodotti da essa ottenuti.

 

Proprietà e uso della farina di semola di grano duro

Il grano duro è un cereale ricco di proteine e di glutine (mediamente superiore a quello presente nella farina di frumento tenero), che, rispetto al grano tenero, possiede una maggiore capacità di assorbimento dell’acqua e una maggiore lavorabilità.

Per questo motivo, gli impasti che si ottengono, consentono rese più produttive rispetto ad altri sfarinati. Si tratta anche di una semola a basso tenore di ceneri, per cui la pasta non scurisce nel tempo.

La farina di grano duro è un prodotto studiato per tutti i tipi di pasta fatta in casa; si usa anche nelle preparazioni lievitate, come pane e focaccia o pizza, cui conferisce un bel colore dorato. Oltre alla presenza di fibra, notevole è anche l’apporto di elementi minerali (potassio, ferro e fosforo) ed di vitamine (tiamina e niacina), carotenoidi (luteina e beta-carotene), sostanze che prevengono l’invecchiamento cellulare e sembrano proteggere contro alcune forme di tumore. In particolare, va evidenziato, come il pane ottenuto da semola di grano duro possiede quindi notevoli capacità antiossidanti.

 

Prodotti della farina di semola di grano duro

Questa farina si utilizza prevalentemente per la produzione di pane e pasta (orecchiette e strascinati pugliesi, per esempio), ma anche per dolci tipici.

La farina di semola di grano duro si può utilizzare per biscotti, torte, così come pizze e focacce. Ottima per le impanature. La farina di grano duro si trova facilmente nei supermercati e nei negozi specializzati.

 

Una ricetta nella manica

Focaccia pugliese
Ingredienti:

  • 500 grammi di farina di semola grano duro,
  • 400 grammi di acqua circa,
  • 4 grammi di lievito secco,
  • 2 cucchiai di olio di oliva extravergine,
  • 5 grammi di sale,
  • pangrattato,
  • pomodorini,
  • origano,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale.

Procedimento: In una ciotola capiente mettere la farina, il lievito e metà dell’acqua, iniziando a mescolare con un cucchiaio di legno e aggiungendo via via tutta l’acqua. Aggiungere poi l’olio e il sale e trasferire il composto sulla spianatoia infarinata. Lavorarlo con le mani fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. In un contenitore a chiusura ermetica mettere un filo d’olio e sopra adagiare il panetto.

Chiudere il contenitore e metto in frigo nella parte più bassa del frigorifero per tutta la notte. Trascorse le 12 ore o più, aprire il contenitore, spargere del pangrattato sull’impasto e rovesciarlo sulla teglia. Abbassarlo leggermente con i polpastrelli, aggiungendo i pomodorini, l’olio, l’origano e il sale. Accendere il forno a 220° circa e cuocere per una ventina di minuti, controllando quando è ben dorata.


Grano duro: usi e 2 ricette

 

Altri articoli sul grano duro:

> Grano duro e grano tenero le differenze

 

Immagine | Goodmills

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy